Home
Latest
The latest news from the Joomla! Team

Incontro con il viceministro dell'Industria del Sudafrica PDF Stampa E-mail

Diverse le opportunità emerse dall’incontro tra il vice presidente Marco Nardi e il vice ministro del Commercio e dell'Industria del Sudafrica  Elizabeth Thabethe dello scorso 8 novembre 2012 con l’obiettivo di  incrementare le opportunità di business delle pmi di entrambi i paesi. Per poter costruire un programma di iniziative congiunte si è concordato di redigere  accordi di collaborazione con il sistema delle camere di commercio nazionali e l’agenzia ministeriale incaricata dello sviluppo delle pmi. Nei prossimi mesi pertanto verrà congiuntamente portata avanti la collaborazione per perfezionare i contenuti di tali accordi.

 
Nuovi bandi regionali, 17 milioni per la formazione PDF Stampa E-mail

Regione Lombardia, attraverso la Commissione regionale per le politiche del lavoro e della formazione, ha stanziato nuove risorse per la formazione e lo sviluppo del capitale umano. Sintetizziamo gli avvisi più rilevanti:
1) Dote Impresa-Formazione continua: sono destinatari degli interventi di cui al presente avviso, le lavoratrici e i lavoratori occupati presso sedi legali o operative di imprese private ubicate in Regione Lombardia e assoggettate al contributo di cui all’art. della legge 160/75, come modificata dall’art. 25 della legge 845/78. L’intervento è rivolto alle micro, piccole, medie, grandi imprese, aventi sede legale od operativa nel territorio regionale che potranno presentare progetti aziendali (singola impresa) o Progetti di rete (imprese appartenenti a reti stabili d’impresa già costituite)
I progetti formativi dovranno essere realizzati in un periodo di max 6 mesi. La valutazione avverrà a sportello con cadenza bimestrale. Il progetto dovrà essere attuato per il tramite degli operatori accreditati alla formazione in Regione Lombardia.
Le risorse disponibili per la realizzazione degli interventi di cui al presente Avviso ammontano a complessivi € 12.000.000,00

2) Avviso a presentare progetti di mobilità del capitale umano per il rafforzamento delle competenze professionali degli imprenditori e dei lavoratori delle imprese lombarde. I destinatari sono: lavoratori/trici dipendenti subordinati/e ed imprenditori/trici (titolari o soci) delle aziende beneficiarie che lavorano presso la sede operativa lombarda dell’azienda. Per ciascun progetto verrà riconosciuto/erogato un voucher aziendale finalizzato alla realizzazione di esperienze formative e work experience in un’impresa di un altro Paese UE da parte di lavoratori e/o imprenditori delle imprese lombarde (spese di viaggio, alloggio e formazione). Il valore del voucher si differenzia a seconda della durata del periodo all’estero (da 3 a 18 mesi) e dell’area geografica di riferimento (Europa dell’Est, Francia e Benelux, Germania e Austria, Paesi scandinavi, Penisola iberica e Mediterraneo, UK e Irlanda). Da un minimo di € 3.200  a un massimo di € 33.900 per ciascun lavoratore (max 3 lavoratori/voucher per impresa). La presentazione dei progetti può essere fatta a partire dal 29 novembre. Le risorse disponibili per la realizzazione degli interventi di cui al presente Avviso ammontano a complessivi € 5.000.000,00.
Per aderire ai progetti potete rivolgervi al Servizio Formazione di CONFAPI INDUSTRIA: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

 
FISCALE-Scadenzario Novembre PDF Stampa E-mail

Riportiamo in allegato un elenco delle principali scadenze previste per il mese di Novembre 2012.
Collegandosi al seguente link è possibile prendere visione del testo integrale:
http://portale.apmi.it/gestioneNewsFiscale.phkp?portale=apimilano&mostraSolo=Scadenze

 
IMU - non tutti i comuni hanno deliberato le aliquote PDF Stampa E-mail

Ci avviciniamo alla scadenza per il secondo acconto IMU prevista per il 17 dicembre p.v e non tutti i comuni hanno deliberato l’aliquota definitiva, bisognerà pertanto verificare se il comune dove sono situati gli immobili di proprietà ha adottato la relativa delibera. Il ministero delle finanze con un comunicato stampa del  31 ottobre u.s. ha ricordato che lo stesso giorno era in scadenza il termine entro il quale i Comuni potevano approvare o modificare il regolamento e la deliberazione relativa alle aliquote IMU.  Il comunicato ha rammentato che, nel caso in cui i Comuni non dovessero deliberare sulle aliquote, si applicheranno quelle previste dall’articolo 13 del decreto legge n. 201/2011 e cioè: 
- 0,4 per cento per l'abitazione principale e per le relative pertinenze
- 0,2 per cento per i fabbricati rurali ad uso strumentale, 
-  0,76 per cento per gli altri immobili.
Per quanto concerne la quota IMU destinata all’Erario, lo Stato ha tempo fino al 10 dicembre 2012 per apportare eventuali modifiche pertanto sarebbe opportuno attendere tale data prima procedere al versamento.
Ricordiamo che rispetto alla prima rata, in occasione del versamento del saldo del 17 dicembre p.v. , si potrà ricorrere anche al classico bollettino postale.

Collegandosi al seguente link è possibile prendere visione delle delibere gia note di alcuni comuni:

http://portale.apmi.it/visualizzaNews.php?ID=3250&Tipo=Notizie

 
Seconda rata di acconto 2012: IRPEF- IRES – IRAP - Cedolare Secca PDF Stampa E-mail

Come noto gli acconti relativi alle imposte (Irpef, Ires, Irap, Cedolare Secca) sono in scadenza il prossimo 30 novembre 2012 e possono essere determinati sulla base di uno dei seguenti metodi:
1. metodo storico, che prevede la determinazione dell’acconto sulla base del risultato dichiarato per il periodo d’imposta 2011;
2. metodo previsionale, che prevede la determinazione dell’acconto sulla base del risultato che si presume di dichiarare con riferimento al periodo d’imposta 2012.
E’ necessario ricordare che qualora il versamento ricalcolato risultasse insufficiente (tale verifica verrà fatta in sede di compilazione del prossimo modello Unico 2013 - redditi 2012, quando sarà determinata l’imposta effettivamente dovuta), la eventuale differenza sarà oggetto di sanzione (anche se sarà possibile regolarizzare il versamento applicando il ravvedimento operoso). Di conseguenza si consiglia il ricalcolo su base previsionale solo in caso di effettiva riduzione del reddito per il periodo d’imposta 2012.
Collegandosi al seguente link è possibile prendere visione del testo integrale:
http://portale.apmi.it/visualizzaNews.php?ID=3251&Tipo=Notizie

 
«InizioPrec.981982983984985986987988989990Succ.Fine»

Pagina 989 di 1057