Home Relazioni Industriali & Sindacale - Relazioni Industriali & Sindacale
Relazioni Industriali & Sindacale


Verifica regolarità appalti e contrattazione collettiva PDF Stampa E-mail

Il ministero del Lavoro, con l’interpello 5/2018 del 13 settembre 2018, ha ribadito che l’art. 2 del D.L. 25/2017, modificando l’art. 29 del D. Lgs. 276/2003, ha rimosso la possibilità per il contratto collettivo di introdurre una deroga al regime di solidarietà del committente, per i crediti retributivi vantati dal lavoratore impiegato dall’appaltatore, qualora la stessa contrattazione abbia individuato metodi e procedure per il controllo e la verifica della regolarità complessiva degli appalti.
Il ministero del Lavoro precisa che l’effetto della suddetta modifica decorre dal 17 marzo 2017, data di entrata in vigore della summenzionata norma, senza prevedere discipline transitorie né in ordine agli effetti sui contratti collettivi in corso di validità, né sui contratti di appalto sottoposti a misure di controllo ai sensi di eventuali previsioni collettive attuative della disposizione abrogata.
Di conseguenza, l’eliminazione della summenzionata facoltà per i contratti collettivi, opera sui nuovi contratti collettivi e, inoltre, l’operatività delle disposizioni che derogano al regime di solidarietà contenute nei contratti collettivi in corso di validità al 17 marzo 2017, non possono essere applicate ai contratti di appalto sottoscritti successivamente a tale data.
Per visualizzare l’interpello cliccare qui

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
16 ottobre, Milano - Seminario: Decreto Dignità PDF Stampa E-mail

Il Servizio Relazioni Industriali organizza il Seminario gratuito “Decreto Dignità: cosa cambia per le PMI in materia di lavoro?”, che si terrà a Milano il prossimo 16 ottobre alle ore 10.
L’incontro sarà un’importante opportunità di analisi e confronto sugli strumenti più efficaci per affrontare gli impatti che le nuove disposizioni di legge avranno sulla gestione dell’azienda e dei propri processi. 
Per maggiori dettagli cliccare qui.

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Sgravio contributivo misure di conciliazione vita lavoro PDF Stampa E-mail

L’Inps, con circolare n. 91 del 3 agosto 2018, ha illustrato le modalità di attribuzione, a valere sulle risorse per l’anno 2018, dello sgravio contributivo previsto dal D.I. 12 settembre 2017, per i datori di lavoro che stipulino contratti collettivi aziendali contenenti misure volte a favorire la conciliazione tra la vita lavorativa e la vita privata dei lavoratori. 
Con la circolare n. 163 del 13 novembre 2017, alla quale si rimanda per gli aspetti di carattere normativo, sono stati illustrati i contenuti del beneficio in favore del datore di lavoro che sottoscriva e depositi un contratto collettivo aziendale, anche in recepimento di contratti collettivi territoriali, che contempli istituti specifici di conciliazione tra vita professionale e vita privata dei lavoratori, migliorativi rispetto alle previsioni di legge, del CCNL di riferimento o di precedenti contratti collettivi aziendali.
Lo sgravio, in questa fase, spetta con riferimento ai contratti aziendali stipulati dal 1° novembre 2017 al 31 agosto 2018. I datori di lavoro dovranno richiederlo in via telematica all’Inps entro il 15 settembre 2018.
Non sono ammessi i datori a cui è già stato riconosciuto il medesimo sgravio per l’anno 2017.

Per maggiori dettagli cliccare qui.

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Periodo transitorio Decreto Dignità PDF Stampa E-mail

È stata pubblicata sulla G.U. la Legge di conversione del c.d. Decreto Dignità. Il Decreto è entrato in vigore il 14 luglio 2018 ma esiste un periodo transitorio in cui, per quanto riguarda la disciplina dei contratti a termine, se il contratto era in corso al 14 luglio 2018, si può continuare ad applicare senza modifiche il regime precedentemente in vigore, sino al 31 ottobre; il vecchio regime continuerà ad essere applicato, fino alla stessa data, anche per proroghe e rinnovi.

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Conciliazioni: i vantaggi per le PMI PDF Stampa E-mail

Come ridurre il rischio di contenzioso in Tribunale? Qual è lo strumento idoneo a convalidare accordi tombali tra impresa e lavoratore, senza avere più pensieri?
La Commissione di Conciliazione istituita presso A.P.I. è una sede protetta, con pari efficacia giuridica rispetto alla ITL (Ispettorato Territoriale del Lavoro), a cui le imprese associate e non associate possono rivolgersi per attivare la procedura di conciliazione, a seguito di contenzioso insorto con i lavoratori. Presso la sede di A.P.I. è possibile sottoscrivere il verbale di conciliazione, ai sensi degli artt. 2113 cc e 411 c.p.c., avente ad oggetto rinunzie e transazioni relativamente al rapporto di lavoro intercorso tra azienda e lavoratore.

Per maggiori dettagli cliccare qui

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 3 di 46