Home Legale - Legale Privacy e marketing: stop pop up consenso incorporato
Privacy e marketing: stop pop up consenso incorporato PDF Stampa E-mail

Il Garante ha vietato a una società che offre servizi di comparazione sul proprio sito web il trattamento, per finalità di marketing e di vendita ad altre aziende, dei dati raccolti attraverso un pop up senza il necessario consenso degli utenti. Le verifiche ispettive svolte dall’Autorità hanno accertato che il pop up non permetteva l’accesso ai servizi offerti se l’utente non accettava, con un unico consenso, il trattamento dei dati per diverse finalità (fra le quali il marketing o la comunicazione dei dati a terzi). In caso di compilazione delle caselle di testo, ma di mancata spunta del consenso, infatti, il sito non acquisiva i dati inseriti e non consentiva di procedere con la richiesta. Perciò, anche se l’informativa faceva riferimento alle diverse finalità di trattamento di dati, non si consentiva agli utenti di esprimere, come prevede la normativa, consensi specifici e differenziati.
Questa e altre notizie nell’ultima newsletter del Garante per la protezione dei dati personali (n. 442) pubblicata lo scorso 21 giugno.
Per accedere alla newsletter n. 442 del Garante, cliccare qui

Per informazioni, Servizio Legale tel. 02671401 - mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.