CIGS per cessazione: chiarimenti PDF Stampa E-mail

Il ministero del Lavoro, con la circolare n.15 del 04/10/2018, ha chiarito i requisiti e le modalità di accesso alla cassa integrazione straordinaria per cessazione, quale ulteriore ipotesi di crisi aziendale, recentemente reintrodotta, come da notizia pubblicata a cura del Servizio Relazioni Industriali su A.P.I. News 2018-09-N4.
In particolare, si precisa che al trattamento di integrazione salariale può accedere l’impresa che abbia cessato, in tutto o in parte, l’attività produttiva o assuma la decisione di cessarla, eventualmente nel corso dell’intervento di integrazione salariale di cui all’art. 21 del D.Lgs. n. 148/2015 a seguito dell’aggravarsi delle iniziali difficoltà, qualora sussistano le concrete prospettive di cessazione della stessa attività con il riassorbimento del personale o si prospettino piani di reindustrializzazione, anche presentati dalla medesima azienda in cessazione, finalizzati al mantenimento dei livelli occupazionali.

Per visualizzare il testo della ns. precedente notizia cliccare qui

Per visualizzare il testo della circolare ministeriale cliccare qui

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.