Home Credito & Fisco - Credito & Fisco
Credito & Fisco


Spesometro 2011–Scadenza 30 Aprile 2012 PDF Stampa E-mail

In vista della scadenza prevista per il 30 aprile prossimo per l’invio della comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (cosiddetto Spesometro), vogliamo qui di seguito ricordare le principali linee guida per la corretta compilazione, gia anticipate  nelle nostre precedenti comunicazioni:
- sono oggetto di comunicazione le operazioni rilevanti ai fini IVA, restano quindi escluse quelle carenti di uno dei presupposti di applicazione IVA  (cosiddetto “fuori campo”), nonché quelle escluse dalla base imponibile, quali le spese anticipate in nome e per conto del committente (art. 15 del DPR 633/72);
- sono escluse le operazioni gia note all’Amministrazione finanziaria come ad esempio: esportazioni, le importazioni, operazioni intracomunitarie inserite negli elenchi Intrastat, operazioni black list (resta invece fermo l’obbligo di comunicare le cessioni all’esportatore abituale (art. 8, comma 1, lett. C  DPR 633/72);
-  sono escluse tutte quelle operazioni per le quali sono già vigenti altri obblighi di trasmissione all’Amministrazione finanziaria (es. art. 7 del DPR 605/73).
Per quanto riguarda leasing contratti di locazione e noleggio, va precisato che l’esonero dall’obbligo di inserimento nello Spesometro riguarda solamente la società di leasing o di locazione/noleggio e non anche il soggetto utilizzatore del bene.
Infine non sono soggetti a comunicazione le operazioni relative a contratti di mutuo, le utenze (energia elettrica, gas telefono  acqua) e le assicurazioni.
L’Agenzia delle Entrate  con il comunicato stampa del 5 aprile, in previsione delle nuove regole per la compilazione dei modelli a valere dall’anno di imposta 2012, ha modificato il software di compilazione per l’invio della comunicazione, consentendo di fatto l’inserimento delle operazioni sotto soglia, anche per l’anno 2011.

 
Pubblicato l’Annuario del contribuente 2012 PDF Stampa E-mail

L’Agenzia delle Entrate  ha pubblicato l’Annuario del contribuente, la guida fiscale che fornisce al contribuente un quadro informativo sulle imposte sui redditi e sugli obblighi derivanti, nonché indicazioni sugli strumenti da potere utilizzare per evitare contenziosi, ricevere rimborsi e avere nozione degli strumenti di controllo a disposizione dell’Agenzia delle entrate. Collegandosi al seguente link è possibile visualizzare l'annuario
http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Documentazione/Guide+Fiscali/

 
Confapi Milano continua la campagna 730 PDF Stampa E-mail

Anche quest’anno Confapi Milano mette a disposizione delle imprese, per i loro dipendenti, il Servizio di Assistenza Fiscale, reso per il tramite di APICAF SpA.   APICAF  SpA permette alle aziende di garantire ai propri dipendenti o ai collaboratori coordinati e continuativi o a progetto:
- la compilazione delle dichiarazioni 730, UNICO Persone Fisiche, dichiarazione per il possesso di immobili e dei modelli ISEE, ISEU, RED.
- la predisposizione dei Mod. F24 per il pagamento dell’IMU e della Cedolare Secca;
- l’individuazione e  la correzione di errori nelle dichiarazioni 730 precompilate.
Per ogni ulteriore chiarimento contattare il Servizio Fiscale ai numeri 02.67.140.221/268.

 
Sblocco dei debiti della Pa PDF Stampa E-mail

Un primo passo verso la risoluzione di alcuni problemi di  liquidità delle pmi  in questa particolare fase economica che sta attraversando il  nostro paese: la cessione “pro solvendo” (quando il cedente risponde dell’eventuale inadempienza del debitore) dei crediti vantati dalle imprese nei confronti della Pubblica Amministrazione. Questo è quanto è previsto da un maxiemendamento al decreto legge n. 16 del 16 marzo 2012 sulle semplificazioni tributarie.
La cessione “pro solvendo” dovrà avvenire in favore di banche o intermediari finanziari dei crediti certificati da Stato, Regioni ed Enti locali debitori per somministrazioni, forniture ed appalti: l’impresa che cede il debito dovrà quindi garantire la solvibilità del debitore ceduto. Per semplificare ogni adempimento la cessione del debito e la sua notificazione potrà essere formalizzata anche in via telematica: per le modalità operative si dovrà comunque attendere.

 
Spesometro: per le operazioni regolate con carta di credito concessa proroga al 15/10 PDF Stampa E-mail

L’Agenzia delle Entrate, con provvedimento del 13/4/2012 differisce al 15 ottobre 2012 (termine inizialmente previsto per il 30 aprile 2011), la comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA previste dal punto 1.2 del provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 29 dicembre 2011, ossia le cessioni di beni e le prestazioni di servizi, per le quali non ricorre l’obbligo di emissione della fattura per un importo pari o superiore a euro tremilaseicento al lordo dell’imposta sul valore aggiunto, il cui pagamento sia effettuato mediante carte di credito, di debito o prepagate.

 
«InizioPrec.121122123124125126127128129130Succ.Fine»

Pagina 130 di 143