Home News - Latest
Latest
The latest news from the Joomla! Team

Fondi di solidarietà, regime e disciplina della “staffetta generazionale” PDF Stampa E-mail

Con Circolare n. 1 del 17 gennaio 2023, la Direzione Generale degli Ammortizzatori Sociali fornisce indicazioni in materia di "staffetta generazionale", istituto introdotto nell'ordinamento giuridico con la finalità di favorire le transizioni occupazionali e produttive, assicurandosi il versamento mensile di contributi previdenziali a favore dei lavoratori a cui mancano non più di 36 mesi al raggiungimento della pensione anticipata o di vecchiaia, consentendo per ogni lavoratore in uscita almeno un'assunzione contestuale di giovani con non più di 35 anni compiuti, cui deve essere assicurato un rapporto di lavoro di almeno 3 anni.
Nell'ambito della Circolare sono chiarite le modalità applicative dell'istituto e il relativo finanziamento.
Per scaricare la circolare n. 1/2023 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali cliccare qui.

Per informazioni: Servizio Relazioni industriali, tel. 02.671401 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Precisazioni in ordine ai profili di natura contributiva inerenti gli ammortizzatori sociali PDF Stampa E-mail

L’Inps, con messaggio n. 316 del 19 gennaio 2023, ha fornito precisazioni in ordine ai profili di natura contributiva relativamente agli Ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro, di cui al D. Lgs. n. 148/2015 e s.m.i..
Nel dettaglio, l’Inps rende noto che il termine di adeguamento dei Fondi di solidarietà è stato prorogato al 30 giugno 2023 e che a decorrere dal 01 gennaio 2023, il FIS è finanziato da un contributo ordinario pari allo 0,50 per cento, per i datori di lavoro che, nel semestre di riferimento, occupano mediamente fino a 5 dipendenti, e da un contributo pari allo 0,80 per cento per i datori di lavoro che, nel semestre di riferimento, occupano mediamente più di 5 dipendenti.
Di conseguenza, in caso di mancato adeguamento entro il nuovo termine da parte dei Fondi di solidarietà che prevedono una soglia dimensionale di accesso al Fondo diversa da quella prescritta dalla legge, i datori di lavoro del relativo settore, a fare data dal 01 luglio 2023, rientreranno nella disciplina del Fondo di integrazione salariale (FIS), cui verranno trasferiti i contributi già versati o comunque dovuti dai medesimi datori di lavoro.
Per scaricare il messaggio Inps n. 316/2023 cliccare qui.
Per scaricare la D. Lgs. n. 148/2015 cliccare qui.

Per informazioni: Servizio Relazioni industriali, tel. 02.671401 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Novità in materia di prestazioni occasionali PDF Stampa E-mail

L’Inps con circolare n. 6/2023 ha riportato le novità della Legge di Bilancio in materia di prestazioni occasionali.
La Legge di Bilancio è, infatti, intervenuta sui limiti economici per l’accesso al contratto di prestazione occasionale aumentando da 5.000 a 10.000 euro il limite massimo dei compensi che, nel corso di un anno civile, possono essere corrisposti da ciascun utilizzatore per prestazioni occasionali, con riferimento alla totalità dei prestatori, fermi restando gli altri limiti previsti dall’art. 54 bis del DL 50/2017.

Pertanto, alla luce delle nuove modifiche, dal 01/01/23 varranno i seguenti limiti:
• Per ciascun prestatore, con riferimento alla totalità degli utilizzatori, compensi di importo complessivamente non superiore a 5.000 euro;
• Per ciascun utilizzatore, con riferimento alla totalità dei prestatori, compensi di importo complessivamente non superiore a 10.000 euro;
• Per le prestazioni complessivamente rese da ogni prestatore in favore del medesimo utilizzatore, compensi di importo complessivamente non superiore a 2.500 euro.

La legge di Bilancio ha, inoltre, previsto l’ampliamento della possibilità di utilizzo del contratto occasionale anche agli utilizzatori che abbiano alle proprie dipendenze fino a 10 lavoratori subordinati a tempo indeterminato (precedente limite fissato a 5 lavoratori) senza distinzioni tra settori produttivi. Ai fini del computo dei limiti dimensionali è possibile far riferimento ai criteri fissati dalla circolare Inps n. 107/2017 e dal messaggio n. 2887/2017.
Per scaricare la circolare Inps n. 6/2023 cliccare qui.

Per scaricare la circolare Inps n. 107/2017 cliccare qui.
Per scaricare il messaggio Inps n. 2887/2017 cliccare qui.
Per accedere all’area riservata del sito A.P.I., sezione “Notizie e circolari”, e visualizzare la circolare dedicata all’approfondimento Legge di Bilancio 2023 - Area Lavoro cliccare qui.

Per informazioni: Servizio Relazioni industriali, tel. 02.671401 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Approfondimento Legge di Bilancio 2023 - Area Lavoro PDF Stampa E-mail

Lo scorso 29 dicembre è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la legge n. 197/2022, la cosiddetta Legge di Bilancio 2023, in vigore dal 01 gennaio 2023.
A.P.I., attraverso il Servizio Relazioni Industriali, propone un approfondimento in merito alle novità in ambito lavoro e ricorda che il prossimo 15 febbraio, dalle 10.30 alle 11.15, si svolgerà un webinar dedicato ad illustrare i principali interventi in materia di lavoro.
Per accedere all’area riservata del sito A.P.I., sezione “Notizie e circolari”, e visualizzare la circolare dedicata cliccare qui.
Per visualizzare la locandina del webinar  "Legge di Bilancio 2023: novità in ambito lavoro!", cliccare qui.

Per informazioni: Servizio Relazioni industriali, tel. 02.671401 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
8 febbraio, webinar “Novità fiscali 2023: Legge 197/2022 e novità 2023” PDF Stampa E-mail


A.P.I., tramite il Servizio Fiscale Gestionale Societario, propone un seminario gratuito dedicato alla Legge di Bilancio 2023 e alle principali novità introdotte nel 2023.
Saranno illustrate le principali opportunità più interessanti per le PMI.
Per scaricare la locandina, cliccare qui.

Per informazioni: Servizio Fiscale Gestionale Societario A.P.I., tel. 02.671401 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 3 di 1350