Home Credito & Fisco - Credito & Fisco
Credito & Fisco


Misure di semplificazione fiscale alla commissione finanze PDF Stampa E-mail

La proposta di legge n. 1074 contenente disposizioni per la semplificazione fiscale, il sostegno delle attività economiche e delle famiglie e il contrasto dell'evasione fiscale è all’esame della Commissione finanze della Camera.

Alcune tra le principali misure di semplificazione riguardano:
- la semplificazione della fattura elettronica
- l’abolizione delle comunicazioni dei dati delle liquidazioni dell'Iva
- la previsione di una scadenza annuale unica per l'invio dello spesometro
- la tenuta e l'archiviazione dei registri della contabilità libera
- lo slittamento al 31 dicembre della scadenza per l’invio delle dichiarazioni dei Redditi e IRAP
- la semplificazione dei modelli dichiarativi- l'abolizione del modello 770

Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Prepariamoci alla Fatturazione Elettronica PDF Stampa E-mail

Si parla ancora in questi giorni di proroga e scaglionamento dei termini dell’entrata in vigore della fatturazione elettronica che, come noto prenderà il via dal 1° gennaio 2019.
Gli ambiti dove la disciplina è già in vigore: subappaltatori in contratti di appalti pubblici e tax free shopping, non ha finora registrato particolari disagi, si tratta tuttavia di una piccola fetta rispetto alla totalità effettivi dei destinatari che prossimamente dovranno approcciarsi al nuovo sistema di fatturazione.
Uno dei primi passi da fare per iniziare a entrare nel meccanismo della fatturazione elettronica è generare il QRcode, che servirà ad individuare ciascun cliente al quale emettere fattura.
Il QRcode viene rilasciato attraverso la registrazione sul sito dell’Agenzia delle Entrate e mediante un lettore ottico chi dovrà emettere fattura avrà l’intestazione completa da riportare in fattura. Inoltre, è possibile registrare sul sito dell’Agenzia delle Entrate “l’indirizzo telematico” (Pec o il codice destinatario), del soggetto (azienda o suo delegato) che riceverà le fatture elettroniche dal Sdi. 
L’impresa al fine di affrontare correttamente la gestione della nuova modalità dovrà inoltre valutare se (sulla base del numero delle fatture emesse mediamente in un anno) risulti più conveniente dotarsi di un software che gestisca l’intero ciclo della fatturazione dall’emissione alla conservazione, affidare la gestione della fatturazione elettronica ad un intermediario oppure svolgerla internamente attraverso il software messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.
La gestione della fatturazione come finora avvenuto sarà totalmente modificata, uno tra i nodi più critici da affrontare sarà quello della gestione degli scarti. La notifica di uno scarto comporta che la fattura venga considerata come non emessa, si dovrà quindi provvedere ad un nuovo invio entro 5 giorni effettivi, apponendo sulla nuova fattura lo stesso numero del documento precedentemente scartato, e la stessa data di emissione. Quindi la procedura interna adottata da ciascuna azienda, dovrà essere in grado di gestire eventuali scarti nei termini previsti per la rettifica dell’invio.
Si ricorda inoltre che in caso di mancata emissione della fattura o ricezione di una fattura irregolare sono previste sanzioni pari al 100% dell’imposta evasa. In caso di mancata emissione il cessionario o il committente che, abbia acquistato beni o servizi senza che sia stata emessa fattura nei termini di legge deve, entro quattro mesi dalla data di effettuazione dell'operazione, pagare l’imposta e presentare, entro il trentesimo giorno successivo, l’autofattura in duplice copia alla Agenzia delle Entrate.
Se invece è stata ricevuta una fattura irregolare, entro il trentesimo giorno successivo a quello della sua registrazione, deve essere emesso un documento integrativo in duplice esemplare in cui devono essere riportate le medesime indicazioni, previo versamento della maggior imposta eventualmente dovuta.
Nel momento in cui viene eseguita l’intera procedura, l’Agenzia delle Entrate rilascia una copia dell’autofattura emessa con l’attestazione della regolarizzazione e del pagamento.
Con l’avvento della fatturazione elettronica è necessario che tale procedura si attui attraverso il sistema di interscambio e sarà quindi possibile evitare di recarsi presso l’Agenzia delle Entrate per la consegna dei documenti cartacei; dal punto di vista tecnico è previsto dalle specifiche in materia di fatturazione elettroniche che tale tipo di fattura sia identificata con il codice TD20.
Il nuovo sistema di fatturazione comporterà inoltre, necessariamente l’integrazione dei dati relativi alle anagrafiche degli intestatari delle fatture che dovranno essere aggiornate con indirizzi Pec e codici identificativi per il recapito delle fatture stesse.

Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Le scadenze della settimana PDF Stampa E-mail

Il Servizio Fiscale Gestionale Societario, pubblica settimanalmente le scadenze fiscali. Il servizio è teso a garantire un’informativa il più possibile puntuale e offrire un quadro chiaro sugli adempimenti fiscali che gravano su impresa e privati.

Le prossime scadenze sono:

25 settembre 

Elenchi Intrastat - mensili 
Presentazione degli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni e/o acquisti intracomunitari di beni nonché delle prestazioni di servizi intracomunitari effettuati nel mese di agosto. 

1 ottobre (il 30 settembre è domenica)

Presentazione Istanza
Rimborso Iva assolta in uno stato membro UE

Presentazione in via telematica dell’istanza di rimborso dell’IVA assolta in un altro Stato membro UE per beni e servizi ivi acquistati o importati.

1 ottobre (il 30 settembre è domenica)

Rottamazione cartelle bis
Comunicazione di accoglimento o diniego da parte dell’agenzia delle entrate ai contribuenti che hanno presentato la domanda di adesione per carichi relativi al periodo 1 gennaio 2000 – 31 dicembre 2016. Il pagamento delle somme dovute dovrà essere effettuato in un’unica soluzione o in massimo 3 rate (31 ottobre e 30 novembre 2018 e 28 febbraio 2019).

Spesometro 2018 
Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute relative al secondo trimestre o al primo semestre per i contribuenti che aderiscono all’opzione semestrale.  L’invio è fatto esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediario abilitato.   

Ravvedimento Operoso 
Gli errori, le omissioni e i versamenti carenti possono essere regolarizzati eseguendo spontaneamente il pagamento: dell’imposta dovuta; degli interessi, calcolati al tasso legale annuo dal giorno in cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato a quello in cui viene effettivamente eseguito; della sanzione in misura ridotta.

Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Fiscale - Scadenzario settembre PDF Stampa E-mail

Nell’area riservata alle imprese associate è possibile visionare un elenco delle principali scadenze previste per il mese di settembre.
Cliccare qui per prendere visione del testo integrale del documento.

Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Voucher digitali I4.0 – proroga termini PDF Stampa E-mail

Il termine di presentazione delle domande è stato prorogato alle ore 12:00 del 30 novembre 2018 e contestualmente il bando è stato rifinanziato.
Si ricorda che le domande dovranno essere presentate attraverso il sistema http://webtelemaco.infocamere.it e seguiranno la procedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione.

Per informazioni: Servizio Finanziario – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 4 di 75