Home News - Latest
Latest
The latest news from the Joomla! Team

13 luglio - Problematiche della privacy sul lavoro alla luce dei provvedimenti emergenziali PDF Stampa E-mail

Le PMI sono ripartite, ma come tutelare il datore di lavoro dalle responsabilità legate alla sicurezza nei luoghi di lavoro in seguito alla diffusione del Covid-19?
Per chiarire i diversi aspetti connessi a questo tema, A.P.I. organizza un ciclo di webinar informativi, che hanno l’obiettivo di fornire suggerimenti operativi e indirizzi sugli interventi di prevenzione e protezione che le imprese dovranno seguire per operare secondo le nuove normative, le indicazioni delle Autorità competenti e tenendo conto del Protocollo condiviso del 14 marzo 2020 e successiva modifica del 24 aprile 2020.

13 luglio 2020. h. 11.00 - 12.00 - Problematiche della privacy sul lavoro alla luce dei provvedimenti emergenziali

Relatore: avv. Gian Paolo Valcavi
Apertura dei lavori: Stefano Valvason, Direttore Generale A.P.I.
Moderazione: avv. Luisa Molteni, Coordinatrice Servizio Legale A.P.I.


I seguenti appuntamenti si invece sono già svolti:

29 giugno 2020, h. 11.00 - 13.00 - Responsabilità penale del datore di lavoro in materia di sicurezza sul lavoro in emergenza Covid-19

Relatori: avv. Ugo Russo e dott.ssa Patrizia Morbidelli, di Arcadia Srl
Apertura dei lavori: Stefano Valvason, Direttore Generale A.P.I.
Moderazione: avv. Clara Frattini, Coordinatrice Servizio Relazioni Industriali A.P.I.

 

06 Luglio 2020, h. 11.00 - 13.00 - La salute negli ambienti di lavoro in tempi di Coronavirus: il punto di vista del medico competente

Relatori: avv. Ugo Russo e dott. Maurizio Bissoli di CSM Care Srl
Apertura dei lavori: Stefano Valvason, Direttore Generale A.P.I.
Moderazione: avv. Clara Frattini, Coordinatrice Servizio Relazioni Industriali A.P.I.

Per iscriversi ai webinar e scaricare la locandina cliccare qui

Per informazioni: A.P.I., tel. 02.671401, mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Calo record PIL, Galassi (A.P.I.): “Dobbiamo agire, altrimenti del patrimonio industriale italiano non resterà nulla!” PDF Stampa E-mail

Nel 2020 in Italia il PIL scenderà a -11,2%, il peggior calo dell'Unione Europea, per risalire al 6,1% nel 2021. Queste le nuove stime sulla crescita diffuse, oggi, dalla Commissione UE e dovute all’emergenza Covid-19. Il commento di Bruxelles ha evidenziato che si tratta di "una recessione ancora più profonda" delle attese, e con "divergenze più ampie". Il PIL della zona euro complessivamente scenderà a -8,7% nel 2020, per risalire nel 2021.

«I dati diffusi oggi sul PIL italiano sono allarmanti e disarmanti, infatti, ci risiamo! Ci aspettano altri anni di sacrifici e di tenuta dell’economia e dell’occupazione. Chi se ne occuperà? Come sempre gli imprenditori e imprenditrici delle PMI, da anni, oramai, impegnati in esercizi di equilibrio tra: la corsa ad ostacoli per gestire la burocrazia, la ricerca di nuovi clienti, la mancanza di un’adeguata connettività per garantire la digitalizzazione e l’industria 4.0., la difficoltà di competere con gli altri Paesi per il peso del fisco e il costo del lavoro, l’impossibilità di avere leggi e norme chiare e strumenti facili da usare. Perché ci facciamo sempre così male, se siamo un popolo che può vantare una genialità imprenditoriale così ampia?» Non usa mezzi termini Paolo Galassi, presidente di A.P.I., per commentare i dati.

«Perché non scegliamo mai di agire e sistemare gli errori del passato! – Prosegue e conclude Galassi. In Italia, la crisi causata dal Covid-19 ha fatto venire al pettine i nodi di un’economia già in crisi; lo Stato continua, infatti, a mettere le “pezze” senza credere nella necessità di tutelare il patrimonio imprenditoriale italiano e soprattutto senza investire nel fare impresa, fonte di lavoro e ricchezza per il Paese. La pandemia è iniziata mesi fa, ma stiamo ancora discutendo su come e cosa serva per far ripartire il motore del mondo: le imprese. Oltre a salvaguardare la salute, dobbiamo garantire la sussistenza delle persone e, quindi, l’occupazione e il benessere della nostra economia. Per farlo dobbiamo accelerare le riforme, rendere i decreti e i fondi stanziati accessibili, dobbiamo smettere di discutere e stendere un piano d’azione. Le parole sono utili, ma se non le accompagniamo alle azioni concrete rischiamo che le PMI non reggano».

Per informazioni: Ufficio Stampa A.P.I., Tel. 02671401 - Cell. 3280736266 - 3355344923 - mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

http://www.apmi.it/ 
#APIFAIMPRESA 
#APINONSIFERMA
Twitter: @APIdal1946 
Youtube: A.P.I. Associazione Piccole e Medie Industrie
Linkedin: A.P.I. Associazione Piccole e Medie Industrie

 
Il 16 luglio iscriviti al corso on line sul contratto di agenzia! PDF Stampa E-mail

Apprendere i diritti e gli obblighi derivanti dal contratto di agenzia, avere ben chiare le differenze tra agente e procacciatore, conoscere le clausole indispensabili e quelle che è comunque opportuno inserire, disporre degli elementi necessari per calcolare l’effettivo costo aziendale dell’agente e comprendere se, quando e in che misura gli siano dovute somme alla cessazione del rapporto: questi sono gli obiettivi del corso on line “Agenzia: dalla redazione del contratto alla gestione delle controversie con l’agente”, organizzato da PMI Energy il prossimo 16 luglio dalle ore 9.00 alle ore 13.00.
Paolo Santoro, avvocato, sarà il relatore del corso on line.  
Per scaricare la circolare con tutti i dettagli, prenotare la partecipazione al corso on line e visualizzare il profilo del docente, cliccare qui.

Per informazioni di natura tecnica, Servizio Legale tel. 02.671401 - mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

Per informazioni organizzative, PMI Energy Srl: tel. 02.67140229 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Nuove date per la partecipazione a MECSPE, Parma 29/31 ottobre 2020 PDF Stampa E-mail

Si invitano le imprese associate a prendere visione degli aggiornamenti relativi agli spazi per la partecipazione a MECSPE attraverso la convenzione con Confartigianato Imprese. 
Per scaricare la circolare cliccare qui.

Per informazioni: Direzione Generale, tel.02.671401 - mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Fatture energia: aumento dispacciamento 3° trim 2020 PDF Stampa E-mail

Lo scorso 25 giugno, con proprie delibere, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) ha provveduto ad aggiornare per il terzo trimestre dell’anno la valorizzazione delle componenti tariffarie destinate alla copertura degli oneri generali e di ulteriori componenti del settore elettrico e del settore gas.
Tra questi corrispettivi, non trattabili a libero mercato, si evidenzia per la fattura elettrica l’aumento dei costi di dispacciamento, che per utenze in bassa e media tensione sarà pari a circa 4,7 €/MWh (aumento tra secondo e terzo trimestre 2020). Per dispacciamento si intende la gestione dei flussi di energia sulla rete, cioè il funzionamento ed il mantenimento in equilibrio della stessa (domanda / offerta).
Non potendo immagazzinare l’energia elettrica, è necessario produrre, istante per istante, la quantità di energia richiesta dall’insieme dei consumatori (famiglie e aziende) e gestirne la trasmissione in modo che l’offerta e la domanda siano sempre in equilibrio, garantendo così la continuità e la sicurezza della fornitura del servizio.
Il costo del dispacciamento tende tipicamente ad aumentare nei periodi caratterizzati da bassi consumi in cui è necessaria una maggiore "movimentazione" degli impianti nel mercato. Le misure di contenimento dell'epidemia, con conseguente riduzione negli ultimi mesi della domanda di energia elettrica, hanno contribuito ad aumentare il fabbisogno di risorse per il dispacciamento, che si riflette nell’aumento sopra indicato.

Per informazioni: Servizio Energia, telefono 02671401 - e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 7 di 1064