Home Legale - Legale
Legale


Convenzione recupero crediti PDF Stampa E-mail

CONFAPI INDUSTRIA ha nuovamente sottoscritto anche per l’anno 2013 e per la prossima annualità 2014 una convenzione per il recupero crediti giudiziale e stragiudiziale, nazionale ed estero, verso debitori sia privati che pubblici, con studi legali di fiducia a prezzi veramente vantaggiosi per le Imprese associate.
Si tratta di una convenzione ormai da tempo vigente e di cui hanno beneficiato moltissime aziende associate a CONFAPI INDUSTRIA.
In considerazione del fatto che nell’attuale congiuntura economica molte aziende associate hanno confermato l’utilizzo di tale servizio, CONFAPI INDUSTRIA è riuscita a mantenere invariato il costo per accedervi a quello dell’annualità precedente.
Per visualizzare la convenzione collegarsi al seguente link
http://allegati.confapi-industria.it/apimilano/notizie/Allegati/3565/Legale_Recupero_Crediti_Ottobre_2013_2014.pdf

 
Dal 20/9 in vigore la mediazione civile e commerciale PDF Stampa E-mail

Con la conversione in legge del decreto fare ( legge 93/2013, pubblicata in G.U N.194 del 20/08/2013) è stata reintrodotta la mediazione civile e commerciale, quale attività svolta da un terzo imparziale e finalizzata ad assistere uno o più soggetti nella ricerca di un accordo amichevole per la composizione di una controversia, anche con la formulazione di una proposta per la risoluzione della stessa.  L’istituto della mediazione, inizialmente disciplinato dal D.lgs 28/2010, era infatti stato dichiarato  illegittimo dalla Consulta con sentenza 272/2012 per eccesso di delega.  Dal 20 settembre p.v., prima di ricorrere al giudice ordinario, sarà obbligatorio il tentativvo di conciliazione per le seguenti materie: condominio, diritti reali, divisioni, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazioni, comodato, affitto di aziende, risarcimento di danno derivante da responsabilità medica e sanitaria e da diffamazione a mezzo stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari. L’Istituto avrà un periodo di sperimentazione di 4 anni; dopo i primi due il ministero farà un monitoraggio dei risultati ottenuti. La nuova disciplina prevede una durata massima del procedimento di tre mesi e l’obbligatorietà di essere assistiti da un avvocato. L’istanza di mediazione dovrà essere presentata nel luogo del giudice territorialmente competente e l’accordo sottoscritto dalle parti e dagli stessi avvocati costituisce titolo esecutivo. In tutti gli altri casi, l’efficacia del titolo esecutivo potrà essere ottenuta con l’omologa del Presidente del Tribunale.
Il ritorno all’obbligatorietà della mediazione determina a carico delle parti interessate una serie di conseguenze nel caso di ricorso alla magistratura.  In particolare quando il  provvedimento  che definisce il giudizio  corrisponde  interamente  al  contenuto  della proposta, il giudice esclude la  ripetizione  delle  spese  sostenute dalla parte vincitrice che ha rifiutato la  proposta,  riferibili  al periodo successivo alla formulazione della stessa, e la  condanna  al rimborso delle spese sostenute dalla parte soccombente relative  allo stesso periodo, nonché al versamento all'entrata del bilancio  dello Stato di un'ulteriore somma di importo corrispondente  al  contributo unificato dovuto.

Per informazioni: Servizio Legale tel.0294969793, email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Novità in materia di responsabilità solidale PDF Stampa E-mail

Con il decreto legge del 21/06/2013 n.69 meglio conosciuto come Decreto “fare” in vigore dal 22 giugno u.s. è stata abolita la responsabilità fiscale tra appaltatore e subappaltatore relativamente ai versamenti IVA.  La disposizione in esame modifica l'articolo 35, comma 28, del decreto-legge n. 223 del 2006, convertito dalla legge n. 248 del 2006, limitando l'applicazione della previsione legislativa della responsabilità solidale dell'appaltatore per il versamento all'erario delle sole ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente e non anche dell'imposta sul valore aggiunto dovuta dal subappaltatore in relazione alle prestazioni effettuate nell’ambito del rapporto di subappalto. Il decreto dovrà essere convertio in legge entro il 21 agosto p.v.

Per informazioni: servizio legale tel. 0294969793, email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Aggiornamento posizione agenti e mediatori presso registro imprese PDF Stampa E-mail

Con il DM 23.4.2013 il Ministro dello sviluppo economico ha prorogato al 30.9.2013 il termine per l’aggiornamento della posizione nel Registro delle imprese e nel Repertorio economico amministrativo (REA) dei soggetti esercitanti l’attività di:  agente e rappresentante di commercio, agenti di affari in mediazione, mediatori marittimi e spedizionieri, a seguito della soppressione dei rispettivi Ruoli ed Elenco.
La mancata osservanza del nuovo termine comporta l’inibizione alla continuazione dell’attivita.
Per ulteriori informazioni: tel. 0294969793, email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Incontri 231 PDF Stampa E-mail

Si sono conclusi nei giorni scorsi i primi seminari di approfondimetno sulla tema della responsabilità amministrativa (assimilata a quella penale) delle società (D.lgs 231/2001).Per sostenere le imprese che intendono implementare un modello di gestione finalizzato a prevenire i reati previsti dalla norma, CONFAPI INDUSTRIA  è disponibile a incontrare – in modalità one to one – gli imprenditori interessati previo appuntamento da concordare con il servizio legale la numero tel. 0294969793, oppure inviando una email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
«InizioPrec.1112Succ.Fine»

Pagina 11 di 12