Home Relazioni Industriali & Sindacale - Relazioni Industriali & Sindacale
Relazioni Industriali & Sindacale


La somministrazione a termine dopo il Decreto Dignità PDF Stampa E-mail

Il Decreto Dignità ha introdotto forti rigidità e incertezze relativamente alla durata massima del contratto a tempo determinato in somministrazione. Il rinnovo del Ccnl delle agenzie di somministrazione chiarisce che dal 01 gennaio 2019 la somministrazione con lo stesso utilizzatore (impresa) avrà la durata massima determinata dal Ccnl applicato dall’utilizzatore. Qualora il Ccnl applicato da quest’ultimo non abbia disposizioni a riguardo, la durata massima sarà di 24 mesi. Altresì, in caso di missioni presso utilizzatori che applicano Ccnl diversi, la durata massima complessiva non potrà superare i 48 mesi.
Come orientarsi nei casi specifici?
Le imprese associate possono avvalersi del supporto del Servizio Relazioni Industriali, nonché della collaborazione tra A.P.I. e l’agenzia per il lavoro Tempi Moderni Spa. 

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
I limiti del lavoro notturno PDF Stampa E-mail

L’orario di lavoro notturno non può superare le 8 ore in media nell’arco delle 24 ore. In mancanza di un’esplicita previsione normativa, tale limite può essere applicato su un periodo di riferimento pari alla settimana lavorativa. L’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha chiarito che la settimana lavorativa può essere individuata nell'astratto periodo di 6 giorni, cosicchè il lavoratore notturno possa effettuare lavoro straordinario sino al limite delle 48 ore settimanali, in quanto, in questo caso, la media giornaliera risulta rispettosa del limite legale (48:6=8). In caso di introduzione del lavoro notturno, il Servizio Relazioni Industriali affianca le imprese associate nella procedura obbligatoria di consultazione sindacale, nonché fornisce supporto in merito a tutti gli adempimenti contrattuali previsti in capo al datore di lavoro.
Per visualizzare la nota dell’Ispettorato n. 1438 del 14 febbraio 2019 cliccare qui.

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Congedi papà 2019 PDF Stampa E-mail

La durata del congedo obbligatorio per i papà è aumentata, per l’anno 2019, a 5 giorni da fruire, anche in via non continuativa, entro i 5 mesi di vita o dall’ingresso in famiglia o in Italia (in caso di adozione o affidamento nazionale o internazionale) del minore.
I lavoratori dipendenti devono comunicare in forma scritta al proprio datore di lavoro la fruizione del congedo, senza necessità di presentare domanda all’Istituto (da fare solo per i lavoratori per i quali il pagamento delle indennità è erogato direttamente dall’INPS).
Infatti, è il datore di lavoro comunica all’INPS le giornate di congedo fruite, attraverso il flusso Uniemens, secondo le disposizioni fornite con il messaggio n. 6499/2013. Inoltre, è prorogata per l’anno 2019 anche la possibilità per il padre lavoratore dipendente di fruire di un ulteriore giorno di congedo facoltativo, previo accordo con la madre e in sua sostituzione.

Per visualizzare il messaggio Inps n. 591 del 13 febbraio 2019 cliccare qui.

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Somministrazione fraudolenta PDF Stampa E-mail

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro fornisce indicazioni operative sulla somministrazione fraudolenta, reintrodotta dalla L. n. 96/2018 di conversione del Decreto Dignità. A titolo esemplificativo, potrà ravvisarsi una somministrazione fraudolenta nelle ipotesi in cui un datore di lavoro licenzi un proprio dipendente per riutilizzarlo tramite agenzia di somministrazione, violando norme di legge o di contratto collettivo.  
È questa, del resto, una delle ipotesi che ha trovato una forte diffusione in ragione di evidenti risparmi retributivi e/o contributivi in capo all’utilizzatore ed a scapito dei lavoratori. Altro esempio di somministrazione fraudolenta è il ricorso ad un appalto illecito, e quindi alla somministrazione di lavoro in assenza dei requisiti di legge.
Per non incorrere nelle sanzioni penali e amministrative previste, le imprese associate possono avvalersi del supporto del Servizio Relazioni Industriali, che fornisce assistenza nella corretta applicazione delle norme di legge e dei CCNL, anche attraverso check-up gratuiti.

Per visualizzare la circolare dell’Ispettorato n. 3 del 2019 cliccare qui.

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Save the date - Milano, 13 marzo: "Come investire nelle risorse umane per la crescita delle PMI" PDF Stampa E-mail

Per sostenere gli imprenditori nel percorso di sviluppo delle proprie risorse umane, A.P.I. ha organizzato un workshop gratuito, a colazione prima di iniziare la giornata lavorativa, con specialisti in HR e organizzazione aziendale. 
La partecipazione è gratuita e i posti sono limitati.

Per scaricare l'invito e per iscriversi cliccare qui.

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 4 di 57