Power Quality e Iperammortamento Stampa

La rete elettrica aziendale può presentare disturbi causando inefficienze e guasti.

Come fare per gestire il problema?
Per stabilizzare e ripulire i livelli di tensione senza alterare i processi produttivi, garantendo l’abbattimento delle perdite dell’impianto elettrico e la riduzione di consumi elettrici nonché costi di manutenzione, è possibile introdurre dispositivi di Power Quality.
PMI Energy, grazie alla sinergia sviluppata con Edison Energy Solutions SpA, azienda leader nel settore dei servizi energetici e dall’elevato know-how, è in grado di offrire alle imprese associate ad A.P.I. soluzioni certe, affidabili e innovative come “Smart Power di Edison”.

Quali sono le opportunità?
Si tratta di soluzioni non invasive che possono generare risparmi in termini di consumi, e soprattutto assicurare una maggiore durata di apparecchiature e impianti aziendali.
Alcuni di questi dispositivi possono peraltro godere dell’iperammortamento se rispondono ai requisiti riportati nell’allegato A della Legge, come:

  • beni strumentali il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati o gestito tramite opportuni sensori e azionamenti;
  • componenti, sistemi e soluzioni intelligenti per la gestione, l’utilizzo efficiente e il monitoraggio dei consumi energetici e idrici e per la riduzione delle emissioni.

Oltre a godere di benefici fiscali, le soluzioni di Power Quality - tra cui Smart Power di Edison - permettono di stabilizzare e ottimizzare il segnale della tensione elettrica sugli effettivi carichi e di ottenere anche un risparmio energetico. È importante ricordare come non tutte le soluzioni di Power Quality siano uguali: bisogna selezionare la tecnologia e la dimensione più adatte alle specifiche esigenze di ogni azienda per poter ottenere il massimo risparmio con il minimo investimento. 

Iperammortamento e Legge di Bilancio 2019
Con la nuova legge di Bilancio è stato confermato e rimodulatato per un altro anno l’iperammortamento.
La misura, introdotta con il decreto “Industria 4.0”, consente di maggiorare il costo di acquisizione dei beni materiali strumentali nuovi e funzionali alla trasformazione tecnologica e/o digitale.
Nessuna proroga, invece, per il superammortamento.

La Novità
Rispetto al passato - in cui vi era un’unica percentuale/maggiorazione (150%) - , il beneficio viene concesso in misura differenziata secondo l’importo degli investimenti effettuati.
In particolare, l’intensità variabile della maggiorazione sarà del: 

  • 170% per gli investimenti fino a 2,5 milioni di euro; 
  • 100% per gli investimenti compresi tra 2,5 e 10 milioni; 
  • 50% per gli investimenti compresi tra 10 e 20 milioni. 

La maggiorazione non si applica per gli investimenti superiori ai 20 milioni.
Per poter usufruire dell’iperammortammento gli investimenti devono rispettare due condizioni:

  • essere effettuati entro il 31 dicembre 2019;
  • essere effettuati entro il 31 dicembre 2020, se il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento del 20% del costo di aquisizione entro il 31 dicembre 2019.


Per eventuali informazioni e/o approfondimenti:

  • sugli aspetti tecnici ed energetici: PMI Energy, telefono 0267140250 - e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
  • sull’iperammortamento: Servizio Fiscale, Gestionale, Societario di A.P.I., tel. 02.67140268 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Per leggere l’editoriale “Edison: nuova partnership con PMI Energy