Home News - Latest
Latest
The latest news from the Joomla! Team

Riuniosi il consiglio generale di Unionmeccanica PDF Stampa E-mail

 Il Consiglio Generale di UNIONMECCANICA riunitosi a Milano ha proceduto alla nomina del Comitato Esecutivo e alla integrazione della Giunta di Presidenza che risulta così composta: Gianpiero Cozzo di Alessandria, Bruno Nicolazzi di Novara, Bruno Rivetta e Marco Bernardelli di Brescia, Sandro Bonaiti di Lecco, Matteo Manzetti e Attilio Brivio di Milano, Candido Manzoni di Varese, Lorenzo Giotti di Siena, Sebastiano Lentini di Confapi Sicilia, Tiziana Zorzan di Confapi Lazio e Carlo Delser di Udine, oltre al Presidente Pier Maria Mantelli dell’Emilia Romagna. Nel Comitato Esecutivo sono stati nominati i rappresentanti delle Associazioni territoriali che coprono l’intero territorio nazionale. Nel corso del Consiglio Generale è stata illustrata la posizione di UNIONMECCANICA in relazione al rinnovo contrattuale ed è stata deliberata la formale disdetta del CCNL in scadenza. Il Consiglio Generale UNIONMECCANICA CONFAPI ha preso atto del confronto avviato con le Organizzazioni Sindacali FIM CISL e UILM UIL e del programmato incontro con la FIOM CGIL e si è riservato di definire una propria piattaforma contrattuale che tenga conto delle problematiche delle piccole e medie imprese e delle dimensioni aziendali in relazione alla comparazione con i CCNL della grande impresa e dell’impresa artigiana.

 
Insediato il comitato di presidenza Confapi PDF Stampa E-mail

Si è insediato lunedì  il Comitato di Presidenza presieduto da  Maurizio Casasco, presidente Confapi e costituito dai sei vice presidenti nominati nel corso dell’ultima giunta. I sei vice presidenti rappresentano territorialmente le organizzazioni distribuite a livello geografico rispettivamente di Milano con Marco Nardi, Varese con Franco Colombo, il Lazio con Vincenzo Elifani, la Sardegna con Francesco Lippi, la Puglia con Carlo Martino e la Sicilia con Sebastiano Lentini. Nel corso della riunione sono stati individuati i temi sui quali sviluppare le politiche confederali in materia di credito e fisco, sicurezza, internazionalizzazione, formazione, ambiente ed energia, lavoro e relazioni industriali, ricerca e innovazione. Nei prossimi giorni il Comitato di Presidenza si riunirà nuovamente per proseguire la discussione sui temi sopra citati e per definire le comuni strategie per garantire la più vasta presenza territoriale della Confapi.

 
CONFAPI INDUSTRIA, inaugurata a Monza la nuova casa delle pmi PDF Stampa E-mail

Sono stati ufficialmente inaugurati  venerdì scorso, alla presenza delle massime autorità, gli uffici brianzoli di CONFAPI INDUSTRIA, l’associazione delle piccole e medie imprese di Milano, Monza, Lodi, Pavia e Bergamo che rappresenta oltre 3 mila aziende manifatturiere e che costituisce il punto di riferimento politico istituzionale delle pmi industriali e di servizio alla produzione del territorio. A benedire i nuovi spazi al servizio delle imprese il decano don Silvano Provasi.
«Con questa nuova sede, che si aggiunge alla recente apertura di quelle di Lodi e di Bergamo – ha spiegato il presidente Paolo Galassi – CONFAPI INDUSTRIA prosegue nella propria politica di sviluppo per essere vicina alle imprese e rappresentarne al meglio gli interessi. L’Associazione affronta questa difficile fase economica con una chiara strategia di investimento, focalizzandosi sulle proprie priorità: prima tra tutte, il rapporto con le imprese associate e con le realtà del territorio».
CONFAPI INDUSTRIA Monza, che nel corso degli anni è divenuta uno dei soggetti di riferimento della comunità locale e protagonista della vita economica e sociale, «affiancherà le imprese confrontandosi con le istituzioni politiche e economiche e con le organizzazioni sindacali brianzole per creare migliori condizioni di gestione delle attività aziendali e di sviluppo sui mercati».
«La tangibile presenza dell’associazione sul territorio – ha spiegato Donatella Scarpa, componente di giunta con delega al distretto di Monza - rappresenta uno strumento indispensabile per affrontare con impegno i tanti problemi delle imprese, a cui CONFAPI INDUSTRIA dal 1946 è a fianco nella sfida della competitività. La nuova sede, ubicata in una struttura moderna e funzionale e situata in una posizione logisticamente invidiabile, rafforza la capacità di porsi al servizio delle imprese attraverso i molteplici servizi di consulenza ed attraverso l’organizzazione di incontri e seminari di approfondimento sulle tematiche utili agli imprenditori:dal credito,alla fiscalità d’impresa, dalla internazionalizzazione alle reti di impresa».

 
IVA per cassa, l’Agenzia delle Entrate emana il provvedimento attuativo PDF Stampa E-mail

L’Agenzia delle Entrate, con provvedimento pubblicato ieri sera, ha stabilito le modalità di esercizio dell’opzione per il regime dell’IVA di cassa, come gia preannunciato nelle nostre precedenti comunicazioni. Il provvedimento, nel confermare i requisiti per l’applicazione del regime: volume d’affari nell’anno precedente non superiore a due milioni di euro, oppure nel caso di inizio attività il valore presunto del volume d’affari, ha inoltre previsto le modalità di esercizio dell’opzione per avvalersi del regime dell’IVA per cassa, ultimo tassello mancante per l’applicazione del nuovo regime a partire dal 1° dicembre 2012.
Il provvedimento prevede che la comunicazione dell’opzione verrà effettuata con la prima dichiarazione annuale ai fini dell’imposta sul valore aggiunto (quadro VO), presentata l’anno successivo rispetto alla scelta operata.
Per l’anno 2012, primo anno di applicazione del nuovo regime, l’opzione comunicata con la dichiarazione annuale ai fini dell’imposta sul valore aggiunto quadro VO modello IVA 2013 ed avrà effetto per le operazioni effettuate a partire dal 1° dicembre 2012.
L’opzione della scelta del regime per cassa vincola il contribuente all’applicazione del regime almeno per un triennio, salvi i casi di superamento della soglia dei due milioni di euro di volume d’affari, che comportano la cessazione del regime.
Collegandosi ai seguenti link è possibile prendere visione del testo integrale del provvedimento dell’Agenzia delle Entrate:
http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/wcm/connect/0045ea004d88c65a9c50bc4d7c15d8a6/165764+-+schema+provvedimento+opzione+IVA+per+cassa_13+novembre.pdf?MOD=AJPERES&CACHEID=0045ea004d88c65a9c50bc4d7c15d8a6
 
e del decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze accompagnato da relazione illustrativa:
http://www.finanze.it/export/download/Decreti_Ministeriali2012/decreto_cash_accounting.pdf

http://www.finanze.it/export/download/Decreti_Ministeriali2012/NOTA_cash_accounting_2012-10-11.pdf

 
28 novembre 2012, Bergamo – Seminario Le procedure concorsuali: aspetti fiscali e legali PDF Stampa E-mail

CONFAPI INDUSTRIA, in collaborazione con professionisti del settore, organizza un incontro di approfondimento sul tema “LE PROCEDURE CONCORSUALI: ASPETTI FISCALI E LEGALI” di recente oggetto di modifica e semplificazione con il Decreto legge 22 giugno 2012 n. 83 (Decreto Sviluppo).
L’incontro verterà sull’esame della normativa da un duplice punto di vista sia da quello del soggetto che entra in contatto con imprenditori con rischio di fallimento, al fine di conoscere eventuali rischi connessi alla revocabilità di atti o di pagamenti effettuati in un determinato periodo sia da quello del soggetto che sta attraversando un periodo di difficoltà e di insolvenza, per conoscere quali siano le possibilità offerte dalla legislazione vigente, anche alla luce delle recenti novità legislative.

Per maggiori informazioni o per iscriversi al seminario è possibile visualizzare la circolare al seguente link:
http://portale.apmi.it/apimilano/eventi/Allegati/875/LEGALE_20121128_PROCEDURE_CONCORSUALI.pdf

 
«InizioPrec.981982983984985986987988989990Succ.Fine»

Pagina 987 di 1064