Home News - Newsflash
Newsflash


Grande partecipazione all'incontro "Industria 4.0 & PMI: next step" PDF Stampa E-mail

Si è svolto lo scorso 20 novembre a Milano, nella splendida cornice del Principe di Savoia, la tavola rotonda "Industria 4.0 & PMI: next step". L'evento è stato organizzato da Laboratorio Industry 4.0 in collaborazione con Fineco Private Banking.
A.P.I. ha partecipato per portare il punto di vista delle pmi, il direttore generale Stefano Valvason, nel corso del suo intervento, ha evidenziato che: “gli imprenditori hanno colto l’importanza dell’industria 4.0. Sanno che devono guardare oltre per garantire alle imprese lo sviluppo e la crescita. Devono però essere accompagnati nel percorso sia con incentivi stabili a misura di PMI che con la formazione e la consulenza, perché si tratta di un cambiamento del paradigma culturale che investe tutta l’attività aziendale. Per questo A.P.I. da anni oramai sta lavorando per informare, formare - imprenditori e lavoratori -, accompagnare le PMI e sostenerne le richieste verso le Istituzioni. Bisogna guardare il tessuto produttivo e le sue esigenze: banda larga, incentivi, sgravi e sburocratizzazione, formazione dei giovani. Liberiamoli dalle maglie, generiamo opportunità, poi gli imprenditori guideranno le aziende verso il futuro, come hanno sempre fatto”. 
Nel corso degli interventi si è spaziato su temi diversi, partendo da una rilevazione: l'80% delle PMI - a differenza di due anni fa in cui il dato era al 20% - conosce Industria 4.0, ma solo il 18,6% - campione regioni nord - ne ha adottato soluzioni. Attualmente le tecnologie sono sempre meno costose e specifici percorsi formativi, accompagnati da nuovi strumenti finanziari, sono disponibili anche per le imprese più piccole. 
Il dibatitto è stato coordinato da Giovanni Anselmi - Co-Founder Laboratorio Industry 4.0. Si sono susseguti interventi di esperti sono temi di ampio respiro per contestualizzare la situazione italiana e per fornire utili spunti di riflessione.

PMI e Industria 4.0: dove siamo?
Stefano Valvason - Direttore Generale A.P.I.
Gigi Gianola - Direttore Compagnia delle Opere
Claudio Provetti – Presidente Federazione CISQ

Formazione Esperienziale in Fabbrica
Massimo Ballerio - Direttore IoT Elmec
Luca Cremona - Business Development Manager Industrial Solutions Gruppo Rold
Luca Sancricca - Educational Manager Academy Laboratorio Industry 4.0

Bonus formazione e altri incentivi del Piano Industria 4.0
Alessandro Dragonetti - Co-Managing Partner - Head of Tax Bernoni Grant Thornton

Fintech al servizio dell’imprenditore
Carlo Maria Scoccimarro - Fineco Private Banking


Per informazioni: Servizio Comunicazione, tel. 0267140263 - mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.




VALVASON_4_s

 
S.L.I.M. Srl, 45 anni di luce PDF Stampa E-mail

Nata dall’incontro di sei persone, ognuna con una propria esperienza nel mondo metalmeccanico ed elettrico, S.L.I.M. viene fondata nel 1973, partendo da una produzione iniziale di lampade al neon in bulbi di vetro ed interruttori elettromeccanici. Attenta e ricettiva agli sviluppi tecnologici, già nel 1974 l’azienda incrementa la propria linea produttiva dotandosi di presse per lo stampaggio dei componenti plastici e incrementando di conseguenza la produzione.
Nel 1975 S.L.I.M. partecipa alla prima fiera campionaria di Milano, a cui seguono le fiere estere di Colonia, Parigi, Hannover, Madrid. La successiva acquisizione dell’azienda VETO permette di incrementare la produzione nel settore degli interruttori. Forte di una rete commerciale consolidata in Italia ed all’estero, ed attenta alle innovazioni del mercato, già nel 2000 S.L.I.M. inizia ad integrare la tecnologia LED nella produzione dei segnalatori.
Oggi, giunta alla seconda generazione, l’azienda affronta una nuova fase di cambiamento ed innovazione.
Si prepara, quindi, al futuro forte di una tradizione e un’esperienza di 45 anni. 
Anticipare sempre le richieste dei clienti e offrire soluzioni sempre più performanti, una vision e una mission precise.
Il mercato presenta continuamente nuove sfide: S.L.I.M. studia soluzioni innovative e prodotti personalizzati, perfezionando le tecnologie attuali e implementando quelle future, un impegno costante verso le necessità dei clienti. 
I progetti proposti sono sfide stimolanti che spingono a perfezionare e a rinnovare continuamente l’azienda.
La ricerca è alla base delle attività. Numerose sono le applicazioni della produzione, i segnalatori luminosi sono componenti che trovano applicazione in diversi settori di mercato: dagli elettrodomestici (lavatrici, televisori, forni e refrigeratori) al settore Ho.Re.Ca (cucine e ristorazione industriali, macchine del caffè...), dall’illuminotecnica fino alla domotica, passando per il settore elettromedicale, dal settore HVAC fino all’automotive.
La tecnologia LED affianca l’ormai consolidata soluzione al neon e si spinge verso nuovi scenari, come la fibra ottica e altre forme di illuminazione.

La catena del valore di S.L.I.M. per i suoi clienti è composta da 4 fasi: 
Fase 1 – Stampaggio. 13 presse realizzano tutti i componenti plastici utilizzati nella nostra gamma prodotti.
Fase 2 - Aggraffatura e saldatura.I componenti sono sottoposti alle prime fasi del processo produttivo.
Fase 3 – Montaggio. In questa fase l’esperienza maturata negli anni dai nostri operatori si rivela fondamentale.La riuscita del pezzo finale dipende soprattutto da questo.
Fase 4 – Collaudo. Parte fondamentale del processo produttivo, è sinonimo di garanzia sui nostri prodotti. Un tratto distintivo che differenzia S.L.I.M. sul mercato per qualità e affidabilità del risultato.

Dall’aggraffatura alla saldatura, dal montaggio al collaudo, il sistema produttivo in S.L.I.M. è la sintesi dell’impegno che viene messo ogni giorno con l’obiettivo di essere sempre più efficienti e migliorare costantemente la qualità dei prodotti.

Per scaricare il company profile cliccare qui 

Per contattare SLIM srl
Via dei Tigli 14/16
20853 Biassono (MB) 
Tel: 039 492115
Fax: 039 491654 
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Website: www.slim.it
logo_mini




INDICATORI_LUMINOSI3_S


INTERRUTTORI_S


COSO_SLIM_s


STAMPA_3D_s


STAMPAGGIO_S








 
Welfare: opportunità e strumento di condivisione degli obiettivi aziendali PDF Stampa E-mail

Sono stati oltre 50 i partecipanti alla cena conviviale del Distretto Sud Ovest Milano, che si è svolta lo scorso 15 novembre presso L’Agriturismo “La Calcaterra” – Ozzero (MI).  
Il tema della serata è stato “Welfare: opportunità e strumento di condivisione degli obiettivi aziendali”. In un contesto caratterizzato da un costante incremento dei bisogni di assistenza e da una significativa diminuzione del potere di acquisto dei salari, anche le piccole e medie imprese, attraverso i piani welfare, possono mettere a disposizione dei dipendenti e dei loro familiari servizi che migliorino la qualità della vita privata e che, al contempo, consentano una maggiore partecipazione alla vita aziendale.
Il sindaco di Ozzero, ing. Guglielmo Villani ha evidenziato l'importanza di fare impresa e le opportunità messe a disposizione dal Comune.
Hanno aperto la serata Alberto Fiammenghi, componente della Giunta di Presidenza  A.P.I. con delega al Distretto Sud Ovest Milano, e Stefano Valvason, direttore generale di A.P.I., che hanno richiamato l'attenzione sulla necessità di un confronto costruttivo su questi temi e sull'importanza di promuovere occasioni di incontro e sinergia tra gli imprenditori associati, proprio come la serata organizzata. 
Simona Grandi, responsabile del Servizio Relazioni Industriali di A.P.I. ha svolto un intervento tecnico sul tema del welfare e ha lasciato la parola agli impenditori associati, Marco Ungari, titolare di Ungari srl, e a Gianmarco Reina, titolare del Mollificio Moll Mar Srl, per raccontare la loro storia d'impresa e la testimonianze di Imprenditori di come stanno affrontato questo percorso. 


Per informazioni e per iscriversi alla cena conviviale: Distretto Sud Ovest Milano, tel. 0294969793 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Con LILT il tuo Natale è due volte più buono PDF Stampa E-mail

A.P.I., da sempre attenta alle tematiche sociali, promuove alle imprese associate in vista del prossimo Natale l’opportunità di donare un omaggio davvero speciale per rendere felici familiari, amici e colleghi con i regali solidali scelti alla LILT - Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (sez. prov. di Milano e Brianza).
LILT si prende cura dei bambini malati tutti i giorni dell’anno. E' possibile aiutarla a farlo ancora scegliendo per te, per i tuoi cari o per la tua azienda un regalo solidale, una donazione o un gesto di solidarietà. 
Scopri tante "buone" idee per il tuo Natale due volte più buono sul negozio online o scarica il catalogo Natale 2018.
Grazie al tuo contributo, sosterrai il progetto Child Care: i cinque servizi dedicati ai piccoli pazienti in cura all'Istituto dei Tumori di Milano.

Per guardare il video cliccare qui 
Per informazioni e prenotazioni regali solidali telefona allo 02-49521123 oppure manda un’email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

 
Approvazione deroghe temporanee circolazione autoveicoli diesel euro 3 PDF Stampa E-mail

Si invitano le imprese associate a prendere visione della comunicazione, elaborata in collaborazione con Confartigianato Lombardia, relativa all’approvazione delle deroghe temporanee sulla circolazione autoveicoli diesel euro 3 adottate da Regione Lombardia. 
La Giunta di Regione Lombardia ha dato seguito alle istanze presentate, approvando con una delibera le nuove deroghe temporanee al blocco della circolazione dei veicoli diesel euro 3.
Questo importante risultato rappresenta un segnale di attenzione al mondo imprenditoriale. Confartigianato Lombardia è stata l’unica Associazione ad aver presentato, sul livello regionale, una richiesta formale di deroghe a tutela delle imprese associate.

Si segnala alle imprese associate che la comunicazione ufficiale sarà caricata sul sito di Regione Lombardia e quindi si invita a verificare la propria specificità. 

Per visualizzare la comunicazione cliccare qui 

Per informazioni: Segreteria di Direzione, tel. 02671401 - mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 3 di 28