Home Credito & Fisco - Credito & Fisco Pace fiscale: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate
Pace fiscale: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate PDF Stampa E-mail

In merito alla Pace fiscale, introdotta dal D.L. n. 119/2018, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato due nuove circolari contenenti ulteriori chiarimenti. La Circolare n. 6/E del 1° aprile 2019, fornisce chiarimenti in merito alla definizione delle violazioni pendenti, spiegando quali liti sono da considerarsi pendenti, come si determina il valore della controversia, gli importi dovuti e le percentuali nei casi di soccombenza parziale.
Inoltre, precisa che possono beneficiare dell’agevolazione i contenziosi sugli avvisi di accertamento, i provvedimenti di irrogazione di sanzioni, gli atti di recupero di crediti d’imposta indebitamente utilizzati e in generale sugli atti impositivi che recano una pretesa tributaria quantificabile. La Circolare n. 7/E del 9 aprile scorso, invece fornisce chiarimenti sulla definizione agevolata dei processi verbali di constatazione e illustra le violazioni che possono essere definite, gli effetti premiali e le regole per i contribuenti che intendono avvalersi dell’istituto. 

Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 0267140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.