Home Credito & Fisco - Credito & Fisco
Credito & Fisco


Le scadenze della settimana PDF Stampa E-mail

Il Servizio Fiscale Gestionale Societario, pubblica settimanalmente le scadenze fiscali. Il servizio è teso a garantire un’informativa il più possibile puntuale e offrire un quadro chiaro sugli adempimenti fiscali che gravano su impresa e privati. Le prossime scadenze sono:

16 maggio

IVA - Soggetti trimestrali 
Versamento dell'IVA a debito del primo trimestre dell'anno da parte dei contribuenti trimestrali, maggiorata dell’1% (la maggiorazione non si applica nel caso di regimi speciali di cui all’art. 74, comma 4, D.P.R. n. 633/1972) con l'utilizzo del mod. F24 - codice tributo 6031.

IVA - Liquidazione periodica - soggetti mensili
Versamento dell'IVA a debito presso gli istituti o le aziende di credito o gli uffici e le agenzie postali o i concessionari della riscossione con l'utilizzo del mod. F24 – codice tributo: 6004 (versamento IVA mensile - aprile), da parte dei contribuenti IVA mensili.

Ritenute alla fonte
Versamento delle ritenute alla fonte operate nel corso del mese precedente (esempio: compensi per l'esercizio di arti e professioni - provvigioni per intermediazione - retribuzioni di lavoro dipendente) con utilizzo del mod. F24.L’obbligo riguarda anche le ritenute operate da condomìni per le prestazioni derivanti da contratti di appalto e d’opera effettuate nell’esercizio di impresa, anche non abitualmente (codici tributo 1019 e 1020 quale acconto, rispettivamente, a titolo di IRPEF e di IRES).

Addizionali
Versamento addizionali regionali/comunali su redditi da lavoro dipendente del mese precedente.

27 maggio

Intrastat - mensili
Presentazione degli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni e/o acquisti intracomunitari di beni nonché delle prestazioni di servizi intracomunitari effettuati nel mese precedente.


Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Fiscale - Scadenzario maggio PDF Stampa E-mail

Nell’area riservata alle imprese associate è possibile visionare un elenco delle principali scadenze previste per il mese di maggio.
Cliccare qui per prendere visione del testo integrale del documento.

Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
POR FESR 2014-2020 – Linea internazionalizzazione PDF Stampa E-mail

Finanziamento a tasso 0% per progetti di investimenti a supporto di piani di sviluppo commerciale estero con importo minimo di € 62.500 che dovranno essere realizzati entro 18 mesi. L’agevolazione è concessa in regime de minimis.
Le domande potranno essere presentate esclusivamente in modalità telematica sulla piattaforma www.bandi.servizirl.it a partire dalle ore 12.00 del 22 maggio 2019  entro il 31 dicembre 2020 salvo esaurimento delle risorse disponibili prima di tale data. 

Clicca qui per accedere alla circolare informativa. 

Per informazioni contattare: Servizio Finanziario tel.  039.9418644 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Spesometro ed esterometro, comunicazione oltre termine PDF Stampa E-mail

Il 30 aprile scorso è scaduto il termine dello spesometro, comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute relative al terzo e al quarto trimestre 2018 o al secondo semestre 2018 e dell’esterometro, comunicazione dei dati relativi alle operazioni effettuate e ricevute, nei mesi di gennaio, febbraio e marzo 2019, verso e da soggetti non stabiliti in Italia, salvo quelle per le quali è stata emessa bolletta doganale o fattura elettronica.
Qualora non sia stato adempiuto l’obbligo di comunicazione o la comunicazione sia stata trasmessa in ritardo o con dati incompleti o non veritieri, è prevista una sanzione amministrativa di 2 euro per ogni fattura, con un limite massimo di  mille euro ogni trimestre. La sanzione è ridotta della metà se la trasmissione viene effettuata entro i 15 giorni successivi alla scadenza ordinaria o se nel medesimo termine viene effettuata la trasmissione corretta dei dati.

Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Decreto Crescita PDF Stampa E-mail

Lo scorso 30 aprile è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legge n. 34, meglio conosciuto come decreto crescita poiché introduce misure urgenti per la crescita economica. Tra i punti di maggior interesse per le PMI vi è il superammortamento al 130%, reintrodotto a partire dal 1° aprile 2019. L’agevolazione è prevista per gli investimenti in beni strumentali nuovi (esclusi veicoli e altri mezzi di trasporto) dal 1° aprile al 31 dicembre 2019, o entro il 30 giugno 2020, purchè entro il 31 dicembre 2019 risulti l’accettazione dell’ordine dal venditore o sia avvenuto il pagamento del 20% del costo di acquisizione a titolo di acconto.
Rispetto allo scorso anno è stato introdotto un tetto massimo degli investimenti pari a 2,5 milioni di euro, oltre i quali, per la parte eccedente, il beneficio non spetta.
L’art. 2 del decreto prevede l’applicazione di un’aliquota IRES agevolata, abrogando di fatto la Mini-IRES introdotta dalla legge di bilancio 2019. Il nuovo decreto prevede che l’imposta in oggetto possa essere applicata al reddito d’impresa dichiarato dalle società ed enti, fino a concorrenza dell’importo corrispondente agli utili di esercizio accantonati a riserve diverse da quelle di utili non disponibili, nei limiti dell’incremento di patrimonio netto, in misura ridotta e pari al:

- 22,5% per il 2019
- 21,5% per il 2020
- 20,5% per il 2021
- 20% per il 2022

In sostanza, la nuova norma prevede entro il 2022 un taglio progressivo di 4 punti percentuali per gli utili reinvestiti e lasciati in azienda. L’art. 3 del decreto riguarda la deducibilità dell’IMU relativa agli immobili strumentali, e definisce un graduale incremento della deducibilità dal reddito d’impresa, già precedentemente aumentato al 40% dalla Legge di bilancio 2019, come di seguito riportato:

- 20% di deducibilità per l’anno 2018
- 50% di deducibilità per l’anno 2019
- 60% per il 2020 e 2021
- 70% per il 2022


Cliccare qui per accedere al testo completo.

Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 5 di 104