Home Relazioni Industriali & Sindacale - Relazioni Industriali & Sindacale
Relazioni Industriali & Sindacale


Comunicazioni obbligatorie di lavoratori stranieri PDF Stampa E-mail

In un’ottica di semplificazione delle procedure amministrative, si informa che il Ministero  dell’Interno con circolare n. 113 dell’11.01.2011 fornisce ulteriori informazioni rispetto  all’implementazione del modello di comunicazione di instaurazione del rapporto di lavoro con un lavoratore straniero regolarmente soggiornante in Italia, rispetto a quanto già comunicato dal Ministero del Lavoro con circolare n. 4773 del 28 novembre 2011, in base al quale è stato comunicato che dal 15 novembre 2011 tutti i datori che assumono lavoratori extra Ue regolarmente soggiornanti in Italia non devono più compilare il modello Q. Tali obblighi vengono infatti assolti mediante l’invio dei dati richiesti all’interno del modello Unilav. A completamento di ciò, il Ministero dell’Interno, con relativa circolare sopra citata comunica che ai fini del rilascio/rinnovo del permesso di soggiorno verrà richiesta esclusivamente la sussistenza di copia del modello Unilav e non più del modello Q e della ricevuta di ritorno della raccomandata inviata allo Sportello Unico immigrazione, anche per quanto riguarda gli impegni relativi alle spese di ritorno del lavoratore straniero e alla sistemazione alloggiativa, sino ad ora indicati nel modello Q.

 
Inail, modalità telematica per istanze e dichiarazioni PDF Stampa E-mail


Con circolare n. 1 del 10.01.2012, l’Inail comunica lo snellimento dei costi di gestione dei  procedimenti amministrativi, attraverso la presentazione di dichiarazioni e istanze obbligatorie  che da Gennaio 2012 dovranno essere effettuate esclusivamente con modalità telematiche. Le prime  quattro sono quelle relative all’autoliquidazione annuale dei premi, per i quali il servizio  telematico era già attivo e si riferiscono alla dichiarazione delle retribuzioni per  l'autoliquidazione annuale dei premi; la comunicazione del pagamento del premio annuale in  quattro rate, alla domanda di ammissione alla riduzione dei premi assicurativi da parte delle  aziende artigiane, alla comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte per la  rata premio anticipato nell'ambito dell'autoliquidazione annuale dei premi, mentre l’ultima  riguarda la presentazione degli elenchi trimestrali dei soci lavoratori da parte delle  cooperative di facchinaggio per la regolazione dei premi speciali.

 
Cambiano i termini per contestare i licenziamenti PDF Stampa E-mail

Sono diventate efficaci le disposizioni del Collegato Lavoro L. 183/2010, in base al quale la denuncia deve essere presentata entro 60 giorni e seguita dalla presentazione del ricorso al giudice o dalla richiesta del tentativo obbligatorio di conciliazione nei successivi 270 giorni (il decreto milleproroghe aveva infatti rinviato l’efficacia di tale termine al 31 dicembre 2011); pertanto, il termine per presentare il ricorso è di 270 giorni, dopo il quale non è più possibile da parte del lavoratore adire in giudizio per far dichiarare illegittimo il licenziamento. La medesima procedura è utilizzabile anche per i contratti di collaborazione coordinata e continuativa e per i contratti a progetto.

 
Mercato del lavoro libero per cittadini bulgari e romeni PDF Stampa E-mail

Dal 1 Gennaio 2012 vi sarà libero accesso nel mercato del lavoro italiano per i cittadini provenienti dalla Bulgaria e Romania. Sono state infatti definitivamente abolite tutte le restrizioni che limitano il libero accesso di tali cittadini attraverso la progressiva libera circolazione lavorativa avviatasi nel 2007; la possibilità di lavorare per tali soggetti era già senza alcuna restrizione in caso di lavoro autonomo, anche nella modalità a progetto e in caso di lavoro subordinato solo limitatamente a determinati settori di attività. Ora i vincoli relativi alla richiesta di un nulla osta attraverso lo Sportello Unico per l’immigrazione presso le competenti Prefetture per i residui settori di attività per i quali tali vincoli ancora permanevano sono stati totalmente aboliti e quindi, i cittadini romeni e bulgari accederanno al lavoro alle stesse condizioni degli altri cittadini comunitari.

 
Adempimenti e novità per l’invio telematico del prospetto informativo disabili 2012 PDF Stampa E-mail

Con decreto direttoriale del 15 Dicembre 2011, si informano le aziende con requisiti dimensionali soggette all’obbligo di compilazione del prospetto informativo dei disabili che i servizi informatici saranno disponibili a partire dal 15 Gennaio 2012 e la scadenza di presentazione di tale prospetto è prorogata al 15 Febbraio 2012. Si sottolinea l’importante novità più confacente e flessibile per le Aziende, che prevede l’introduzione di una nuova più snella gestione delle compensazioni territoriali mediante la possibilità di dichiarare nel prospetto informativo le compensazioni territoriali anche con riferimento ad altre aziende facenti parte del gruppo. In tal modo sarà soddisfatto l’obbligo di assunzione dei disabili per le Aziende con più unità produttive sul territorio nazionale effettuando un numero di assunzioni eccedenti rispetto all’obbligo previsto presso un’unità produttiva e parallelamente compensando la minore assunzione presso altre unità produttive o nelle altre imprese del gruppo aventi sede in Italia. Sarà lo stesso sistema telematico che effettuerà i calcoli che determineranno la situazione occupazionale a livello nazionale e provinciale rispetto agli obblighi previsti. Tutti i chiarimenti e le modalità saranno rese note con nostra circolare che verrà pubblicata nel mese di Gennaio 2012.

 
«InizioPrec.41424344454647484950Succ.Fine»

Pagina 46 di 51