Home Estero - Estero
Estero


Unione Doganale Euroasiatica PDF Stampa E-mail

Nel 2010 è stata costituita l’Unione Doganale Euroasiatica che permette la libera circolazione delle merci tra Russia, Bielorussia, Kazakistan, Armenia e Kirghizistan. Grazie all’introduzione di questo Accordo, sono stati adottati regolamenti comuni per garantire caratteristiche tecniche omogenee e rispondenti a standard tecnici comuni dei prodotti commercializzati.
Si ricorda, inoltre, che da marzo 2015 le certificazioni nazionali GOST (R per la Russia, B per Bielorussia e K per Kazakistan) sono stato sostituite dalla certificazione EAC (EurAsian Certification) ed è stato introdotto il regolamento tecnico TR-CU.
In relazione alle tariffe doganali ed all’ambito di applicazione dei prodotti, posso essere necessarie dichiarazioni di conformità tecniche per le importazioni e la commercializzazione nei Paesi aderenti l’Unione Doganale Euroasiatica. 

Per informazioni: Servizio Internazionalizzazione tel. 0399418644 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Vietnam PDF Stampa E-mail

E’ disponibile il Vietntam’s distribution and retail channels, report redatto da EVBM EU-Vietnam business Network - progetto cofinanziato dall’UE per supportare le PMI nelle esportazioni e negli investimenti in Vietnam.
Cliccare qui per scaricare una copia gratuita del report.

Per informazioni: Servizio Internazionalizzazione tel. 0267140228 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Segnalazioni d’affari EEN PDF Stampa E-mail

Enterprise Europe Network è nato nel 2009 dalla volontà della Commissione Europea quale strumento per supportare le  PMI a sviluppare la competitività e l’innovazione.
Sul sito sono disponibili le richieste di produttori, distributori oppure partner tecnologici a livello mondiale con i quali è possibile valutare collaborazioni a vario titolo. Questa settimana segnaliamo.

Singapore - A Singapore company is looking for IOTs partners with hardware and software design capabilities and IOT end users with technical capabilities interested in incorporating IOT, bluetooth & WiFi technology to their products in Europe.
Cliccare qui per maggiori informazioni. 

Francia - French distributor of industrial pumps wants to extend his product range with new pumps, filtration systems, blowers… used in industrial processes.
Cliccare qui per maggiori informazioni. 

Slovenia - Slovenian producer of dairy products is seeking suppliers of packaging (cups, pots, bottles).
Cliccare qui per maggiori informazioni.

UK - UK-based company looking for a manufacturer of innovative stainless steel bowl.
Cliccare qui per maggiori informazioni,

Per informazioni: Servizio Internazionalizzazione tel. 0267140228 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Iran – sanzioni in vigore dal 7 agosto PDF Stampa E-mail

L’uscita degli USA dal JCPOA  (Joint Comprehensive Plan of Action), avvenuta lo scorso 8 Maggio 2018, ha comportato la reintroduzione, dal 7 agosto u.s., di una prima parte delle sanzioni secondarie statunitensi che interessano: 

  • l’acquisto di dollari da parte del governo iraniano;
  • il commercio del governo iraniano di oro e metalli preziosi;
  • la vendita diretta o indiretta di alluminio, acciaio, carbone, grafite, metalli preziosi; 
  • la vendita di software per l’integrazione dei processi industriali;
  • il settore automotive iraniano;
  • l'acquisto, sottoscrizioni o facilitazione all’emissione del debito sovrano iraniano.

Si ricorda che le sanzioni secondarie interesseranno anche i soggetti non statunitensi che intrattengono relazioni commerciali con soggetti o paesi sanzionati dagli USA.

L'Associazione invita le imprese che hanno in essere contratti e/o accordi con l’Iran a contattare il Servizio Internazionalizzazione per ulteriori approfondimenti del caso specifico.

Per informazioni: Servizio Internazionalizzazione tel. 0267140228 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Linee guida determinazione origine non preferenziale merce PDF Stampa E-mail

Lo scorso 16 luglio l’Agenzia delle Dogane ha pubblicato la Nota 70399/R che richiama le regole per l’attribuzione dell’origine non preferenziale della merce presenti nel Reg. UE 952/2013 e nel Reg. UE 2446/2015.
Nel comma 2 dell’art. 60 è riportato che il prodotto è da considerarsi originario del paese dove è stata realizzata la lavorazione sostanziale ed economicamente giustificata, purché realizzata in un’impresa attrezzata a tale scopo, oppure dove sia stata realizzata l’ultima trasformazione Nell’allegato 22-01 del Reg. UE 2446/2015 viene specificata la regola solo per alcuni prodotti. Per quelli non citati si rimanda alle disposizioni di legge.

Per visualizzare il REG 952/2013 cliccare qui

Per visualizzare il REG 2446/2015 cliccare qui 

Per visualizzare la Nota 70399/R cliccare qui

Per informazioni: Servizio Internazionalizzazione, tel. 0267140228 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 4 di 40