Home Relazioni Industriali & Sindacale - Relazioni Industriali & Sindacale
Relazioni Industriali & Sindacale


Inail: progressiva adozione esclusiva del canale telematico PDF Stampa E-mail

Con circolare n. 19 dell’11 Aprile 2013, l’Inail comunica che a partire dal 30 Aprile 2013 sarà obbligatoria l’adozione esclusiva del canale telematico per tutta una serie di adempimenti in un’ottica di graduale telematizzazione di tutte le operazioni di denuncia, istanza o dichiarazioni da parte delle imprese. Per visualizzare l’elenco esaustivo di tali denunce, si rinvia alla suddetta Circolare Inail di riferimento:

http://normativo.inail.it/bdninternet/2013/ci201319.htm

 
Produttività: Confapi, Cgil, Cisl e Uil siglano accordo PDF Stampa E-mail

Siglato l’accordo interconfederale CONFAPI, CGIL, CISL e UIL per sostenere l’incremento della produttività del lavoro e per i conseguenti benefici per gli oltre 850.000 lavoratori del sistema CONFAPI. Con questa intesa è confermato il modello contrattuale strutturato su due livelli – centrale e aziendale o alternativamente territoriale -  ed è quindi ora possibile garantire alle piccole e medie imprese e ai lavoratori dipendenti l’accesso alle agevolazioni fiscali legate alla produttività delle imprese.

 
Incentivi all'assunzione di soggetti svantaggiati PDF Stampa E-mail

Il Comune di Milano ha previsto un intervento di sostegno alle imprese (ubicate nel territorio di Milano e provincia) che si rendono disponibili ad assumere, con contratti a tempo indeterminato o determinato, soggetti appartenenti alle fasce deboli di età inferiore ai 35 anni o superiore ai 45 anni, al termine dei percorsi di inserimento. All’interno di detti percorsi saranno attivati periodi di tirocinio della durata massima di  3 mesi per le persone over 45 anni e 6 mesi per i giovani. La selezione dei candidati sarà effettuata con l’ausilio del Celav – Centro di Mediazione e prevedrà un contributo alla persona di € 800,00 al mese, a carico del Comune di Milano.

Al termine del percorsi di inserimento le imprese potranno usufruire dei seguenti benefici:

• Per ogni assunzione di persone over 45 anni, l’impresa riceverà un contributo complessivo di:

 € 6.000,00 (pari a € 500,00/mese per 12 mesi) con contratto a tempo indeterminato;
 € 3.000,00 (pari a € 500,00/mese per 6 mesi ) con contratto a tempo determinato superiore a 9 mesi.

L’incentivo non potrà essere corrisposto per un periodo superiore al 50% del periodo di assunzione.

• Per ogni assunzione di giovani under 35 anni l’impresa riceverà un contributo complessivo di:

 € 3.000,00 (pari a €. 500 /mese per 6 mesi) con contratto a tempo indeterminato
 € 1.500,00 (pari a € 500/mese per 3 mesi) contratto a tempo determinato.

Le domande dovranno pervenire tramite raccomandata A/R al Settore Servizi per gli Adulti, l’Inclusione Sociale e l’Immigrazione, Largo Treves, 1 – 20121 Milano entro il 28 giugno 2013.

 
Prospetti informativi Disabili 2013. Posticipati al 15 febbraio PDF Stampa E-mail

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, con Decreto Direttoriale n.195 del 2 agosto 2012 ha adeguato gli standard per la presentazione del prospetto informativo previsto dall’art. 9 c. 6 della legge 68/99 “Norme per il diritto al lavoro delle persone disabili”, al fine di inserirvi le innovazioni contenute nella legge 28 giugno 2012 n.92. Il decreto ha adottato un nuovo documento “Modelli e regole” i cui  standard aggiornati sono operativi dal 10 gennaio 2012, a seguito di queste innovazioni i Prospetti Informativi 2013 potranno essere inviabili sui sistemi informativi regionali e provinciali fino a tutto il 15 febbraio 2013 posticipando in tal senso la normale data di scadenza prevista al 31 gennaio. Si ricorda che sono tenuti all’invio del Prospetto informativo tutti i datori di lavoro che, rientranti negli obblighi previsti dalla legge 68/99, abbiano avuto cambiamenti nella situazione occupazionale rispetto all’ultimo prospetto presentato tali da modificare l’obbligo o incidere sul computo della quota di riserva. Dovranno in ogni caso presentare Prospetto informativo le imprese che intendono comunicare compensazioni territoriali tra le proprie sedi o che siano coinvolte in compensazioni tra imprese dello stesso gruppo.

 
Comunicazione obbligatoria dei lavoratori somministrati PDF Stampa E-mail

La Direzione Generale per l’Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la nota Prot. 37/0012187/MA007.A001 del 3 luglio 2012, ha fornito  alcune note interpretative in ordine alla comunicazione periodica ex art. 24, comma 4, lettera b) D.Lgs. n. 24/2012 recante attuazione della Direttiva 2008/104/CE, sul lavoro tramite Agenzie per il Lavoro. La disposizione stabilisce l’obbligo da parte dell’utilizzatore di comunicare “il numero e i motivi dei contratti di somministrazione di lavoro conclusi, la durata degli stessi, e il numero e la qualifica dei lavoratori interessati” alla rappresentanza sindacale unitaria/rappresentanze aziendali e in mancanza alle associazioni territoriali di categoria aderenti alle confederazioni dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale. L’obbligo deve essere adempiuto ogni 12 mesi e, nell’ipotesi di mancata o non corretta effettuazione della comunicazione è stata introdotta la sanzione amministrativa pecuniaria di importo variabile da euro 250 a 1.250. Nella fase transitoria relativa all’anno 2012, la disposizione sanzionatoria trova applicazione ai soli contratti di somministrazione di lavoro conclusi nell’arco temporale compreso tra il 6 aprile 2012 e il 31 dicembre 2012. Negli anni successivi invece occorre tenere presente il periodo 1 gennaio – 31 dicembre. La comunicazione dovrà essere effettuata entro il 31 gennaio 2013.  Per ulteriori approfondimenti si rimanda alla nota della Direzione Generale per l’Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Prot. 37/0012187/MA007.A001 del 3 luglio 2012.
Il servizio “Relazioni Industriali” resta a disposizione per qualsiasi chiarimento.

 
«InizioPrec.41424344454647484950Succ.Fine»

Pagina 43 di 56