Home Relazioni Industriali & Sindacale - Relazioni Industriali & Sindacale
Relazioni Industriali & Sindacale


Novità Inps sulle Cig PDF Stampa E-mail

A decorrere da novembre di quest’anno, per le aziende sarà più semplice monitorare e trasmettere i dati delle Cig. Infatti, l’Inps ha comunicato che dal primo novembre 2018 saranno disponibili nuove funzioni di simulazione per le aziende e i loro consulenti del lavoro, che permetteranno un controllo immediato del rispetto dei limiti temporali delle Cig e Cigs effettuate.
In particolare, sarà possibile conoscere la capienza o meno delle settimane di spettanza dell'ammortizzatore con il dettaglio delle settimane che vengono computate nel calcolo.
In caso di Cigo, qualora si riscontri che le settimane conteggiate non sono veritiere si potrà indicare il dato del fruito in domanda di Cigo.Inoltre, a decorrere dal primo novembre 2018, sarà obbligatorio indicare con la domanda i nominativi dei lavoratori beneficiari dell'ammortizzatore, mediante uno dei tracciati allegati al messaggio Inps.

Per visualizzare il testo del messaggio Inps n. 3566/2018 cliccare qui.

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Illegittimo l’indennizzo per i contratti c.d. a tutele crescenti PDF Stampa E-mail

La Corte costituzionale ha dichiarato che, in caso di licenziamento senza giusta causa o giustificato motivo dei lavoratori assunti dal 7 marzo 2015 con il contratto a tutele crescenti, riconoscere al lavoratore (assunto con le tutele crescenti) un’indennità che consideri come unico criterio l’anzianità di servizio, è una previsione contraria ai principi di ragionevolezza e uguaglianza e in contrasto con gli articoli 4 e 35 della Costituzione. 
L’incostituzionalità avrà effetto sulle cause per i licenziamenti aperte in tribunale e anche su quelle già decise in primo grado, per le quali le parti faranno ricorso in appello.
Un breve rinvio delle pronunce sui fascicoli aperti, servirà ai magistrati per recepire le indicazioni della Consulta e a stabilire una linea condivisa sui criteri da applicare, oltre a quello dell’anzianità del lavoratore.

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Sgravio contributivo contratti di solidarietà PDF Stampa E-mail

Se sei un’impresa che al 30 novembre 2017 ha stipulato, oppure aveva in corso nell’arco dell’anno 2016, contratti di solidarietà ai sensi della legge n. 863/84 o del d.lgs. n. 148/2015, di seguito si riassumono le novità relative all’accesso allo sgravio contributivo, sancite nella circolare n. 98/2018 dell’Inps.
Tale sgravio consiste in una riduzione contributiva del 35 per cento per ogni lavoratore interessato alla riduzione dell’orario di lavoro in misura superiore al 20 per cento, ed è riconosciuto per la durata del contratto di solidarietà e, comunque, per un periodo non superiore a ventiquattro mesi, nei limiti delle risorse preordinate nel fondo per l’occupazione tenuto dal ministero del Lavoro.
La predetta circolare fornisce le istruzioni operative, e le modalità con cui richiedere il recupero delle riduzioni contributive dello sgravio rivolto alle imprese che, sulla base dei decreti direttoriali del ministero del Lavoro, hanno diritto a valere sulle risorse stanziate per il 2017. 

Per visualizzare il testo della circolare Inps cliccare qui.


Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Ritorna la Cigs per cessazione PDF Stampa E-mail

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legge che prevede il ripristino della Cigs per cessazione: una misura cancellata dal Jobs Act. L’ammortizzatore potrà avere una durata fino a un massimo di 12 mesi, e resterà in vigore per un biennio, vale a dire per gli anni 2019 e 2020. L’obiettivo è garantire un sussidio a quei lavoratori coinvolti in crisi aziendali gravi, in attesa di una loro ricollocazione.
I sussidi verranno erogati sulla base di accordi tra ministero del Lavoro, Mise e Regioni interessate, attraverso misure per il trattamento straordinario e l’integrazione salariale per le imprese in crisi, qualora le stesse abbiano cessato o cessino l’attività, e sussistano concrete possibilità di prossima cessione dell’azienda, o anche laddove sia possibile realizzare la reindustrializzazione del sito produttivo.
In alternativa ai processi sopra descritti, la regione interessata potrà attivare specifici percorsi di politiche attive.

Per visualizzare il comunicato stampa: seduta n. 19 del 13 settembre 2018 del Consiglio dei Ministri cliccare qui

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Evidenze Cig: Funzionalità del cassetto previdenziale PDF Stampa E-mail

Inps informa che nel cassetto previdenziale aziende è presente la funzionalità “Evidenze Cig” che permette di monitorare i conguagli relativi alle autorizzazioni CIG gestite con il sistema del ticket, ma anche di agevolare la visualizzazione di errori che potrebbero determinare differenze di importi conguagliati comunicati con nota di rettifica.

Tale funzionalità fornisce l’elenco per matricola di tutte le evidenze CIG con ticket.

Per visualizzare il messaggio Inps n. 3455 del 20 settembre 2018 cliccare qui

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02.67140305 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 9 di 54