Home News - Latest
Latest
The latest news from the Joomla! Team

Stati Generali commercio estero: due giorni dedicati al Made in Italy PDF Stampa E-mail

Si sono tenuti a Roma, presso il Palazzo dei Congressi, gli Stati Generali per il commercio estero, organizzati dal Vice Ministro allo Sviluppo economico, Catia Polidori. Confapi ha partecipato con una rappresentanza di 12 imprenditori che, nel corso della giornata di sabato 29 ottobre, sono intervenuti all’interno dei singoli tavoli settoriali. Hanno preso parte all’incontro: Gianmario Mandrini, componente di Giunta di Presidenza nazionale Confapi, Piero Arduini, presidente Unionmeccanica, Aldo Buratti, presidente Uniontessile, Riccardo Fuochi, presidente Confapi Trasporti, Domenico Galia, presidente Unimatica, Riccardo Montesi, presidente Unital, Patrizia Borgheresi, vice presidente Uniontessile, Maurizio Bellacicco, vice presidente Unital, Marco Tarica, vice presidente Confapi Trasporti, Valeria Barletta, vice presidente Confapid, Enrico Gaia, presidente Sardafidi e Gianfrancesco Lecca, presidente Confapi Sardegna Cagliari. Nel corso dell’incontro, sono emerse proposte e suggerimenti, trasmessi, poi, al Vice Ministro, la quale si è impegnata, tra le altre cose, a lavorare al fine di rendere permanenti tali tavoli, così come auspicato dalla stessa Confapi, al fine di dare vita ad un tavolo di verifica e d indirizzo in un contesto estremamente complesso in cui le forze politiche stanno ridisegnando il sistema di sostegno pubblico all’internazionalizzazione. In tale contesto  Confapi ha ribadito, nel corso dell’evento, un ruolo di primo piano in rappresentanza delle interessi delle pmi in un settore, quale quello dell’internazionalizzazione, di rilevanza strategica per la ripresa economica del Paese.

 
Bene Statuto delle imprese: nuove prospettive per le pmi PDF Stampa E-mail

"Con l'approvazione definitiva dello Statuto delle imprese finalmente si stabiliscono i diritti fondamentali delle aziende, definendone lo statuto giuridico - ha commentato Paolo Galassi, Presidente di Confapi, la confederazione che associa oltre 120.000 piccole e medie imprese - particolare attenzione viene rivolta alle micro, piccole e medie imprese, relativamente alle quali si intendono recepire le indicazioni contenute nello Small Business Act, adottato a livello comunitario".

"E' di grande rilievo questo provvedimento legislativo che apre nuove prospettive e nuova attenzione alle PMI, riconoscendone il contributo fondamentale alla crescita dell'occupazione e allo sviluppo economico. Confapi esprime perciò grande soddisfazione per la sua approvazione definitiva alla Camera - prosegue Galassi - lo Statuto risponde alle aspettative del sistema produttivo del nostro Paese, che poggia essenzialmente sulle piccole e medie imprese."

 
Potenziata la presenza sul territorio lodigiano di Confapi Milano PDF Stampa E-mail

Sono stati ufficialmente inaugurati, alla presenza delle massime autorità, gli uffici lodigiani di Confapi Milano, l’associazione delle piccole e medie imprese di Milano, Monza, Lodi, Pavia e delle relative province che rappresenta oltre 3 mila aziende manifatturiere e che costituisce il punto di riferimento politico istituzionale delle pmi industriali e di servizio alla produzione.
A benedire i nuovi spazi al servizio delle imprese monsignor Luigi Rossi.«In questa difficile fase economica – ha spiegato Paolo Galassi, presidente di Confapi Milano – il distretto dialogherà con le istituzioni politiche e economiche e con le organizzazioni sindacali del territorio per aiutare le piccole e medie imprese ad essere competitive sui mercati in modo da permettere loro di continuare a produrre sviluppo. Sono proprio le pmi, nonostante siano frenate da vincoli come fisco, costo del lavoro, burocrazia e scarse risorse finanziarie, ad aver consentito una buona tenuta economica e sociale».
È al presidente della Provincia di Lodi, Pietro Foroni, all’assessore alle Attività Produttive del Comune di Lodi,  Simone Uggetti, al presidente della Camera di Commercio di Lodi, Alessandro Zucchetti e alle istituzioni presenti che Paolo Galassi si è rivolto.
«Oggi Confapi Milano – ha spiegato il presidente - ha rafforzato la capacità di affiancare le imprese lodigiane per tutelarne gli interessi e sostenere le istanze collettive, per dare risposta ai bisogni di efficienza ed efficacia del territorio, ma è necessario investire in una politica economica in grado di far crescere le imprese e qualificarle per innovazione e internazionalizzazione. È necessario ricreare fiducia nelle capacità della politica di governare le difficoltà, facendo sistema con noi imprenditori».

Per guardare la photogallery è possibile collegarsi a http://portale.apmi.it/comunicazione/PhotoGallery/Inaugurazione_Lodi.pdf

 
Posta Elettronica Certificata: obbligatoria dal 29 novembre PDF Stampa E-mail

Entro il 29 novembre 2011 tutte le imprese costituite in forma societaria (società di capitali e di persone anche quelle semplici, consortili, cooperative) dovranno dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) e comunicare entro la stessa data alla Camera di Commercio competente il relativo indirizzo. La PEC rappresenta uno degli strumenti di semplificazione tramite modalità di trasmissione di documenti a livello informatico che equivale alla notifica per posta raccomandata, opponibile a terzi. Per attivare un indirizzo PEC è necessario rivolgersi ad uno dei gestori iscritti nell’elenco pubblico tenuto dall’Ente Nazionale per la Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione (http://www.digitpa.gov.it/pec_elenco_gestori). Per agevolare le imprese nella comunicazione al Registro Imprese è disponibile una procedura semplificata con l’applicativo on line, da utilizzare se si è già in possesso di firma digitale(http://www.digitpa.gov.it/pec_elenco_gestori). In caso di omessa o ritardata comunicazione sarà applicata la sanzione di 412 € più 17 € di spese di notifica per ciascun soggetto obbligato in carica al momento del perfezionarsi dell’illecito.

 
Gruppo di acquisto energia: Work in Progress per il 2012 PDF Stampa E-mail

Fervono le attività per il Gruppo di Acquisto di energia elettrica, con l’avvio della trattativa per la fornitura 2012 e le contestuali analisi degli elementi macroeconomici, monitoraggio delle condizioni di mercato e valutazione degli scenari previsionali. Il Gruppo di Acquisto, che ad oggi conta 378 punti di prelievo, è aperto ad eventuali ulteriori adesioni. I 39 nuovi ingressi di quest’anno hanno conseguito un risparmio medio del 22,35%, rispetto alle precedenti condizioni di fornitura, risultato in crescita rispetto al 2010, in cui la media di risparmio per i 194 nuovi ingressi è stata del 21,15%.

 
«InizioPrec.931932933934935936937938Succ.Fine»

Pagina 936 di 938