Home News - Latest
Latest
The latest news from the Joomla! Team

Obbligo rendicontazione risparmi energia 2018 PDF Stampa E-mail

Entro il 31 marzo 2019 i soggetti che abbiano effettuato diagnosi energetiche su base volontaria o in quanto soggetti obbligati (grandi imprese e imprese energivore), nonché le imprese che implementino un sistema di gestione dell’energia secondo la ISO 50001, hanno l’obbligo di comunicare all’ENEA, tramite l’apposito portale, i risparmi di energia conseguiti nell’anno 2018 (art. 7 comma 8 del Dlgs 102/2014).
La rendicontazione dei risparmi dovrà essere effettuata solo per i siti in cui siano stati effettuati interventi di efficienza energetica, sia che si tratti di interventi di efficientamento tecnologico del ciclo produttivo, sia derivanti da qualunque modifica, anche comportamentale, in relazione all’attività svolta all’interno del sito produttivo. I risparmi dovranno essere contabilizzati in forma normalizzata, a parità dunque di flusso di prodotti e/o servizi dei processi ante e post intervento, e comunicati solo se superiori al 1% dei consumi dell’anno precedente (2017).
Dai risparmi conseguiti dovranno essere scorporati quelli per i quali siano stati riconosciuti certificati bianchi. Nel caso in cui i risparmi non si siano verificati o non siano stati misurati, le imprese non sono tenute ad effettuare alcuna comunicazione. L’obbligo è riferito al soggetto: pertanto saranno interessati da rendicontazione tutti i siti, compresi quelli eventualmente esclusi da obbligo di diagnosi grazie al processo di campionamento.

Per informazioni: Servizio Energia, telefono 0267140250 - e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

 
AREA-B, Appello al Sindaco di Milano PDF Stampa E-mail

Paolo Galassi, presidente A.P.I., Giovanni Barzaghi, presidente di Confartigianato APA Milano Monza e Brianza, e Gianfranco Sanavia, presidente di Confartigianato Alto Milanese, hanno firmato e inviato a Giuseppe Sala, sindaco di Milano, un appello sull'Area B, il provvedimento in vigore dal 25 febbraio. 

“Area B”, è la zona a traffico limitato istituita per interdire la circolazione dei veicoli più inquinanti su gran parte del territorio del Comune di Milano (dalle ore 7:30 alle ore19:30, dal lunedì al venerdì, festivi esclusi), questo comporta che dal 25 febbraio le imprese che utilizzano veicoli per il trasporto merci con motorizzazioni Euro Diesel 0, 1, 2 e 3 durante l’operatività di Area B fruiranno di un numero limitato di “permessi”, oltre i quali saranno automaticamente sanzionati dalle telecamere poste a presidio della ZTL, a prescindere dalle deroghe più generalmente previste a livello regionale.
Inoltre, analoghe misure sono stabilite per le motorizzazioni Diesel più recenti oggi effettivamente reperibili sul mercato, sino a giungere, nell’ottobre del 2025, al divieto degli Euro 6 Diesel cat. A, B e C. I veicoli Euro 6 Diesel categoria D (che potranno circolare fino al 2030), nonché quelli elettrici, ibridi, GPL o a metano mono o bi-fuel non sono oggi prontamente reperibili sul mercato ovvero non garantiscono prestazioni adeguate, a prescindere dai contributi stanziati per alcune di queste tipologie di automezzi dal Comune di Milano.
Per questi motivi gli imprenditori, che sono oggi tenuti a sostituire il proprio veicolo per il trasporto merci leggero con un nuovo veicolo in pronta consegna Diesel Euro 6, sarebbero costretti ad acquistare un automezzo in grado dicircolare per poco più di 6 anni, con tempi di ammortamento evidentemente esigui, a differenza di quelli di 17 anni previsti per i veicoli trasporto merci pesanti.

Le Associazioni pur comprendendo e condividendo l’esigenza di un crono-programma per contribuire alla riduzione dell’inquinamento atmosferico, evidenziando – oltre che auspicare misure quanto più omogenee a livello di bacino padano – la necessità d’impostare un percorso sostenibile anche per le imprese, nello specifico favorendo la sostituzione dei veicoli più obsoleti con l’acquisto di veicoli molto meno inquinanti quali gli Euro 6 Diesel cat. A, B e C.


Per scaricare l'appello cliccare qui 
Per scaricare la circolare cliccare qui 

A.P.I. resta a disposizione delle imprese associate per eventuali informazioni.

 
Scopri TheFabLab 2.0. Bologna PDF Stampa E-mail

Il prossimo 5 Marzo, dalle ore 18:00, TheFabLab aspetta le imprese al laboratorio di Bologna ( Digital Hub Net Service - Via Ugo Bassi, 7) per presentare tutte le novità del 2019. 
Un aperitivo per conoscersi e parlare di innovazione. 
TheFabLab è una start-up innovativa che studia e sperimenta nuove metodologie progettuali e soluzioni di fabbricazione digitale, elettronica programmabile e di Internet of Things, nell’ambito dell’Industry 4.0. Fa parte della rete internazionale dei fab lab, i laboratori di fabbricazione e ricerca nati dal 2001 dall’idea del professore Neil Gershenfeld, direttore del Center for Bits and Atoms al MIT di Boston.
Alla base la convinzione che l’innovazione tecnologica non solo produca vantaggi per professionisti e aziende, ma che abbia anche un importante impatto sociale e culturale.
TheFabLab promuove un approccio aperto all’innovazione e alle tecnologie, capace di generare valore per un ecosistema di aziende, professionisti e start-up.

Per partecipare all'aperitivo cliccare qui 

Per informazioni: 
www.thefablab.it
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


FABLAB_S

 
Proroga spesometro, esterometro e comunicazioni delle liquidazioni periodiche IVA PDF Stampa E-mail

È stato finalmente approvato il decreto che proroga la scadenza di spesometro, esterometro e non solo. L’ art. 1, prevede la proroga al 30 aprile 2019 per le:
comunicazioni dello spesometro del 3° e 4° trimestre 2018 e, per coloro che hanno optato per la trasmissione semestrale, del 2° semestre 2018 
comunicazione dati delle operazioni transfrontaliere dei mesi di gennaio, febbraio e marzo 2019

È stata inoltre, introdotta la proroga al 10 aprile 2019 per le comunicazioni delle liquidazioni periodiche IVA del 4° trimestre 2018, precedentemente in scadenza alla data odierna, 28 febbraio (art. 2).
È stata inoltre prevista all’art. 3 la proroga per i soggetti che facilitano le vendite a distanza mediante l’uso di interfacce elettroniche, che potranno procedere entro il 16 maggio 2019, al versamento dell’IVA relativa ai primi tre mesi del 2019, con la maggiorazione dello 0,40 per cento mensile a titolo di interesse.
I medesimi soggetti, inoltre, godranno di particolari termini anche con riferimento all’esterometro.

Infatti, fermo restando il generale rinvio al 30 aprile previsto per le mensilità di gennaio e febbraio, questi particolari contribuenti potranno trasmettere i dati relativi a marzo e aprile entro il 31 maggio.Il testo non è ancora stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Cliccare qui per accedere al comunicato del Mef.

Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
12 marzo, Industria 4.0:entra nella rivoluzione! PDF Stampa E-mail

Imprenditori, lavoratori, innovatori ed esperti a confronto sulle possibilità delle imprese del futuro. Un incontro di orientamento e dibattito promosso da SIAM e Laboratorio Industry 4.0 in programma martedì 12 Marzo (SIAM - Milano in via Santa Marta 18) dalle ore 17.30.
Industria 4.0 ha generato aspettative, utopie e confusioni?
A.P.I. parteciperà e promuove l'evento quale occasione per discutere e confrontarsi sul tema dell’Industria 4.0 per le PMI, per chiarire dubbi, analizzarne le problematiche e definire gli obiettivi. Agevolazioni fiscali per le imprese, finanziamenti, formazione e approfondimento sulle tecnologie di processo per accelerare la trasformazione digitale e assicurarsi il futuro sul mercato.

Informazioni, prospettive e casi concreti serviranno ad analizzare la situazione attuale.

All’incontro parteciperanno:
• Diego Ettore Liberati: PhD - Research Director, National Research Council of Italy - Politecnico di Milano
• Daniele Piparo: Direzione SIAM
• Giovanni Anselmi: Co-Founder Laboratorio Industry 4.0
• Stefano Valvason: Direttore generale A.P.I. - Associazione Piccole e Medie Industrie
• Luca Cremona: Business Development Manager Industrial Solutions Gruppo Rold
• Paolo Calveri: Esperto in conformità e iperammortamento beni - Responsabile Laboratorio Industry 4.0
• Antonio Berera: Co-Founder FiloAlfa
• Marco Dolera: Founder Union - Experience Architect

Per informazioni: Servizio Studi e Comunicazione, tel. 0267140267 - mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  
Per leggere l'approfondimento pubblicato su Magazine Qualità cliccare qui 
Per iscriversi cliccare qui 

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 5 di 947