Home Credito & Fisco - Credito & Fisco
Credito & Fisco


MODELLO 730-4: Obbligo di adesione telematica per i sostituti d’imposta PDF Stampa E-mail

L’Agenzia delle Entrate, ha approvato il modello e le istruzioni della comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati dei modelli 730-4 (provvedimento del 25 febbraio 2011).
Il modello deve essere trasmesso entro il 31 marzo 2011, esclusivamente con modalità telematica, direttamente dal sostituto d’imposta o tramite intermediari abilitati. Il modello di comunicazione, deve essere presentato anche dai sostituti d’imposta che hanno già ricevuto negli anni precedenti i modelli 730-4 in via telematica.
A partire dal 2012 tutti i sostituti d’imposta devono partecipare al flusso telematico dei risultati finali dei modelli 730.
Collegandosi al seguente link è possibile prendere visione del testo integrale della circolare
http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/ComunicareDati/Richiesta+per+ricezione+dei+730-4+2012/SchedaI+730-4+2012/

 
Il Fondo di garanzia incontra i Confidi PDF Stampa E-mail

Importante  contributo dato all’incontro con i rappresentanti del Fondo Centrale di Garanzia per mettere in campo degli interventi che consentano sempre di più al mondo delle imprese di superare il tema del credit crunch e migliorare il più possibile l’accesso al credito. L’incontro è avvenuto giovedì 9 febbraio con tema il pricing, la trasparenza e l’importanza del sistema dei Confidi come rete capillare presente sui territori. Importante indicazione emersa è stata quella di prevedere un trattamento differenziato per le imprese che, operando per la maggior parte della loro attività con una PA, soffrono i ritardi della stessa nei pagamenti.

 
Fondi BEI: tavolo di lavoro con Finlombarda PDF Stampa E-mail

Alcuni rappresentanti di Confapi Milano hanno partecipato al tavolo di lavoro per approfondire i più salienti aspetti tecnici sulla presentazione delle domande di contributo. L’incontro è stato richiesto a fronte delle numerose pratiche che le aziende si sono viste respingere dopo i primi controlli formali.Finlombarda ha confermato che tutte le istruttorie verranno svolte con la massima serietà ma ha dato apertura verso l’ammissibilità di ordini /contratti non previsti in fase di redazione del testo del bando e ha fornito numerose delucidazioni ricevute circa l’ammissibilità di forniture infragruppo, contratti pluriennali, appalti pubblici, subappalto e circa molti aspetti specifici del settore delle costruzioni che rappresenta il maggior utilizzatore del bando. Finlombarda ha inoltre rassicurato in merito alla disponibilità di fondi.

 
Nuovi adempimenti fiscali per auto aziendali e altri beni in uso ai soci PDF Stampa E-mail

Come già comunicato nelle precedenti circolari, a partire da quest’anno vige l’obbligo di comunicazione all’Anagrafe tributaria, di ogni bene concesso in godimento dall’impresa ai soci/amministratori o familiari di questi ultimi.
Tale comunicazione riferita ai beni in uso alla data del 17 settembre 2011, dovrà essere inviata esclusivamente attraverso il canale telematico entro il 31/03/2012. Dal periodo d’imposta 2012 inoltre, il socio utilizzatore di beni aziendali, sarà tassato sulla differenza tra il valore di mercato e il corrispettivo. La società inoltre dovrà rendere indeducibili tutti i costi riferiti a tali beni (tra cui ammortamenti, interessi e oneri di gestione).

 
Diritto al rimborso trimestrale IVA anche le operazioni fuori campo articolo 7ter PDF Stampa E-mail

L’art. 8 della L. 217 del 15 dicembre 2011 (legge Comunitaria 2010) come già comunicato nelle precedenti circolari, stabilisce che dal 17 marzo 2012,  il servizio reso da controparte non residente in Italia viene considerato effettuato nel momento dell’ultimazione e non nel momento del pagamento. Lo stesso articolo inoltre sancisce un altro importante principio, secondo il quale è possibile richiedere il rimborso infrannuale IVA,  anche in presenza di operazioni fuori campo IVA per carenza del presupposto territoriale (articolo 7 Ter dpr 633/72).
Per ottenere il rimborso trimestrale, le operazioni fuori campo nel corso del trimestre devono essere costituite per oltre il 50% da: prestazioni di lavorazione di beni mobili materiali; prestazioni di trasporto di beni e relative prestazioni di intermediazione; prestazioni di servizi accessori ai trasporti di beni e relative prestazioni di intermediazione; prestazioni relative a concessione di credito, di assicurazione, riassicurazione e vitalizio; operazioni relative a valute estere e operazioni relative alle azioni, obbligazioni o altri titoli, effettuate nei confronti di soggetti residenti in Paesi extra-UE (trattasi delle operazioni esenti, di cui all’art. 10, comma 1, da n. 1 a 4, del DPR 633/72) o relative a beni destinati ad essere esportati in territori extra-UE.

 
«InizioPrec.101102103104105106107108109110Succ.Fine»

Pagina 101 di 110