Home Credito & Fisco - Credito & Fisco
Credito & Fisco


Fiscale - Scadenzario ottobre PDF Stampa E-mail

Nell’area riservata alle imprese associate è possibile visionare un elenco delle principali scadenze previste per il mese di ottobre.
Cliccare qui per prendere visione del testo integrale del documento.

Per informazioni: Servizio Fiscale Gestionale Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Nuovo codice crisi di impresa, definiti i parametri PDF Stampa E-mail

Il 16 marzo scorso sono entrate in vigore le nuove disposizioni del nuovo Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza (D.Lgs. 12 gennaio 2019, n. 14). Tra le disposizioni in esso contenute è previsto l’obbligo in capo a ciascun imprenditore, che operi in forma societaria o collettiva, di istituire un assetto organizzativo, amministrativo e contabile adeguato alla natura e alle dimensioni dell’impresa, tali da consentire il monitoraggio continuo dell’equilibrio finanziario e la rilevazione tempestiva della crisi. L’adeguatezza di tali assetti organizzativi sarà poi valutata ogni 6 mesi. Inoltre nel caso in cui l’azienda versi in stato di crisi l’imprenditore dovrà attivarsi per l’adozione e l’attuazione di uno degli strumenti previsti dall’ordinamento al fine di arginare lo stato di crisi.
Ma come si determina lo stato di crisi?
Il Codice della crisi e dell’insolvenza prevede che i professionisti definiscano ogni tre anni un pacchetto di indici che permettono una ragionevole presunzione dello stato di crisi e che dovranno essere successivamente approvati con decreto del ministero dello Sviluppo Economico. Il Consiglio Nazionale dei dottori Commercialisti ha definito in questi giorni la bozza di parametri che possono condurre allo stato di crisi e attivare quindi la procedura di allerta affinché si possa evitare che la crisi sfoci nell’insolvenza.

Gli indici contenuti nella bozza sono sette, di cui i primi due sono validi per tutte le attività economiche e gli altri cinque applicabili con soglie diverse a seconda del settore di attività:
1. patrimonio netto negativo o diminuito sotto i valori di legge per effetto di perdite di esercizio;
2. in caso di patrimonio positivo, deve essere considerato il rapporto tra i flussi di cassa previsti nei sei mesi successivi disponibili per il pagamento dei debiti (Debt service coverage ratio);
3. sostenibilità degli oneri finanziari (rapporto tra oneri finanziari e fatturato);
4. adeguatezza patrimoniale (rapporto tra patrimonio netto e debiti totali);
5. ritorno liquido dell’attivo (rapporto tra cash flow e attivo);
6. liquidità (rapporto tra attività e passivo a breve termine);
7. indebitamento previdenziale e tributario.

Ovviamente gli indicatori andranno esaminati nella loro globalità in quanto la considerazione di unosolo di essi renderebbe una visione parziale e probabilmente distorta della realtà aziendale. A questi inoltre si aggiungono gli obblighi di segnalazione previsti per i Sindaci e i Revisori: assenza della sostenibilità del debito nei successivi sei mesi, pregiudizio per la continuità aziendale nell’esercizio in corso o almeno per sei mesi, ritardi ripetuti e significativi nei pagamenti.

Per informazioni: Servizio Fiscale Gestionale Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Innovation Manager: chiarimenti del MISE e iscrizione al nuovo elenco PDF Stampa E-mail

Novità per il voucher innovation manager, agevolazione prevista nell’ultima legge di Bilancio e disciplinata con DM del 7 maggio 2019 che consiste nel riconoscimento di un contributo a fondo perduto per l’acquisizione di consulenze specialistiche finalizzate a sostenere i processi di trasformazione tecnologica e digitale attraverso le tecnologie abilitanti previste dal Piano Impresa 4.0, attraverso la consulenza specialistica di  un manager dell’innovazione qualificato, indipendente e inserito temporaneamente, con un contratto di consulenza di durata non inferiore a nove mesi, nella struttura organizzativa dell’impresa o della rete. Dal 27 settembre al 25 ottobre 2019, sarà possibile presentare la domanda di iscrizione nell'elenco degli "innovation manager", cioè dei manager qualificati e delle società di consulenza, come previsto dal DM di cui sopra . L’istanza dovrà essere presentata esclusivamente attraverso la procedura informatica accessibile nell’apposita sezione “voucher per consulenza in innovazione” del sito web del Ministero.
I manager qualificati (persone fisiche e società) sono tenuti a presentare la domanda secondo lo schema di cui all’allegato n. 1 al decreto direttoriale 29 luglio 2019 nonché ad allegare il proprio curriculum vitae predisposto secondo lo schema di cui all’allegato n. 2 al medesimo decreto. Si ricorda che il contributo massimo concedibile è differenziato in funzione della tipologia di beneficiario:

micro e piccole imprese: contributo pari al 50% dei costi sostenuti fino ad un massimo di 40.000 euro;
medie imprese: contributo pari al 30% dei costi sostenuti fino ad un massimo di 25.000 euro;
reti di imprese: contributo pari al 50% dei costi sostenuti fino ad un massimo di 80.000 euro.

Cliccare qui per accedere alla procedura informatica per l’iscrizione agli elenchi.
Cliccare qui per accedere alle faq del MISE. 
 
Per informazioni: Servizio Fiscale Gestionale Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Contribuenti alle casse entro il 30 settembre PDF Stampa E-mail

Entro il prossimo 30 settembre, i soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA) e che dichiarano ricavi o compensi di ammontare non superiore al limite stabilito, sono chiamati a versare le imposte scaturenti dalle dichiarazioni fiscali normalmente scadenti al 30 giugno (IRAP, IRES, IVA) ma che per effetto della proroga sono stati posticipati. Il contribuente potrà scegliere di versare l’ammontare delle imposte al 31 ottobre 2019 con la maggiorazione dello 0,40%.

Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Le scadenze della settimana PDF Stampa E-mail

Il Servizio Fiscale Gestionale Societario, pubblica settimanalmente le scadenze fiscali. Il servizio è teso a garantire un’informativa il più possibile puntuale e offrire un quadro chiaro sugli adempimenti fiscali che gravano su impresa e privati. Le prossime scadenze sono:

30 settembre

Esterometro
Comunicazione delle cessioni di beni e prestazione di servizi effettuate e ricevute verso e da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato relative al mese precedente (Agosto 2019) - N.B.: la comunicazione è facoltativa per tutte le operazioni per le quali è stata emessa una bolletta doganale e quelle per le quali siano state emesse o ricevute fatture elettroniche secondo le regole stabilite nel Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 30 aprile 2018 prot. 89757. 

730/2019 secondo o unico acconto 
Comunicazione al sostituto d'imposta di non voler effettuare il secondo o unico acconto dell'Irpef o di volerlo effettuare in misura inferiore rispetto a quello indicato nel modello 730-3. Soggetti interessati: Contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale del datore di lavoro o del CAF o del professionista abilitato.

Acconto imposte soggetti ISA
Versamento saldo 2018 e prima rata di acconto 2019 a titolo di IRPEF, IRES, IRAP, IVA senza alcuna maggiorazione per i soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli indici sintetici di affidabilità.

Presentazione Istanza Rimborso IVA assolta in uno stato membro UE
Presentazione in via telematica dell’istanza di rimborso dell’IVA assolta in un altro Stato membro UE per beni e servizi ivi acquistati o importati.

Ravvedimento Operoso 
Gli errori, le omissioni e i versamenti carenti possono essere regolarizzati eseguendo spontaneamente il pagamento: dell’imposta dovuta; degli interessi, calcolati al tasso legale annuo dal giorno in cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato a quello in cui viene effettivamente eseguito; della sanzione in misura ridotta. 

Per informazioni: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario, tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
«InizioPrec.11121314151617181920Succ.Fine»

Pagina 12 di 123