Home Credito & Fisco - Credito & Fisco Interventi di efficienza energetica, controlli dell’ENEA
Interventi di efficienza energetica, controlli dell’ENEA PDF Stampa E-mail

Il D.M. 11 maggio 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 211 dell’11 settembre 2018, disciplina le modalità con cui l’ENEA – Agenzia Nazionale Efficienza Energetica - dovrà effettuare i controlli sulla spettanza della detrazione per gli interventi di riqualificazione energetica.
Per poter accedere all’agevolazione sugli interventi di risparmio energetico, per cui è stato prorogato il termine al 31 dicembre 2018, è necessario che un professionista abilitato affermi il rispetto dei requisiti tecnici di ciascun singolo intervento e rediga relazione tecnica e attestato di prestazione energetica (APE) di ogni singola unità immobiliare, di cui si richiedono le detrazioni.
L’iter di controllo prevede che l’ENEA verifichi, anche a campione, le attestazioni e le agevolazioni spettanti in tema detrazioni per interventi di efficienza energetica, con le procedure indicate in apposito decreto, del Ministero dello Sviluppo Economico.
A tal fine comunica, al soggetto beneficiario della detrazione o all’amministratore condominiale in caso di interventi su parti comuni condominiali, l’avvio del procedimento mediante lettera raccomandata o PEC.
Passati 30 giorni il beneficiario dovrà fornire la documentazione necessaria per effettuare i controlli.Entro 90 giorni, l’ENEA verifica la documentazione e comunica l’esito del controllo al beneficiario, inoltre invia all’Agenzia delle Entrate una relazione relativa all’eventuale decadenza dal beneficio in caso di esito negativo.
A seguire l’Agenzia, dopo aver valutato la documentazione, emette il provvedimento di diniego.

Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.