Home Credito & Fisco - Credito & Fisco
Credito & Fisco


Dal MISE nuovi chiarimenti su Iperammortamento PDF Stampa E-mail

Il Ministero dello Sviluppo economico, con la Circolare 23 maggio 2018 n. 177355, fornisce ulteriori chiarimenti sull’agevolazione concessa per gli investimenti in beni strumentali compresi nell’allegato A della legge n. 232/2016.
In particolare la circolare approfondisce taluni aspetti relativi a:

  • impianti tecnici di servizio agli impianti produttivi;
  • macchine di sterilizzazione impiegate nel settore sanitario;
  • sistemi di illuminazione e dei distributori automatici (c.d. vending machine);
  • automatica e semiautomatica per alcune fattispecie riconducibili ai Sistemi per l’assicurazione della qualità e della sostenibilità.


Si ricorda che l’incentivo fiscale, c.d. Iperammortamento, è stato prorogato al il 31 dicembre 2018, ovvero fino al 31 dicembre 2019, a condizione che entro il 31 dicembre 2018 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20%.
I nuovi chiarimenti sono validi anche per gli investimenti effettuati nel corso del 2017.
Quindi, per i beni acquistati e messi in funzione nel 2017 ma non iperammortizzati in via prudenziale, sarà possibile recuperare la quota di iperammortamento relativa al 2017 a partire dal 2018 secondo il meccanismo chiarito nella circolare n. 4/E del 2017, qualora i chiarimenti sciolgano taluni dubbi interpretativi.

E' possibile prendere visione della circolare cliccando qui

Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Le scadenze della settimana PDF Stampa E-mail

Il Servizio Fiscale Gestionale Societario, pubblica settimanalmente le scadenze fiscali. Il servizio è teso a garantire un’informativa il più possibile puntuale e offrire un quadro chiaro sugli adempimenti fiscali che gravano su impresa e privati. Le prossime scadenze sono:

30 maggio
Deposito dei bilanci approvati entro il 30 aprile
Le società di capitali e le società cooperative devono depositare presso l'Ufficio delle imprese - attraverso le Camere di Commercio - il bilancio e l'elenco dei soci, entro 30 giorni dalla data di approvazione del bilancio stesso.
I documenti da depositare sono:

  • il bilancio completo stato patrimoniale, conto economico e nota integrativa nel nuovo formato xbrl;
  • la relazione sulla gestione degli amministratori (se previsto);
  • la relazione del collegio sindacale (se esiste);
  • il verbale di assemblea di approvazione del bilancio;
  • attestazione del versamento dei diritti di segreteria.




31 maggio
Comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA
Ultimo giorno utile per l’invio della Comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA effettuate nel primo trimestre solare del 2018, da effettuarsi utilizzando il modello "Comunicazione liquidazioni periodiche IVA” attraverso il canale telematico.

Spesometro
Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute del 1° trimestre solare 2018 (c.d. spesometro). 
Utilizzando il pacchetto software reso disponibile dall'Agenzia delle Entrate o seguendo le modalità indicate nel Provvedimento del 5.2.2018.

Ravvedimento Operoso
Gli errori, le omissioni e i versamenti carenti possono essere regolarizzati eseguendo spontaneamente il pagamento: 

  • dell’imposta dovuta;
  • degli interessi;
  • calcolati al tasso legale annuo dal giorno in cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato a quello in cui viene effettivamente eseguitodella sanzione in misura ridotta.

Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Scadenzario maggio PDF Stampa E-mail

Nell’area riservata alle imprese associate è possibile visionare un elenco delle principali scadenze previste per il mese di maggio.
Cliccare qui per prendere visione del testo integrale del documento.

Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Liquidazione IVA primo trimestre 2018 PDF Stampa E-mail

Il prossimo 31 maggio scadrà, ai sensi dell’art. 4 del D.L. n. 193 del 22 ottobre 2016, il termine per l’invio della comunicazione delle liquidazioni periodiche IVA e delle fatture emesse e ricevute nel primo trimestre 2018. La Comunicazione deve essere presentata esclusivamente per via telematica, dal contribuente o tramite intermediario abilitato.
L'omessa, incompleta o infedele comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche è punita con la sanzione amministrativa da 500 euro a 2.000 euro.A partire dall’esercizio 2018, l’obbligo è trimestrale, salva la facoltà di opzione semestrale. Si fa presente che l’Agenzia Entrate non ha chiarito come operare l’opzione in caso di invio con cadenza semestrale, pertanto si presume che basterà il comportamento concludente. Da qui la scelta della maggior parte delle aziende e degli intermediari di procedere direttamente con l’invio semestrale.
A partire dal 2019, con l’ingresso della fatturazione elettronica verrà meno l’obbligo di comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute.
In caso di gestionale non aggiornato alla nuova procedura, l'Agenzia delle Entrate ha reso disponibile gratuitamente sul sito, un software (dal nome Ivp18) che consente la compilazione della comunicazione IVA.
Con Provvedimento n. 29190/2018, l’Agenzia Entrate ha aggiornato le specifiche tecniche per la trasmissione dei dati recependo le modifiche disposte dall’art. 1 ter del Dl n. 148/2017.
Pertanto si ricorda che l’invio dei dati viene limitato a:

  • numero di partita IVA delle controparti (o il codice fiscale);
  • data e numero della fattura, bolletta doganale o nota di variazione;
  • base imponibile, aliquota e imposta;tipologia dell’operazione, nel caso in cui l’imposta non sia indicata in fattura.

Cliccando qui è possibile visualizzare il provvedimento.

Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Studi di Settore, incremento archivi PDF Stampa E-mail

Dal 7 maggio u.s., il prospetto riepilogativo del cassetto fiscale, contenente le informazioni più significative degli studi di settore presentati nei precedenti periodi d’imposta, viene integrato con i dati e le notizie relative al quinquennio 2012-2016.
Grazie alle informazioni presenti nel proprio prospetto riepilogativo, il contribuente potrà consultare i principali dati dichiarativi relativi agli studi di settore e, nel caso in cui riscontri errori o omissioni, potrà regolarizzare la propria posizione.
La sezione è raggiungibile al seguente percorso: Home – Imprese – Dichiarazioni – Studi di Settore, Parametri, ISA –  Studi di settore.
Cliccando qui è possibile prendere visione del comunicato stampa.

Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 9 di 69