Home Estero - Estero
Estero


Iran – sanzioni in vigore dal 7 agosto PDF Stampa E-mail

L’uscita degli USA dal JCPOA  (Joint Comprehensive Plan of Action), avvenuta lo scorso 8 Maggio 2018, ha comportato la reintroduzione, dal 7 agosto u.s., di una prima parte delle sanzioni secondarie statunitensi che interessano: 

  • l’acquisto di dollari da parte del governo iraniano;
  • il commercio del governo iraniano di oro e metalli preziosi;
  • la vendita diretta o indiretta di alluminio, acciaio, carbone, grafite, metalli preziosi; 
  • la vendita di software per l’integrazione dei processi industriali;
  • il settore automotive iraniano;
  • l'acquisto, sottoscrizioni o facilitazione all’emissione del debito sovrano iraniano.

Si ricorda che le sanzioni secondarie interesseranno anche i soggetti non statunitensi che intrattengono relazioni commerciali con soggetti o paesi sanzionati dagli USA.

L'Associazione invita le imprese che hanno in essere contratti e/o accordi con l’Iran a contattare il Servizio Internazionalizzazione per ulteriori approfondimenti del caso specifico.

Per informazioni: Servizio Internazionalizzazione tel. 0267140228 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Linee guida determinazione origine non preferenziale merce PDF Stampa E-mail

Lo scorso 16 luglio l’Agenzia delle Dogane ha pubblicato la Nota 70399/R che richiama le regole per l’attribuzione dell’origine non preferenziale della merce presenti nel Reg. UE 952/2013 e nel Reg. UE 2446/2015.
Nel comma 2 dell’art. 60 è riportato che il prodotto è da considerarsi originario del paese dove è stata realizzata la lavorazione sostanziale ed economicamente giustificata, purché realizzata in un’impresa attrezzata a tale scopo, oppure dove sia stata realizzata l’ultima trasformazione Nell’allegato 22-01 del Reg. UE 2446/2015 viene specificata la regola solo per alcuni prodotti. Per quelli non citati si rimanda alle disposizioni di legge.

Per visualizzare il REG 952/2013 cliccare qui

Per visualizzare il REG 2446/2015 cliccare qui 

Per visualizzare la Nota 70399/R cliccare qui

Per informazioni: Servizio Internazionalizzazione, tel. 0267140228 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Misure protettive contro i dazi per import acciaio PDF Stampa E-mail

Da giovedì 19 luglio 2018 verranno introdotte, per un massimo di 200 giorni, delle misure protettive per l’importazione di 23 categorie di prodotti in acciaio in Europa.
Tale misura permetterà ai prodotti in elenco, sotto forma dei quota tariffaria TQR, di essere soggetti al dazio del 25% solo dopo il superamento della media di importazioni degli ultimi tre anni. 

Per visualizzare il comunicato dell’agenzia delle dogane cliccare qui

Per visualizzare il comunicato dell’Unione Europea cliccare qui 

Per informazioni: Servizio Internazionalizzazione tel. 0267140228 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Svizzera – Albo LIA PDF Stampa E-mail

Dallo scorso 25 maggio 2018 l’attività della LIA (Legge sulle Imprese Artigianali) del Canton Ticino è sospesa in risposta alla risoluzione del Consiglio di Stato del 23 maggio 2018.
State la situazione sono sospesi tutti i pagamenti per il rinnovo dell’iscrizione all’Albo LIA.

Per informazioni: Servizio Internazionalizzazione, Tel. 0267140228 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Iran – Aggiornamenti nei rapporti commerciali PDF Stampa E-mail

L’uscita dal JCPOA  (Joint Comprehensive Plan of Action) degli USA, avvenuta lo scorso 8 Maggio 2018, comporterà delle conseguenze importanti anche per gli operatori economici europei considerata l’extraterritorialità delle sanzioni che verranno reintrodotte nei prossimi mesi.Si ricorda che le sanzioni secondarie interesseranno anche i soggetti non statunitensi che intrattengono relazioni commerciali con soggetti o paesi sanzionati dagli USA.
Le prime sanzioni entreranno in vigore dopo il  6 agosto 2018 e interesseranno: l’acquisto di dollari da parte del governo iraniano, il settore automotive iraniano e la vendita diretta o indiretta di alluminio, acciaio, carbone nonché la vendita di software per l’integrazione dei processi industriali (l’elenco è esemplificativo e non esaustivo). 
Altre sanzioni entreranno in vigore dopo il 4 novembre 2018 ed interesseranno le transazioni finanziarie della Banca Centrale Iraniana sia con istituzioni finanziarie iraniane che straniere, la vendita di prodotti petroliferi e petrolchimici (l’elenco è esemplificativo e non esaustivo).
L'Associazione invita le imprese che hanno in essere contratti e/o accordi con l’Iran a contattare il Servizio Internazionalizzazione per ulteriori approfondimenti del caso specifico.

Per informazioni: Servizio Internazionalizzazione tel. 0267140228 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 2 di 37