Home Relazioni Industriali & Sindacale - Relazioni Industriali & Sindacale
Relazioni Industriali & Sindacale


Sgravio contributivo contratti di solidarietà PDF Stampa E-mail

Se sei un’impresa che al 30 novembre 2017 ha stipulato, oppure aveva in corso nell’arco dell’anno 2016, contratti di solidarietà ai sensi della legge n. 863/84 o del d.lgs. n. 148/2015, di seguito si riassumono le novità relative all’accesso allo sgravio contributivo, sancite nella circolare n. 98/2018 dell’Inps.
Tale sgravio consiste in una riduzione contributiva del 35 per cento per ogni lavoratore interessato alla riduzione dell’orario di lavoro in misura superiore al 20 per cento, ed è riconosciuto per la durata del contratto di solidarietà e, comunque, per un periodo non superiore a ventiquattro mesi, nei limiti delle risorse preordinate nel fondo per l’occupazione tenuto dal ministero del Lavoro.
La predetta circolare fornisce le istruzioni operative, e le modalità con cui richiedere il recupero delle riduzioni contributive dello sgravio rivolto alle imprese che, sulla base dei decreti direttoriali del ministero del Lavoro, hanno diritto a valere sulle risorse stanziate per il 2017. 

Per visualizzare il testo della circolare Inps cliccare qui.


Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Ritorna la Cigs per cessazione PDF Stampa E-mail

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legge che prevede il ripristino della Cigs per cessazione: una misura cancellata dal Jobs Act. L’ammortizzatore potrà avere una durata fino a un massimo di 12 mesi, e resterà in vigore per un biennio, vale a dire per gli anni 2019 e 2020. L’obiettivo è garantire un sussidio a quei lavoratori coinvolti in crisi aziendali gravi, in attesa di una loro ricollocazione.
I sussidi verranno erogati sulla base di accordi tra ministero del Lavoro, Mise e Regioni interessate, attraverso misure per il trattamento straordinario e l’integrazione salariale per le imprese in crisi, qualora le stesse abbiano cessato o cessino l’attività, e sussistano concrete possibilità di prossima cessione dell’azienda, o anche laddove sia possibile realizzare la reindustrializzazione del sito produttivo.
In alternativa ai processi sopra descritti, la regione interessata potrà attivare specifici percorsi di politiche attive.

Per visualizzare il comunicato stampa: seduta n. 19 del 13 settembre 2018 del Consiglio dei Ministri cliccare qui

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Evidenze Cig: Funzionalità del cassetto previdenziale PDF Stampa E-mail

Inps informa che nel cassetto previdenziale aziende è presente la funzionalità “Evidenze Cig” che permette di monitorare i conguagli relativi alle autorizzazioni CIG gestite con il sistema del ticket, ma anche di agevolare la visualizzazione di errori che potrebbero determinare differenze di importi conguagliati comunicati con nota di rettifica.

Tale funzionalità fornisce l’elenco per matricola di tutte le evidenze CIG con ticket.

Per visualizzare il messaggio Inps n. 3455 del 20 settembre 2018 cliccare qui

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Assegno di ricollocazione: ulteriori indicazioni PDF Stampa E-mail

Con la nota n. 0011122 del 7 settembre 2018, l’Anpal ha fornito ulteriori indicazioni operative per la presentazione di richiesta di assegno di ricollocazione, ai sensi dell’articolo 24bis del D. Lgs. 148/2015, introdotto dall’art. 1, c. 136, L. n. 205/2017.Nel caso in cui la scadenza (30 giorni dalla sottoscrizione dell’accordo di ricollocazione) per la presentazione delle prenotazioni per la prestazione cada in un giorno festivo, la scadenza stessa è posticipata sino al primo giorno lavorativo successivo.In aggiunta a quanto sopra, l’ente ribadisce che, con riferimento agli accordi di ricollocazione stipulati prima della messa on line del portale dedicato, saranno accolte le prenotazioni effettuate entro 30 giorni dall’attivazione del portale stesso, di conseguenza, entro il 24 agosto 2018.
Per maggiori dettagli cliccare qui

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Osservanza effettività pagamenti con strumenti tracciabili PDF Stampa E-mail

Con nota prot. n. 7369 del 10 settembre 2018, l’ispettorato nazionale del Lavoro ha fornito al personale ispettivo, ulteriori indicazioni operative in ordine alle modalità di verifica dell’osservanza degli obblighi introdotti dall’art. 1, commi 910 e 913, L. n. 205/2017 e dell’effettività dei pagamenti realizzati medianti gli strumenti ivi indicati.
In particolare, l’ente, ribadendo che il divieto di pagamento in contanti riguardi ciascun elemento della retribuzione ed ogni anticipo della stessa, precisa che l’utilizzo degli strumenti di tracciabilità non è obbligatorio per la corresponsione delle somme dovute a diverso titolo (es. anticipi e/o rimborso spese di viaggio, vitto, alloggio) ma, in considerazione della natura mista dell’indennità della trasferta, si ritiene opportuno ricomprendere le relative somme nell’ambito degli obblighi di tracciabilità.
Per quanto concerne le modalità relative alle verifiche ispettive, l’ente disciplina gli ulteriori controlli ai quali gli organi di vigilanza possono ricorrere, nei casi in cui risulti dubbia l’effettiva corresponsione della retribuzione con tali strumenti (bonifico, assegno), differenziati in base al sistema di pagamento utilizzato.

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 6 di 50