Home News - Latest
Latest
The latest news from the Joomla! Team

Tempi Moderni, scopri le opportunità PDF Stampa E-mail

Tempi Moderni, l'agenzia per il lavoro partner di A.P.I. può dare la risposta alla richiesta di professionalità delle imprese. Attraverso un servizio che offre bassi costi di gestione e flessibilità è possibile trovare i migliori canali per selezionare anche i profili più difficili richiesti dal mercato del lavoro odierno.
Anche quest’anno  è stata rinnovata la partenrship tra A.P.I. e Tempi Moderni SpA, agenzia per il lavoro iscritta all’Albo del Ministero del Lavoro e attiva su tutto il territorio nazionale. Una convenzione caratterizzata da numerose agevolazioni per le piccole e medie imprese associate: precisione e velocità nel processo di selezione del personale; fluidità nelle pratiche amministrative; riferimento interno per rispondere ai quesiti sulle varie tematiche concernenti il mercato del lavoro; bassi costi di gestione, consolidata conoscenza del territorio e delle sue peculiarità.
Tempi Moderni è, infatti, un’azienda italiana che nasce dall’esperienza di imprenditori e persone provenienti dal settore delle risorse umane e grazie al suo essere snella e composta da persone flessibili offre risposte esaurienti alle aziende sulle diverse tematiche del lavoro e per trovare la soluzione più rapida ed efficace. 
La dimensione aziendale contenuta inoltre fa sì che vi sia una forte sinergia tra la direzione e le filiali per la soddisfazione delle varie esigenze del cliente in tempo reale.
Numerosi i servizi offerti:

  • Somministrazione di lavoro a tempo determinato
  • Somministrazione di lavoro a tempo indeterminato
  • Staff leasing
  • Ricerca & selezione del personale
  • Selezione e supporto all’inserimento di tirocinanti 
  • Outplacement



Per informazioni è a disposizione delle imprese associate il Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .


Per contattare Tempi Moderni SpA Filiale di Milano
Via Bordighera 36
Referente, Alessandro Borelli: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Il marketing strategico, A.P.I. News ha intervistato Giuseppe Stigliano PDF Stampa E-mail

In vista del Philip Kotler Marketing Forum 2018, che si terrà a Bologna nella cornice del F.I.C.O. Eataly World, il 30 novembre e l’1 dicembre 2018, A.P.I. News ha intervistato Giuseppe Stigliano.
Stigliano - imprenditore, manager, docente ed esperto di marketing strategico - ha scritto un libro con Philip Kotler dal titolo "Retail 4.0, 10 Regole per l’Era digitale", disponibile dal 30 ottobre. Il Marketing, la Comunicazione e l’Innovazione sono il suo pane quotidiano. Executive Director Europe di AKQA (WPP Group) e General Manager di IULM Innovation LAB. Coordina progetti di trasformazione digitale per alcune delle maggiori aziende del mondo. Insegna Retail Marketing Innovation e Innovation & Entrepreneurship presso l’Università IULM e l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

In che modo è possibile descrivere e inquadrare il rapporto attuale tra PMI e marketing strategico, in Italia? Quali limiti e quali prospettive connotano questa relazione?
Il marketing strategico è un processo attraverso cui un’impresa – piccola, media o grande che sia – determina la strategia competitiva più idonea al conseguimento dei propri obiettivi di business. Nell’era digitale un grandissimo numero di aziende compete su un territorio globale: la pressione è dunque altissima e i mercati sono sempre più saturi. È quindi indispensabile adottare strategie di marketing che consentano di valorizzare al massimo le caratteristiche della propria proposta di valore, al fine di distinguersi da una agguerrita concorrenza. Inoltre, si rende necessario rivedere la concezione stessa del marketing che, beneficiando dell’innovazione tecnologica e digitale, consente oggi alle aziende di individuare importanti insight su cui basare i processi di ricerca, sviluppo e innovazione. Per dirla con un’espressione anglosassone che sintetizza ottimamente il concetto il marketing sta evolvendo “from making people want things, to making things people want”.

Quali sono gli strumenti indispensabili di cui le PMI devono dotarsi per competere attivamente nel web?
Per definizione gli strumenti sono un mezzo per un fine. E in quanto tali la scelta di quali adottare deve essere subordinata alla definizione degli obiettivi che si intendono raggiungere. Troppo spesso, invece, si pensa che per essere competitivi e innovare con successo si debba innanzitutto adottare una tecnologia di ultima generazione. Questo è vero solo in minima parte. La tecnologia è valida quanto la sua applicazione. Stanziare ingenti investimenti per dotarsi di strumenti tecnologici d’avanguardia è un passo da compiere solo a valle di una serie di altri step, che possiamo sintetizzare nelle sei fasi dello “strategic framework” recentemente sviluppato dal sottoscritto con il Professor Kotler:
1. Mappare
2. Definire
3. Valutare
4. Pianificare 
5. Testare
6. Innovare


STIGLIANO_1_S  Retail 4.0 – 10 Regole per l’Era digitale, Kotler, P., Stigliano, G., Mondadori, Milano,2018, p. 189


Per competere attivamente sul web le PMI non dovrebbero focalizzarsi sugli strumenti, ma dovrebbero invece coltivare una cultura aziendale nuova, aprirsi alle contaminazioni con gli ecosistemi esterni, dialogare di più e meglio con i vari portatori d’interesse coinvolti nella filiera, rivedere costantemente i propri processi produttivi alla luce degli input che arrivano dal mercato e sperimentare di più, adottando modalità più “lean” rispetto a quelle tradizionali.

Cosa può dare alle PMI la partecipazione attiva al PKMF?
Philip Kotler ha una capacità straordinaria di rappresentare le complessità del mercato in maniera esaustiva e al contempo chiara e comprensibile a tutti, a prescindere dalle competenze specifiche. Martin Lindstrom è un’autorità indiscussa nel campo del neuromarketing e dei dati.
Il PKMF 2018 è un’occasione imperdibile per ascoltare dal vivo il punto di vista di questi due straordinari guru internazionali, nonché di confrontarsi con i temi più caldi del momento con una ricca platea di addetti ai lavori. Senza contare che nei due giorni dell’evento si succederanno sul palco numerosi esperti e manager di altissimo livello.

Il 30 ottobre è uscito il volume Retail 4.0, 10 Regole per l’Era digitale di cui è co-autore insieme a Philip Kotler. Le PMI come sappiamo, sono la spina dorsale dell’economia nazionale eppure non riescono a intercettare appieno le potenzialità del digitale. È un problema di comunicazione o di cultura d’impresa? Quali suggerimenti è possibile evincere dal tuo volume?
Sono fermamente convinto che nella maggior parte dei casi non si tratti di un problema di comunicazione. Siamo all’alba di una nuova era, in cui il digitale sta inesorabilmente riscrivendo le regole del gioco in tutti i settori. Si tratta di una rivoluzione che possiamo paragonare a quella portata a suo tempo dall’elettricità. Anche in quel caso, le aziende che operavano sul mercato stentavano a trovare una propria via per beneficiare appieno delle potenzialità offerte dall’innovazione del momento; mentre nuovi attori facevano il loro ingresso nel mercato, proponendo prodotti e servizi basati sulla nuova tecnologia.
Nel giro di alcuni anni, tuttavia, coloro che non erano riusciti a trovare la loro strada si sono dovuti rassegnare a una progressiva obsolescenza. Il punto dunque non è se il digitale possa o meno rappresentare un’opportunità per le PMI. Il punto è comprendere il più rapidamente possibile quale sia la propria traiettoria evolutiva, alla luce delle proprie competenze, del proprio DNA aziendale, delle proprie capacità di investimento, e abbracciare un approccio mentale nuovo che consenta di sviluppare un aggiornamento del proprio sistema operativo aziendale, più adatto di quello attuale a gestire le sfide dell’era digitale.


Per Informazioni: le imprese associate hanno la possobilità di accreditarsi in modo privilegiato, per scoprire l'offerta dedicata in esclusiva alle imprese associate ad A.P.I. cliccare qui, per richiedere il codice sconto contatta il Servizio Comunicazione di A.P.I. al numero 0267140263 - mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.



Giuseppe Stigliano
Beppe-1_S
 
Partecipa all'incontro: "Fatturazione Elettronica e Conservazione a norma di Legge ", 8 novembre, Milano PDF Stampa E-mail

La fatturazione elettronica obbligatoria tra privati e verso i consumatori entrerà in vigore dal 1° gennaio 2019.
La digitalizzazione dei processi amministrativi si pone come una delle leve per uscire da questo momento di congiuntura economica: un’opportunità di miglioramento che non può essere ignorata. Molte sono le domande e i dubbi di imprese e partite IVA.Per questo motivo inCOWORK ha organizzato, insieme ad alcune associazioni ed aziende, un evento in cui si parlerà di come funziona e i modi in cui delle software house stanno affrontando questa metodologia, unitamente ai motivi per cui è meglio affidarsi a un software gestionale.
A.P.I. parteciperà per portare il punto di vista delle pmi, interverrà il responsabile del Servizio Fiscale, Gestionale e Societario Michele Castellana. 

Per visualizzare la locandida e partecipare all'evento cliccare qui .



Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

 
Partecipa all'incontro "Industria 4.0 & PMI: next step", Milano - 20 novembre PDF Stampa E-mail

L'80% delle PMI - a differenza di due anni fa in cui il dato era al 20% - conosce Industria 4.0, ma solo il 18,6% - campione regioni nord - ne ha adottato soluzioni. Attualmente le tecnologie sono sempre meno costose e specifici percorsi formativi, accompagnati da nuovi strumenti finanziari, sono disponibili anche per le imprese più piccole. Il prossimo 20 novembre  a Milano, nella splendida cornice del Principe di Savoia (Piazza della Repubblica n. 17), si terrà l'incontro "Industria 4.0 & PMI: next step. Innovazione, Formazione e Finanza quali strumenti di crescita". 
L'evento è stato organizzato da Laboratorio Industry 4.0 in collaborazione con Fineco Private Banking. A.P.I. parteciperà per portare il punto di vista delle pmi, interverrà il direttore generale Stefano Valvason. 

Laboratorio Industry 4.0 nasce nel 2016 per affiancare le imprese nel percorso di crescita 4.0. E’ un incubatore di soluzioni per progetti imprenditoriali, e non, che necessitano di interventi coordinati attraverso organizzazioni e professionisti provenienti dal mondo dell’imprenditoria, dal mondo accademico, dal mondo della conformità e della consulenza su processi, prodotti e sistemi.

Programma

Ore 16.30 Registrazione partecipanti

Ore 16.50 Apertura e coordinamento lavori
Giovanni Anselmi - Co-Founder Laboratorio Industry 4.0

Ore 17.00 PMI e Industria 4.0: dove siamo?
Stefano Valvason - Direttore Generale A.P.I.
Gigi Gianola - Direttore Compagnia delle Opere
Claudio Provetti – Presidente Federazione CISQ

Ore 17.45 Formazione Esperienziale in Fabbrica
Massimo Ballerio - Direttore IoT Elmec 
Luca Cremona - Business Development Manager Industrial Solutions Gruppo Rold
Luca Sancricca - Educational Manager Academy Laboratorio Industry 4.0

Ore 18.30 Bonus formazione e altri incentivi del Piano Industria 4.0
Alessandro Dragonetti - Co-Managing Partner - Head of Tax Bernoni Grant Thornton

Ore 19.00 Fintech al servizio dell’imprenditore
Carlo Maria Scoccimarro - Fineco Private Banking

Ore 19.30 Aperitivo Networking



rivoluzioneindustriale_newsletter_def_s


Per informazioni e iscrizioni, il Servizio Comunicazione è a disposizione delle imprese, tel. 0267140267 - mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.






 
Partecipa alla cena conviviale del Distretto Sud Ovest Milano, 15 novembre PDF Stampa E-mail

In un contesto caratterizzato da un costante incremento dei bisogni di assistenza e da una significativa diminuzione del potere di acquisto dei salari, anche le piccole e medie imprese, attraverso i piani welfare, possono mettere a disposizione dei dipendenti e dei loro familiari servizi che migliorino la qualità della vita privata e che, al contempo, consentano una maggiore partecipazione alla vita aziendale. Sarà presente anche il Sindaco di Ozzero, ing. Guglielmo Villani. Per un confronto costruttivo su questi temi e nell’ottica di promuovere occasioni di incontro e sinergia tra gli imprenditori associati, per il prossimo 15 Novembre, dalle ore 19.30, il Distretto Sud Ovest Milano di A.P.I. organizza una cena conviviale dal titolo “Welfare: opportunità e strumento di condivisione degli obiettivi aziendali” presso L’Agriturismo “La Calcaterra” – Ozzero (MI). 

Per scaricare la circolare completa cliccare qui

Per informazioni e per iscriversi alla cena conviviale: Distretto Sud Ovest Milano, tel. 0294969793 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 5 di 941