Home Credito & Fisco - Credito & Fisco Super e iperammortamento, ulteriori chiarimenti
Super e iperammortamento, ulteriori chiarimenti PDF Stampa E-mail

La risoluzione n. 62/E del 9 agosto dell’Agenzia delle Entrate contiene ulteriori chiarimenti in merito ai criteri per la corretta distinzione della componente immobiliare, rispetto alla componente mobiliare degli investimenti in magazzini autoportanti, poiché fabbricati e costruzioni non rientrano tra gli investimenti agevolabili, pertanto relativamente ai magazzini autoportanti bisogna distinguere la componente immobiliare da quella mobiliare (macchinari, congegni e altri impianti, funzionali ad uno specifico processo produttivo).
I magazzini autoportanti sono investimenti che rappresentano elementi di più ampie e articolate unità immobiliari, realizzate per esigenze di attività produttive e commerciali in genere che, per caratteristiche intrinseche, sono censibili in catasto nelle categorie del Gruppo D (“immobili a destinazione speciale”).
Nel caso di investimento in magazzini autoportanti, la circolare chiarisce che l’agevolazione del super e iperammortamento è limitata alla componente impiantistica o in altre parole per le componenti mobiliari, ossia le componenti escluse dalla determinazione della rendita catastale.

Cliccare qui
per prendere visione della circolare completa.

Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.