Home Credito & Fisco - Credito & Fisco
Credito & Fisco


Fondi BEI: molta precisione sulle preistruttorie PDF Stampa E-mail

Sono ancora disponibili fondi in gestione in Finlombarda finalizzati a interventi a favore delle pmi lombarde a sostegno della attività di gestione finanziaria corrente. A fronte delle numerosissime presentazioni da parte delle aziende, infatti, molte sono state le pratiche che dovranno essere ripresentate per integrazione dell’incartamento.
Particolare attenzione deve infatti essere prestata alla documentazione e alle informazioni da produrre in sede di presentazione della domanda, come indicato nel bando, nonché alla bozza del bilancio relativo all’esercizio 2011 chiuso ma non approvato.  Tale ultimo documento potrà tenere conto di una stima delle scritture di rettifica e di assestamento oltre che dei costi/ricavi non ancora registrati in contabilità, avendo cura di evidenziarle come stime.  Il documento dovrà infine riportare la dicitura “bozza”, scritta anche a penna, ed essere allegato in formato “pdf” secondo le modalità previste dal Sistema di procedura Informatica.

 
Fondo di Garanzia per le pmi: opportunità per lo sviluppo e l'accesso al credito PDF Stampa E-mail

Sostanziale tenuta delle richieste alle banche nel 2011 da parte delle imprese. In forte crescita però le pratiche respinte! Nel 2011 è cresciuta sensibilmente la richiesta di importi nelle fasce di importi più basse, di fatto proveniente dalle richieste delle società di capitali mentre è rimasta stabile per importi quella delle ditte individuali. La conseguenza è che si è ridotto sensibilmente l'importo medio dei finanziamenti. Confapi ha di fatto sostenuto l’importanza del Fondo Centrale di Garanzia che ha riscontrato grande interesse da parte delle aziende, segnando un incremento degli accessi del 13,8%. La possibilità di garantire il credito presso il fondo dovrebbe consentire alle aziende di vedere maggior accoglimento delle proprie richieste presso il sistema bancario. Il potenziamento del Fondo Centrale di Garanzia  è anche uno degli interventi messi in atto dal governo, per ridurre gli effetti della crisi e migliorare l’accesso al credito alle pmi, è stato quello di introdurre.

 
Speciale novità fiscali 2012 PDF Stampa E-mail

Nel corso del 2011 si sono susseguite diverse manovre anche a seguito delle note vicissitudini e della instabilità dei mercati internazionali. Non ultimo il governo Monti ha emanato due decreti di assoluta rilevanza per le implicazioni in ambito fiscale, gestionale e giuslavoristico.Nelle pagine che seguono riassumiamo in schede di agevole successiva consultazione le norme di maggior impatto che produrranno i loro effetti nel 2012 o successivamente. Data la complessità e portata di taluni di questi provvedimenti La Vs associazione organizza sul territorio una serie di seminari allo scopo di discutere e approfondire talune delle tematiche di maggiore interesse.  Cliccando sul seguente link il testo integrale della circolare
http://portale.apmi.it/visualizzaNews.php?ID=2994&Tipo=Notizie

 
Tassazione ordinaria per il TFM degli amministratori PDF Stampa E-mail

Il «Decreto Monti» ha abrogato il regime di tassazione separata  per il trattamento di fine mandato TFM, corrisposto agli amministratori se il relativo diritto alla percezione è sorto a decorrere dal 1° gennaio 2011. L’art. 24, comma 31 del provvedimento prevede che il trattamento di fine mandato maturato dagli amministratori  concorra alla formazione del reddito dell’amministratore secondo le regole ordinarie (con tassazione nel periodo d’imposta d’incasso delle somme in base ai corrispondenti scaglioni IRPEF).

 
Approvati i modelli Iva 2012 PDF Stampa E-mail

Dal 16 Marzo sarà possibile fruire del credito IVA in compensazione o richiederne il rimborso. L’Agenzia delle Entrate ha reso noti i modelli di dichiarazione IVA/2012 con le relative istruzioni. Tra le novità inserite nel modello troviamo:
- nel quadro VE e VF, per le operazioni attive e passive sono stati introdotti i righi VE23/ VF12, in cui vanno riepilogate le operazioni soggette all’aliquota ordinaria del 21%, poste in essere a partire dal 17 settembre 2011;
- nel rigo VE34 , per le operazioni con applicazione del “reverse charge”, sono stati inseriti i campi 6 e 7, per l’indicazione delle cessioni di telefoni cellulari e di dispositivi a circuito integrato. Allo stesso modo, il quadro VJ per le operazioni passive ha due nuovi righi, VJ15 e VJ16, per gli acquisti di telefoni cellulari e di dispositivi a circuito integrato per i quali l’imposta è dovuta in base al meccanismo del reverse charge.
Ricordiamo inoltre che le aziende che intendono compensare il credito Iva per importi superiori ad Euro 10.000 e fino a Euro 15.000, dovranno presentare la dichiarazione annuale Iva e procedere alla compensazione presentando il modello F24 entro il 16 del mese successivo alla presentazione della dichiarazione IVA. Si ricorda che per compensazioni superiori a 15.000 euro è necessaria altresì l’apposizione del visto di conformità da parte dei soggetti abilitati. er agevolare i tempi di utilizzo del credito Iva in compensazione, è previsto che il contribuente escluda la dichiarazione annuale Iva dall’unificazione con la dichiarazione dei redditi, e quindi, possa presentarla in anticipo rispetto alla canonica scadenza del modello Unico.  La dichiarazione Iva deve essere presentata nel periodo compreso tra il 1° febbraio e il 1° ottobre 2012.
Se la dichiarazione  verrà  inviata Iva entro il 28/02/2012 si è esonerati dalla presentazione della comunicazione annuale dati Iva.

 
«InizioPrec.919293949596979899100Succ.Fine»

Pagina 100 di 107