Home News - Latest
Latest
The latest news from the Joomla! Team

A.U.ESSE Srl, design e sostenibilità PDF Stampa E-mail

A.U.ESSE Srl è un’azienda “design oriented” che produce contenitori per rifiuti stradali, rifiuti speciali e raccolte differenziate, oltre a complementi di arredo urbano.L’azienda, nasce nel 2004, dall’acquisto del ramo d’azienda di Carrozzeria Moderna SpA, dedicato alla realizzazione di prodotti per il decoro dell’ambiente urbano.
In continuità con la precedente esperienza imprenditoriale, durata oltre 40 anni, A.U.ESSE promuove lo sviluppo di nuove progettualità mirate ad un futuro eco – sostenibile.
Un percorso industriale “made in Italy” che consente all’Azienda di fornire una consolidata capacità costruttiva, attenta alla ricerca tecnologica e finalizzata al miglioramento continuo.

La filosofia d’impresa 
La progettazione si caratterizza per un approccio flessibile, adeguato ai cambiamenti ma con solide “radici”, in grado di contraddistinguere i propri prodotti in un mercato ricco di competitor. A.U.ESSE ha attivato diverse collaborazioni con progettisti esterni e università per garantire un “other urban way” alla propria clientela.La soddisfazione del cliente è un obbiettivo prioritario dei processi aziendali, che consente a questa piccola realtà di realizzare forniture per enti pubblici, società di servizi e istituzioni, che necessitano di attrezzature di alta qualità.

Un mercato in espansione e clienti illustri
Tra i numerosi clienti di A.U.ESSE, la città di Roma e la città del Lussemburgo, a cui l’azienda fornisce da anni i cestini stradali. Non mancano grandi aziende a partecipazione pubblica quali: Hera SpA o Gruppo A2A SpA ma anche grandi realtà private come Autogrill SpA o Fiera Milano SpA.
Diverse anche le forniture di prestigio, tra cui, recentemente, il Senato della Repubblica. 
A.U.ESSE vanta la partecipazione a grandi eventi mondiali tra cui il Giubileo 2016 a Roma, l’Expo 2015 a Milano, il G8 2009 a L’Aquila, il G8 Ambiente 2009 a Siracusa.

L’azienda realizza la quasi totalità del proprio fatturato in ambito CEE, prevalentemente sul mercato domestico, ma non intende limitare i suoi confini ed è attiva anche all’estero, come alcune significative forniture realizzate per paesi del Golfo Persico.

Per restare sempre aggiornati sulle novità visitare il sito.

Per contattare A.U.ESSE Srl
Via Per Castelletto, 23
20080 Albairate (MI) 
Tel: 02 - 94920378 
Fax: 02 - 94923148
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

auesse_1_s


auesse_2_s

auesse_3_s

auesse_logo_s

 
Carioni Spedizioni Internazionali Srl, le merci nel mondo PDF Stampa E-mail

Una rete di collaborazioni internazionali in circa 200 Paesi del mondo (quale Membro della “Five Star Freight Systems” – World Agency Network) consente alla Carioni Spedizioni Internazionali Srl di ricoprire un ruolo chiave nei servizi di global freight management, garantendo al cliente un servizio di assistenza nei mercati di approvvigionamento e destinazione. 
Fondata nel 1930 dal ragionier Giuseppe Carioni, che sviluppò la propria attività di spedizioniere doganale in forma di impresa, l’azienda milanese è da sempre sinonimo di eccellenza e qualità tanto che anche con il figlio del fondatore, Alberto, l’azienda si amplia e, specializzandosi nell’elettronica di consumo, diventa in breve leader nell’area milanese nel settore dell’intermediazione doganale. 
Negli anni Carioni Spedizioni Internazionali Srl (già SpA) ha mutato compagine societaria passando dal 1995 alla famiglia di Giancarlo Saglimbeni, già responsabile dell’aerea meccanizzazione dell’Agenzia Delle Dogane e dal 1979 Direttore generale della Carioni stessa. 
La costituenda Srl rilevò nel 1992 l’intero ramo azienda operativa per l’autotrasporto merci per conto terzi, per le spedizioni stradali, ferroviarie, marittime e aeree e per il compimento delle operazioni doganali e accessorie quali magazzinaggi, facchinaggi, svincoli e svincoli doganali. 
Nell’ultimo decennio oltre ad aver mantenuto la specializzazione negli sdoganamenti di elettronica di consumo, ha diversificato la propria attività, ampliando la gamma dei servizi offerti, rispondendo alla sempre crescenti esigenze delle imprese rivolte al mercato logistico. 
Sono, inoltre, state aperte nuove filiali operative, sviluppate importanti sinergie con imprese della filiera per la conquista di nuovi segmenti di mercato e stipulati contratti internazionali di cooperazione con corrispondenti esteri in numerosi Paesi del Sud-est asiatico, dell’Estremo Oriente e dell’America del Nord.
L’azienda ha saputo quindi ridisegnare la propria offerta senza mai abbandonare la propria tradizione e il core business, affrontando con passione le nuove sfide dei mercati globali.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime novità visitare il sito

Per contattare Carioni Spedizioni Internazionali Srl:
Via M. Gioia, 66 - 20125 Milano
Tel 02.698181 - 02.9268741
E- mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Eliano Mattia Saglimbeni, Giancarlo Saglimbeni, Mauro Leonardo Saglimbeni
CARIONI_FAMIGLIA



CADCARIONI_1_S



cad_carioni_2_s








cad_carioni_logo_s

 
A.P.I. partner del Progetto MASP PDF Stampa E-mail

MASP – Master Parenting in Work and Life è un progetto finanziato dall’UE finalizzato non solo ad aiutare le persone a conciliare l’equilibrio tra la propria vita e l’occupazione, ma anche a incentivare la partecipazione delle donne al mercato del lavoro. A.P.I. partner del progetto, promosso dal Comune di Milano come ente capofila, vuole informare e sensibilizzare le imprese associate sull’importanza della conciliazione famiglia lavoro e sul suo valore strategico per lo sviluppo delle PMI.

La realizzazione del progetto vede un partenariato internazionale, con il coinvolgimento di: Agenzia del Lavoro della Provincia Autonoma di Trento, AFOL Metropolitana, Associazione BIN ITALIA, Gruppo Cooperativo CGM, AICCON, LBV, EUROSMAC (Norvegia) e REVES Network (Belgio). 

A Milano, così come nella provincia di Trento, è previsto il coinvolgimento di una grande impresa nazionale, di cinque PMI e di una multinazionale, in cui verranno testati dei servizi innovativi per facilitare la conciliazione della vita privata e professionale dei dipendenti. Altresì, 300 donne potranno ricevere supporto nella ricerca di lavoro nei prossimi due anni. 

Tra gli obbiettivi principali:
sviluppare e testare una strategia di work-life balance innovativa incentrata su due programmi: uno dedicato alle donne disoccupate l’altro rivolto alle imprese e ai loro lavoratori, individuando delle buone prassi che possano essere facilmente applicabili a realtà diverse tra loro;
migliorare le capacità e le conoscenze degli attori chiave coinvolti nel processo di conciliazione tra lavoro e vita privata, al fine di renderli più consapevoli e implementare misure innovative;
sviluppare una partnership multilivello e multi-stakeholder sostenibile, al fine di creare un modello integrato di intervento.

Il Comune di Milano ha evidenziato che “grazie a progetti come MASP, l’Europa a Milano significa più qualità della vita e supporto concreto all’occupazione femminile, due temi decisivi per il benessere della nostra comunità”.

A.P.I. e il Progetto MASP
A.P.I. opera dal 1946 al servizio delle PMI, parte imprescindibile del supporto alle imprese è guidarle nello sviluppo di nuovi modelli organizzativi che possano portare beneficio alla crescita dell’impresa. Ogni cambiamento genera innovazione e nuove opportunità di crescita, proprio per questo A.P.I. partecipa al progetto MASP.
L’obiettivo è contribuire a individuare un metodo di ampia scala, facilmente fruibile dalle PMI che oggi, e sempre di più, avvertono la necessità di sperimentare, implementare o rendere strutturale l’utilizzo di queste misure, così dà permettere ai lavoratori di gestire flessibilmente il proprio tempo, in sintonia con gli obiettivi aziendali.
Grazie alla partecipazione al progetto MASP, A.P.I. si fa portavoce, anche nel contesto europeo, dei fabbisogni delle PMI italiane, la cui crescita è condizione essenziale per il buon andamento dell’economia e del mercato del lavoro italiani.

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel. 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Per collegarsi alle pagine social ufficiali del Progetto MASP:
Facebook
Twitter

Per visualizzare il flyer cliccare qui


EU This project is co-funded by the European Union.

 
2 luglio, A.P.I. partner del Progetto MASP PDF Stampa E-mail

MASP – Master Parenting in Work and Life è un progetto finanziato dall’UE finalizzato non solo ad aiutare le persone a conciliare l’equilibrio tra la propria vita e l’occupazione, ma anche a incentivare la partecipazione delle donne al mercato del lavoro. A.P.I. partner del progetto, promosso dal Comune di Milano come ente capofila, vuole informare e sensibilizzare le imprese associate sull’importanza della conciliazione famiglia lavoro e sul suo valore strategico per lo sviluppo delle PMI.
La realizzazione del progetto vede un partenariato internazionale, con il coinvolgimento di: Agenzia del Lavoro della Provincia Autonoma di Trento, AFOL Metropolitana, Associazione BIN ITALIA, Gruppo Cooperativo CGM, AICCON, LBV, EUROSMAC (Norvegia) e REVES Network (Belgio). 
A Milano, così come nella provincia di Trento, è previsto il coinvolgimento di una grande impresa nazionale, di cinque PMI e di una multinazionale, in cui verranno testati dei servizi innovativi per facilitare la conciliazione della vita privata e professionale dei dipendenti. Altresì, 300 donne potranno ricevere supporto nella ricerca di lavoro nei prossimi due anni. 

Tra gli obbiettivi principali:

  • sviluppare e testare una strategia di work-life balance innovativa incentrata su due programmi: uno dedicato alle donne disoccupate l’altro rivolto alle imprese e ai loro lavoratori, individuando delle buone prassi che possano essere facilmente applicabili a realtà diverse tra loro;
  • migliorare le capacità e le conoscenze degli attori chiave coinvolti nel processo di conciliazione tra lavoro e vita privata, al fine di renderli più consapevoli e implementare misure innovative;
  • sviluppare una partnership multilivello e multi-stakeholder sostenibile, al fine di creare un modello integrato di intervento.

Il Comune di Milano ha evidenziato che “grazie a progetti come MASP, l’Europa a Milano significa più qualità della vita e supporto concreto all’occupazione femminile, due temi decisivi per il benessere della nostra comunità”.

Lo scorso 2 luglio, si è svolta a Trento la prima Study Visit a cui erano presenti tutti i partner del progetto.
In rappresentanza di A.P.I. è intervenuto il direttore generale Stefano Valvason. Nel corso del suo intervento, ha evidenziato che: “A.P.I. opera dal 1946 al servizio delle PMI, parte imprescindibile del supporto alle imprese è guidarle nello sviluppo di nuovi modelli organizzativi che possano portare beneficio alla crescita dell’impresa. Ogni cambiamento genera innovazione e nuove opportunità di crescita, proprio per questo A.P.I. partecipa al progetto MASP. L’obiettivo – ha proseguito Valvason - è contribuire a individuare un metodo di ampia scala, facilmente fruibile dalle PMI che oggi, e sempre di più, avvertono la necessità di implementare o rendere strutturale l’utilizzo di queste misure, così dà permettere ai lavoratori di gestire flessibilmente il proprio tempo, in sintonia con gli obiettivi aziendali.Nel corso degli anni, a livello locale, sia a Milano che nel territorio di Monza e Brianza, A.P.I. ha partecipato a diversi progetti sulla conciliazione vita-lavoro, che hanno permesso alle imprese di conoscere e sperimentare meglio le opportunità. Grazie a MASP – conclude Valvason - auspichiamo un coinvolgimento anche delle nuove generazioni di imprenditori, infatti, negli ultimi anni molte aziende sono in procinto di effettuare un cambio generazionale. Si tratta di un momento decisivo anche per implementare policy di sviluppo delle risorse umane. Infine, grazie alla partecipazione al progetto MASP, A.P.I. si fa portavoce, anche nel contesto europeo, dei fabbisogni delle PMI italiane, la cui crescita è condizione essenziale per il buon andamento dell’economia e del mercato del lavoro italiani.”

A breve sarà on line il sito MASP, per essere sempre aggiornati è possibile collegarsi alla pagina Facebook e il profilo Twitter

Per visualizzare il flyer cliccare qui 

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel. 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.



EU    This project is co-funded by the European Union.

 
A.P.I. visita la Casa del Cuore LILT PDF Stampa E-mail

Lo scorso 9 luglio, LILT ha aperto le porte di una delle Case del Cuore LILT, gli appartamenti che ospitano i piccoli pazienti oncologici.
Insieme ad altre aziende partner della Lega Italiana per la lotta ai tumori, A.P.I. ha potuto visitare i luoghi dove il sostegno si concretizza: in un supporto ai bambini malati e alle loro famiglie che, in situazione di disagio economico, vengono a Milano, da ogni parte d’Italia e del mondo, per affrontare un periodo di cure oncologiche. Ambienti accoglienti per far sì che i piccoli pazienti si sentano “a casa” anche lontani da casa.
In rappresentanza di A.P.I., ha partecipato Silvia Villani, funzionario del Servizio Comunicazione.
Durante l'incontro è stato illustrato il progetto Casa del Cuore LILT attraverso le testimonianze dello psicologo, dei volontari e di chi costantemente assiste le famiglie ospiti.


Numerosi gli appuntamenti LILT dei prossimi mesi:
- 15 settembre: Salomon Running Relay 
- 25 settembre - 31 ottobre: Campagna Nastro Rosa di prevenzione al tumore al seno 
- 27 settembre: Milano Loves You Run, una corsa in pigiama per "svegliare"/sensibilizzare 

Ogni anno una parte significativa delle risorse di LILT Milano arriva dal 5 per mille. Scopri come sostenere la LILT.

Per informazioni: Servizio Studi e Comunicazione, tel.02.67140267 - mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 4 di 964