Home Relazioni Industriali & Sindacale - Relazioni Industriali & Sindacale Osservanza effettività pagamenti con strumenti tracciabili
Osservanza effettività pagamenti con strumenti tracciabili PDF Stampa E-mail

Con nota prot. n. 7369 del 10 settembre 2018, l’ispettorato nazionale del Lavoro ha fornito al personale ispettivo, ulteriori indicazioni operative in ordine alle modalità di verifica dell’osservanza degli obblighi introdotti dall’art. 1, commi 910 e 913, L. n. 205/2017 e dell’effettività dei pagamenti realizzati medianti gli strumenti ivi indicati.
In particolare, l’ente, ribadendo che il divieto di pagamento in contanti riguardi ciascun elemento della retribuzione ed ogni anticipo della stessa, precisa che l’utilizzo degli strumenti di tracciabilità non è obbligatorio per la corresponsione delle somme dovute a diverso titolo (es. anticipi e/o rimborso spese di viaggio, vitto, alloggio) ma, in considerazione della natura mista dell’indennità della trasferta, si ritiene opportuno ricomprendere le relative somme nell’ambito degli obblighi di tracciabilità.
Per quanto concerne le modalità relative alle verifiche ispettive, l’ente disciplina gli ulteriori controlli ai quali gli organi di vigilanza possono ricorrere, nei casi in cui risulti dubbia l’effettiva corresponsione della retribuzione con tali strumenti (bonifico, assegno), differenziati in base al sistema di pagamento utilizzato.

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.