Home Estero - Estero
Estero


Firmato il protocollo di intesa per lo sviluppo delle PMI italiane in Algeria PDF Stampa E-mail

Il protocollo siglato a Roma prevede il coordinamento di attività in ambito economico, commerciale e di supporto alla promozione degli investimenti di PMI italiane in un mercato in forte espansione quale quello algerino.  L’iniziativa, promossa da Confimpreseitalia (Confederazione Sindacale datoriale aderente a Confapi), è finalizzata a definire una stretta cooperazione con il Forum des Chefs d’Entreprise (FCE) l’associazione di imprenditori che rappresenta l’insieme dell’economia nazionale algerina e l’intero settore della produzione di beni e servizi dell’Algeria.

 
ESTERO - Incontro con cluster esteri PDF Stampa E-mail

Confapi Milano, in occasione del convegno “Cluster d’Impresa e cooperazione per lo sviluppo locale”  ha incontrato i rappresentanti dei cluster  del settore  energia/ambiente  di Linz (Austria),  della farmaceutica e del life science della regione del Transdanubio occidentale (Ungheria) ed infine il Parco Tecnologico di Breslavia (Polonia).

 
A Belgrado pmi protagoniste PDF Stampa E-mail

Dopo il successo registrato nella scorsa edizione, Confapi, in collaborazione con l’omologa associazione serba, organizza due giornate di incontri d’affari bilaterali che avranno luogo a Belgrado il 1 e 2 dicembre p.v.Saranno presenti imprenditori provenienti da Croazia, Moldavia, Serbia, Spagna e Bulgaria in rappresentanza dei paesi  che hanno aderito al network delle associazioni di PMI costituito lo scorso anno. Per ricevere  il programma ed company profile è possibile contattare il Servizio Estero.

 
Confapi Milano interviene agli Stati Generali del Commercio Estero PDF Stampa E-mail

Confapi  Milano interviene agli Stati Generali del Commercio Estero (il 28-29 ottobre) tramite i suoi imprenditori  che partecipano ai gruppi di lavoro nel settore mobilità e abbigliamento/sistema persona.
L’evento promosso dal viceministro Catia Polidori, a sostegno del "Made in Italy", si propone di incrementare  il livello di competitività delle imprese italiane all'estero, attraverso un sostegno mirato all'export - indirizzato in particolare alle PMI - che ridefinisca le regole e gli strumenti per 'internazionalizzazione.
Il  lavoro è stata sviluppato anche grazie ai contributi ricevuti dalle strutture invitate a far parte dei 6 gruppi di lavoro costituiti ad hoc: agroalimentare/artigianato; ambiente/energia/materie prime; arredo/sistema casa; automazione/meccanica/mobilità; abbigliamento/sistema persona; servizi. 

Per informazioni: http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php?option=com_content&view=article&viewType=0&id=2020781&idarea1=1721&idarea2=0&idarea3=0&idarea4=0&andor=AND&sectionid=0&andorcat=AND&partebassaType=0&idareaCalendario1=0&MvediT=1&showMenu=1&showCat=1&showArchiveNewsBotton=0&idmenu=2817

 
Nuove opportunità di business in Namibia PDF Stampa E-mail

Si è tenuto a Milano lo scorso 13 ottobre l’ incontro tra il Direttore Generale, Stefano Valvason, e il Console Onorario per l'Italia della Namibia Petter Johannesen allo scopo di verificare quali possano essere  le forme di collaborazione ed opportunità di questo mercato.
La Namibia, paese relativamente giovane (independente dal Sudafrica dal 1990), costituisce infatti  la porta d’accesso all’area dei paesi dell’Africa Subsahariana che comprendono circa 300 milioni di consumatori.Con una popolazione di circa due milioni di abitanti ed un Pil pro-capite tra i più elevati dell'Africa (il FMI la pone al 99° posto - fonte World Economic Outlook database aprile 2011– l’Italia occupa la 29° posizione)  ha un'economia fortemente legata e per alcuni aspetti simile a quella del Sudafrica. La principale attività è l'estrazione di minerali che contribuisce per circa al 20% del PIL nazionale: considerevole la quota dei diamanti mentre altre produzioni importanti sono quelle di piombo, ferro, zinco, argento e tungsteno.La nazione è’ il quarto più importante esportatore africano di minerali non combustibili e il quinto produttore di uranio nel mondo.
Nei primi sei mesi del 2010, l'Italia ha esportato in Namibia principalmente macchine per impieghi speciali, seguite da materiali da costruzione, autoveicoli e forniture aeronautiche.

 
«InizioPrec.31323334353637383940Succ.Fine»

Pagina 40 di 41