Home Credito & Fisco - Credito & Fisco
Credito & Fisco


Fiscale - Scadenzario ottobre PDF Stampa E-mail

Nell’area riservata alle imprese associate è possibile visionare un elenco delle principali scadenze previste per il mese di ottobre.
Cliccare qui per prendere visione del testo integrale del documento.

Per informazioni: Servizio Fiscale Gestionale Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Calcolare il valore dell'azienda e gestire il livello di indebitamento PDF Stampa E-mail

Una strategia di successo si riconosce dalla capacità di aumentare il valore dell’azienda nel tempo, mantenendola entro un livello di rischio controllato. Valutare correttamente la propria azienda e gestirne gli aspetti economici e finanziari è fondamentale per raggiungere gli obiettivi di business.
Giovedì 28 novembre (Viale Brenta 27 Milano c/o A.P.I.) dalle ore 9:00 alle 16:00, PMI Energy, in collaborazione con il Servizio Fiscale Gestionale Societario di A.P.I., organizza il corso di formazione "Come calcolare il valore della propria azienda e gestire il livello di indebitamento " per fornire una guida in grado di assicurare il più efficace impiego delle risorse aziendali, prevenire le crisi da indebitamento e offrire un quadro completo delle possibili soluzioni per affrontarle al fine di tutelare il valore dell’azienda e la sua continuità negli anni.
Cliccare qui per maggiori informazioni e per l'iscrizione.

Per informazioni di natura tecnica: Servizio Fiscale Gestionale Societario, tel. 02.67140268 - mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Per informazioni organizzative: PMI Energy Srl, tel. 02.67140229 - mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Agevolazioni autotrasportatori: dichiarazione trimestrale PDF Stampa E-mail

Per fruire dei benefici fiscali relativi ai consumi di gasolio, effettuati nel terzo trimestre del 2019, entro il prossimo 31 ottobre, gli autotrasportatori, con veicoli di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 7,5 tonnellate, devono presentare, all'Ufficio delle Dogane territorialmente competente, un'apposita dichiarazione.
È possibile recuperare fino a € 214,18 per mille litri di gasolio consumati. Per provare il consumo di gasolio, è necessario conservare le relative fatture di acquisto che dovranno obbligatoriamente riportare la targa del veicolo, così come confermato dall’Agenzia delle Dogane nella nota n. 64837/RU del 7.6.2018.
È possibile, ottenere il rimborso, con accredito direttamente sul proprio conto corrente, o la compensazione del credito d'imposta con modello F24, codice tributo 6740. Il credito in compensazione potrà essere utilizzato fino al 31.12.2020, altrimenti si dovrà chiedere il rimborso della parte non utilizzata. L'importo del credito, sia quello usato in compensazione che quello residuo, deve essere evidenziato nell'apposita sezione del quadro RU del modello Redditi.
Cliccare qui per accedere alla pagina dell’Agenzia delle Dogane.

Per informazioni: Servizio Fiscale Gestionale Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Chiarimenti sulla data emissione della fattura elettronica differita PDF Stampa E-mail

L'Agenzia delle Entrate, con la risposta 389 del 24 settembre scorso, risolve una volta per tutte la problematica della data da indicare in caso di fatturazione differita, ribadendo che le nuove normative non vanno a modificare le disposizioni contenute nell'articolo 21, comma 4 lett. a) del Dpr 633/72 che prevedono la possibilità di emettere a fronte di più cessioni nel mese, una unica fattura riepilogativa (cosiddetta differita) entro il 15 del mese successivo a quello di effettuazione dell'operazione.
La liquidazione dell’imposta dovrà in ogni caso avvenire con riferimento al mese di effettuazione delle operazioni.
Ora con la risposta 389/E finalmente l’Agenzia delle Entrate si esprime chiaramente indicando al contribuente le seguenti strade alternative:
- indicare in fattura un giorno qualsiasi tra la data dell’ultimo DDT e il 15 del mese successivo, qualora la data di predisposizione sia contestuale a quella di invio allo SdI (data emissione);
- indicare la data di almeno una delle operazioni (preferibilmente quella dell'ultima operazione come indicato bella circolare 14/E).

Resta comunque possibile indicare la data di fine mese che rappresentativa del momento di esigibilità dell'imposta, fermo restando che la fattura potrà essere inviata allo SdI entro il 15 del mese successivo. Quindi alla luce di questa pronuncia, non esistono più ulteriori incertezze sul comportamento degli operatori che potranno predisporre la fattura differita nei primi giorni del mese successivo a quello di effettuazione dell'operazione, indicare in fattura la data dell'ultimo giorno del mese di esigibilità dell'imposta e trasmettere la fattura al SdI entro il 15 del mese successivo.
Cliccare qui per accedere al testo completo del della risoluzione.

Per informazioni: Servizio Fiscale Gestionale Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Approvata la Nota di aggiornamento al Def PDF Stampa E-mail

Il 1° ottobre il Consiglio dei Ministri ha approvato la Nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza (NaDef) 2019, che definisce il raggio d’azione nel quale si inseriranno le misure della nuova legge di bilancio. Palazzo Chigi assicura, tramite comunicato stampa, che gli interventi previsti “saranno prevalentemente volti ad assicurare la crescita economica in un contesto di sostenibilità delle finanze pubbliche, attraverso l’incremento degli investimenti pubblici, in particolare di quelli per l’innovazione, per la conversione all’economia verde e per il potenziamento delle infrastrutture materiali, immateriali e sociali. La manovra potrà contare su un deficit al 2,2 % nel 2020, su tagli alla spesa e su aggiuntivi 7 miliardi derivanti dal contrasto all’evasione, come inasprimento delle sanzioni e delle pene per i grandi evasori, e soprattutto incentivi all’utilizzo della moneta elettronica, con un sistema di detrazioni e rimborsi per l'acquisto con pagamenti tracciabili e riduzione delle commissioni per esercenti e commercianti che utilizzano Pos.
Altre misure allo studio sono la “lotteria degli scontrini e l’obbligo di fatturazione elettronica anche per chi ha optato per il regime forfettario.

Tra gli obbiettivi programmatici:
l’azzeramento delle clausole di salvaguardia sull’IVA per il 2020 e la loro riduzione per il biennio 2021-2022;
l’abbassamento del cuneo fiscale;
digitalizzazione dei pagamenti;
contrasto all’evasione fiscale.

Per prendere visione del Documento di Economia e Finanza cliccare qui.

Per informazioni: Servizio Fiscale Gestionale Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 10 di 123