Home Credito & Fisco - Credito & Fisco
Credito & Fisco


Contributi in conto abbattimento tassi e a fondo perso CCIAA Milano PDF Stampa E-mail

Si segnala che è stato esaurito il plafond a disposizione per i programmi di investimenti produttivi, mentre è ancora disponibile patrimonializzazione, liquidità e internazionalizzazione.
Restano altresì disponibili fondi sulle iniziative della CCIAA di Monza e Brianza

 
Detassazione retribuzione correlata a incrementi di produttività PDF Stampa E-mail

Nell'imminenza della scadenza delle operazioni di conguaglio annuale riferite ai redditi di lavoro dipendente dei propri addetti, si segnala che le aziende che adottano i CCNL CONFAPI si trovano, in forza degli accordi territoriali a suo tempo sottoscritti con gli OO.SS., nella condizione di applicare la tassazione agevolata per la quota di retribuzione correlata a incrementi di produttività, qualità, redditività, innovazione, efficienza organizzativa. A titolo esemplificativo, oltre ai premi:
• Lavoro straordinario e lavoro supplementare (quest'ultimo applicato ai contratti di lavoro a tempo parziale);
• Lavoro notturno compresa la maggiorazione spettante per le ore di ordinario lavoro effettivamente prestate in orario notturno;
• Lavoro festivo compresa la maggiorazione corrisposta ai lavoratori che prestano lavoro la domenica;
• Lavoro a turno, comprese le indennità di turno e le maggiorazioni retributive (se ascrivibili a piani specificatamente finalizzati).
La legge n. 183/11 per l’anno 2012 demandava ad un apposito decreto di successiva emanazione, l’individuazione dei requisiti reddituali. Tale decreto è stato emanato il 23 marzo 2012 (G.U. n. 125 del 30 maggio u.s.).
In sostanza, per il 2012, l’imposta sostitutiva del 10% sarà applicabile, per un importo massimo agevolabile pari a 2.500,00 euro, al netto dei contributi, ai soli lavoratori dipendenti del settore privato che abbiano avuto nel 2011 un reddito da lavoro dipendente (comprensivo di eventuali somme detassate) non superiore a 30.000,00 euro.

 
Iva: acconto e regime per cassa PDF Stampa E-mail

Con l’applicazione nuovo regime della liquidazione dell’IVA “per cassa” (art. 32-bis, DL n. 83/2012, “Decreto Crescita”)  entrato in vigore a lo scorso 1.12.2012 sarà possibile applicare il regime anche al calcolo dell’acconto Iva dovuto il prossimo 27 dicembre. Il contribuente potrà versare in tal modo l’IVA applicando il cosiddetto metodo previsionale. Per maggiori approfondimenti rimandiamo alle notizie pubblicate sul nostro sito sul tema Iva per cassa e acconti IVA, collegandosi al seguente link è possibile prendere visione delle circolari:
http://portale.apmi.it/gestioneNewsFiscale.php?portale=apimilano&mostraSolo=Notizie

 
Dal 1 dicembre l'Agenzia delle Entrate incorpora l'Agenzia del Territorio PDF Stampa E-mail
Dal 1° dicembre 2012 è prevista l'incorporazione dell’Agenzia del Territorio nell'Agenzia delle Entrate (art. 23-quater del Decreto-legge n. 95/2012). Di conseguenza, i rispettivi siti internet istituzionali saranno integrati gradualmente in un unico sito.
 
IVA per cassa procedure applicative PDF Stampa E-mail

L’Agenzia delle Entrate a seguito dell’entrata in vigore dell’Art. 32-bis del decreto legge 22 giugno 2012, n. 83 e del provvedimento attuativo del 21 novembre 2012 A.d.E. ha pubblicato la circolare 44/ del   26 novembre u.s. al fine di fornire le attese specifiche operative del nuovo regime dell’IVA per cassa entrato in vigore il 1 dicembre u.s. Riportiamo in allegato il testo integrale della circolare
http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/wcm/connect/2f6b57804d9830da87e3bf17e582893a/circolare+44e.pdf?MOD=AJPERES&CACHEID=2f6b57804d9830da87e3bf17e582893a

 
«InizioPrec.111112113114115116117118119120Succ.Fine»

Pagina 118 di 142