Home Formazione - Formazione Rapporto OCSE: formazione adulti e ruolo dei fondi interprofessionali
Rapporto OCSE: formazione adulti e ruolo dei fondi interprofessionali PDF Stampa E-mail

Pubblicato il rapporto OCSE “Adult Learning in Italy: what role for training funds?”, svolto in coordinamento con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (MLPS), l’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro (ANPAL), e l’Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche (INAPP), con il supporto della fondazione JP Morgan Chase.
Durante la fase di indagine e di rilevazione dei dati, Stefano Valvason, direttore generale di A.P.I., ha incontrato gli studiosi dell’OCSE per descrivere il punto di vista delle aziende associate sulla formazione finanziata. 
Scopo dello studio: analizzare la relazione tra la formazione degli adulti in Italia e i fondi per la formazione. Il rapporto mette in evidenza come in Italia si sia verificata una crescita della formazione indirizzata agli adulti ma, nonostante questo dato positivo, il tempo e le risorse dedicate alla formazione continua si mantengano ad un livello più basso rispetto a quanto registrato in altri Paesi.
Nel testo si sottolinea come l’invecchiamento della popolazione, la globalizzazione e il progresso tecnologico - in particolare l’incremento dell’automazione - abbiano un profondo impatto sulle competenze richieste dal mercato del lavoro e, conseguentemente, sia necessario che le imprese formino adeguatamente il capitale umano affinché sia in grado di affrontare positivamente i cambiamenti e aggiornare le competenze.
I fondi interprofessionali, ovvero i fondi costituiti dalle parti sociali per favorire la formazione continua dei lavoratori, ai quali le imprese possono aderire gratuitamente, sono descritti nel rapporto come uno strumento molto positivo che ha favorito l’avvio di processi di formazione anche all’interno di aziende fino ad allora poco attente al tema. 
Lo studio racconta una diversa propensione alla formazione in correlazione alla dimensione aziendale: le grandi imprese, infatti, vengono descritte come maggiormente aperte alla formazione e all’utilizzo degli strumenti di formazione finanziata rispetto alle piccole e medie imprese, nonostante lo strumento sia fruibile da tutte.

Per ulteriori informazioni sul rapporto clicca qui.

Per informazioni sui fondi interprofessionali e la formazione finanziata: Servizio Formazione, tel. 02.67140289 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.