Privacy, più trasparenza per profilazione Stampa

Profilazione più trasparente, no a decisioni completamente automatizzate che possono produrre effetti giuridici per la persona o che incidano su di essa in modo significativo, pieno riconoscimento e tutela dei diritti e delle libertà degli utenti: questi in sintesi i principi che ispirano le Linee guida su profilazione e decisioni automatizzate adottate di recente dalle Autorità di protezione dati europee alla luce del Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali. 
Questa e altre notizie nell’ultima newsletter del Garante per la protezione dei dati personali (n. 439) pubblicata lo scorso 29 marzo.
Per accedere alla newsletter n. 439 del Garante, cliccare qui 

Per informazioni: Servizio Legale tel. 02671401 - mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.