Processo di certificazione dei crediti verso la P.A. Stampa

È operativo il decreto che sancisce le modalità con le quali i crediti non prescritti, certi, liquidi ed esigibili, maturati nei confronti delle Regioni, degli Enti locali e degli Enti del Servizio Sanitario Nazionale per somministrazione, forniture e appalti, possono essere compensati per il pagamento totale o parziale delle somme dovute per cartelle di pagamento e atti per tributi erariali e per tributi regionali e locali, nonché per contributi assistenziali e previdenziali e per premi per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali.
Il titolare del credito, acquisita la necessaria certificazione, la presenta all’agente della riscossione competente e nel caso in cui il pagamento riguardi solo una parte delle somme dovute. Il contribuente è tenuto, contestualmente, ad indicare all’agente della riscossione le posizioni debitorie che intende estinguere.
Ai sensi di tale decreto:
• l’impresa può richiedere la certificazione utilizzando un modulo predefinito sia cartaceo, sia telematico, su apposita piattaforma informatica (con la procedura informatica sono previste semplificazioni nella cessione dei crediti - non sarà necessario l’atto pubblico);
• si prevede il rilascio entro 60 giorni dalla richiesta (in caso di mancata risposta entro il termine predetto la Ragioneria territoriale dello Stato attiverà i poteri sostitutivi, prevedendo il rilascio entro ulteriori 60 giorni);
• la certificazione  sarà valida ai fini della cessione, pro-soluto e pro-solvendo, dei crediti nonché della richiesta di anticipazioni alle banche;
• nel modulo di domanda l’impresa dovrà accettare di non attivare procedimenti in sede giurisdizionale fino alla data del pagamento indicata dalla certificazione (per quelle senza data l’impegno sarà per 12 mesi dalla data di certificazione). Resta comunque salva la possibilità per l’impresa di non chiedere la certificazione e di attivare procedimenti ingiuntivi.
E’ infine stata resa nota la griglia delle risposte alle domande più frequenti pervenute in merito presso il Dipartimento del Tesoro del Ministero dell’Economia e delle Finanze.
Il Ministero ha inoltre attivato un servizio di help desk dedicato alle aziende che ricercano informazioni sul processo di certificazione dei crediti commerciali verso le Pubbliche Amministrazioni.
Le richieste di informazione potranno essere inviate all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

Allegato: http://portale.apmi.it/visualizzaNews.php?ID=3178&Tipo=Notizie