Home News - Latest IMU - non tutti i comuni hanno deliberato le aliquote
IMU - non tutti i comuni hanno deliberato le aliquote PDF Stampa E-mail

Ci avviciniamo alla scadenza per il secondo acconto IMU prevista per il 17 dicembre p.v e non tutti i comuni hanno deliberato l’aliquota definitiva, bisognerà pertanto verificare se il comune dove sono situati gli immobili di proprietà ha adottato la relativa delibera. Il ministero delle finanze con un comunicato stampa del  31 ottobre u.s. ha ricordato che lo stesso giorno era in scadenza il termine entro il quale i Comuni potevano approvare o modificare il regolamento e la deliberazione relativa alle aliquote IMU.  Il comunicato ha rammentato che, nel caso in cui i Comuni non dovessero deliberare sulle aliquote, si applicheranno quelle previste dall’articolo 13 del decreto legge n. 201/2011 e cioè: 
- 0,4 per cento per l'abitazione principale e per le relative pertinenze
- 0,2 per cento per i fabbricati rurali ad uso strumentale, 
-  0,76 per cento per gli altri immobili.
Per quanto concerne la quota IMU destinata all’Erario, lo Stato ha tempo fino al 10 dicembre 2012 per apportare eventuali modifiche pertanto sarebbe opportuno attendere tale data prima procedere al versamento.
Ricordiamo che rispetto alla prima rata, in occasione del versamento del saldo del 17 dicembre p.v. , si potrà ricorrere anche al classico bollettino postale.

Collegandosi al seguente link è possibile prendere visione delle delibere gia note di alcuni comuni:

http://portale.apmi.it/visualizzaNews.php?ID=3250&Tipo=Notizie