Home Formazione - Formazione
Formazione


Contributi per percorsi per competenze trasversali PDF Stampa E-mail

Le micro e piccole imprese che, nel periodo compreso tra il 01/01/2019 e il 15/11/2019, hanno ospitato o ospiteranno studenti nell’ambito di percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento (ex alternanza scuola lavoro) della durata di almeno 40 ore, possono aderire al bando pubblicato dalla Camera di Commercio di Milano Monza Brianza e Lodi e richiedere un contributo di € 500,00 per ogni studente accolto (fino a un massimo di dieci).
Per visionare il testo e i requisiti per la partecipazione al bando cliccare qui.
La tua impresa è interessata a ospitare studenti?
In azienda avete vissuto un’esperienza di alternanza? 
Contatta A.P.I., l’associazione favorisce il raccordo tra scuola e mondo del lavoro implementando progetti con le scuole e favorendo la conoscenza delle best practice.

Per informazioni: Servizio Formazione, tel. 02.67140218/289 - mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Indagine Excelsior 2018: confermato mismatch domanda/offerta nel mercato del lavoro PDF Stampa E-mail

Lo scorso 27 marzo è stata presentata Indagine Excelsior 2018, lo studio commissionato da ANPAL ad Unioncamere e finalizzato a indagare la domanda di professioni e di formazione delle imprese italiane nel 2018. Il campione analizzato è stato di 1.289.450 imprese con un numero complessivo didipendenti pari a 11.883.000.
Dall’indagine emerge che il 58% delle aziende dichiara di avere intenzione di assunzione di personale dipendente ma di essere in difficoltà di reperimento soprattutto nelle province del nord e del centro.
Nello specifico, dall’analisi dei profili professionali richiesti, emerge la persistenza di un mismatch fra competenze, formazione e abilità offerte e domandate, che colpisce in particolare i giovani. In aumento la domanda di competenze afferenti ai settori digitali, multimediali e green e molto richieste risultano essere le soft skill (capacità comunicativa, di lavorare in gruppo, flessibilità, problem solving etc.) e le e-skills (la capacità di utilizzare linguaggi e metodi informatici e matematici, il possesso di competenze digitali, la capacità di gestire applicazioni di robotica, big data IoT e dei processi di industria 4.0).

Per informazioni: Servizio Formazione, tel. 02.67140.289/218 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Apprendistato - Piano Formativo PDF Stampa E-mail

L’apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato caratterizzato dall’elevato contenuto formativo, che permette di acquisire una professionalità specifica grazie all’alternanza di momenti lavorativi e momenti di formazione. 
Il Servizio Formazione fornisce supporto alle imprese associate sugli adempimenti relativi alla gestione della formazione degli apprendisti assunti ai sensi del Art. 44 del d.lgs. 81/2015, assistendo l’impresa nella individuazione delle soluzioni più adeguate per la definizione e l’attuazione dei Piani Formativi Individuali.

Per informazioni: Servizio Formazione, tel. 0267140.201/289/237/218 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Rapporto OCSE: formazione adulti e ruolo dei fondi interprofessionali PDF Stampa E-mail

Pubblicato il rapporto OCSE “Adult Learning in Italy: what role for training funds?”, svolto in coordinamento con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (MLPS), l’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro (ANPAL), e l’Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche (INAPP), con il supporto della fondazione JP Morgan Chase.
Durante la fase di indagine e di rilevazione dei dati, Stefano Valvason, direttore generale di A.P.I., ha incontrato gli studiosi dell’OCSE per descrivere il punto di vista delle aziende associate sulla formazione finanziata. 
Scopo dello studio: analizzare la relazione tra la formazione degli adulti in Italia e i fondi per la formazione. Il rapporto mette in evidenza come in Italia si sia verificata una crescita della formazione indirizzata agli adulti ma, nonostante questo dato positivo, il tempo e le risorse dedicate alla formazione continua si mantengano ad un livello più basso rispetto a quanto registrato in altri Paesi.
Nel testo si sottolinea come l’invecchiamento della popolazione, la globalizzazione e il progresso tecnologico - in particolare l’incremento dell’automazione - abbiano un profondo impatto sulle competenze richieste dal mercato del lavoro e, conseguentemente, sia necessario che le imprese formino adeguatamente il capitale umano affinché sia in grado di affrontare positivamente i cambiamenti e aggiornare le competenze.
I fondi interprofessionali, ovvero i fondi costituiti dalle parti sociali per favorire la formazione continua dei lavoratori, ai quali le imprese possono aderire gratuitamente, sono descritti nel rapporto come uno strumento molto positivo che ha favorito l’avvio di processi di formazione anche all’interno di aziende fino ad allora poco attente al tema. 
Lo studio racconta una diversa propensione alla formazione in correlazione alla dimensione aziendale: le grandi imprese, infatti, vengono descritte come maggiormente aperte alla formazione e all’utilizzo degli strumenti di formazione finanziata rispetto alle piccole e medie imprese, nonostante lo strumento sia fruibile da tutte.

Per ulteriori informazioni sul rapporto clicca qui.

Per informazioni sui fondi interprofessionali e la formazione finanziata: Servizio Formazione, tel. 02.67140289 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Rinnovi CCNL e formazione in azienda PDF Stampa E-mail

Si ricorda alle aziende che applicano i CCNL del settore Metalmeccanico Industria o Piccola e Media Industria che i rinnovi di entrambi i contratti hanno introdotto l’obbligo di coinvolgere i lavoratori assunti a tempo indeterminato in percorsi di formazione continua della durata di 24 ore pro capite nel triennio di riferimento. Per le imprese che applicano il CCNL del settore Metalmeccanico Industria si avvicina il 31 dicembre p.v., termine indicato per la pianificazione della modalità di coinvolgimento dei lavoratori; le industrie che applicano il CCNL piccola e media industria avranno tempo fino al 31 ottobre 2019.
I contratti stabiliscono che nel conteggio delle 24 ore di ciascun dipendente può rientrare anche la formazione fatta “On the Job”; il Servizio Formazione è a disposizione delle imprese associate per fornire un supporto nella valutazione della formazione pregressa e nelle modalità di formalizzazione della stessa.

Per informazioni: Servizio Formazione, tel. 02.67140.289/218 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 1 di 24