Home News - Latest
Latest
The latest news from the Joomla! Team

Avvisi bonari: al via la definizione agevolata PDF Stampa E-mail

La Legge di Bilancio 2023 ha introdotto la possibilità di definire con modalità agevolate gli avvisi bonari, relative ai periodi d’imposta in corso al 31 dicembre 2019, al 31 dicembre 2020 e al 31 dicembre 2021, per le quali il termine di pagamento non sia ancora scaduto al 01.01.2023.
Gli importi richiesti possono essere definiti con il pagamento:
- delle imposte e dei contributi previdenziali non versate o versate in ritardo;
- degli interessi e delle somme aggiuntive;
- delle sanzioni nella misura ridotta del 3% (in luogo del 30% ridotto a un terzo = 10%).
La definizione agevolata delle somme derivanti da controlli automatizzati è ammessa anche per le rateazioni ancora in corso al 1° gennaio 2023, mediante pagamento del debito residuo a titolo di imposte e contributi previdenziali, interessi e somme aggiuntive, con sanzione agevolata al 3%.
Inoltre, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il Foglio di calcolo per la Definizione agevolata rateazioni in corso, che determina gli importi da pagare alla luce della riduzione delle sanzioni dovute per il mancato o ritardato versamento delle imposte in base al piano rateale.

 Per informazioni: Servizio Fiscale Gestionale Societario A.P.I., tel. 02.671401 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Ammortamenti sospendibili anche per il 2022 e 2023 PDF Stampa E-mail

Il Decreto Milleproroghe n. 198 del 29 dicembre 2022 estende anche agli esercizi in corso al 31 dicembre 2023 il regime derogatorio in base al quale i soggetti che non adottano i principi contabili internazionali possono non effettuare fino al 100% dell’ammortamento annuo del costo delle immobilizzazioni materiali e immateriali, mantenendo quindi il loro valore di iscrizione così come risultante dall’ultimo bilancio annuale regolarmente approvato.
Confermato l’obbligo:
- di destinare a una riserva indisponibile la quota corrispondente agli ammortamenti non effettuati;
- di fornire adeguata informazione in nota integrativa.

Per informazioni: Servizio Fiscale Gestionale Societario A.P.I., tel. 02.671401 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Elezioni regionali, le imprese ai candidati Governatore: "Costruiamo una Lombardia sempre più a misura di PMI” PDF Stampa E-mail

Per A.P.I. «Le imprese devono ricevere un segnale certo e positivo dalla politica, con azioni fattive e immediate. Rendere forte il tessuto imprenditoriale significa anche generare posti di lavoro e benessere sociale.»

 «La vocazione produttiva della Lombardia deve restare tale e le PMI devono essere messe in condizione di operare nel migliore dei modi».

Così Paolo Galassi, presidente di A.P.I., ha accolto giovedì 26 gennaio, presso la sede di viale Monza a Milano, i candidati alla carica di Governatore di Regione Lombardia Letizia Moratti, Pierfrancesco Majorino e Attilio Fontana che, separatamente, hanno incontrato gli imprenditori associati.

«Abbiamo chiesto agli associati come saranno caratterizzati i prossimi mesi. Dalla fotografia scattata dall’Ufficio Studi dell’Associazione è emerso che per il 58% delle PMI il primo trimestre 2023 sarà contraddistinto da incertezza, per il 29% da contrazione e solo per il 13% dalla crescita. Per questo - prosegue Galassi - a pochi giorni dalle elezioni è più che mai fondamentale far sentire la voce delle PMI manifatturiere ai candidati alla carica di Governatore della Regione.
Noi imprenditori siamo consapevoli che sarà l’ennesimo anno difficile, che l’economia globale affronterà una recessione a causa dell’inflazione e dell’instabilità geopolitica, ma abbiamo le idee chiare sulle necessità e richieste affinché Regione Lombardia continui a essere trainante grazie alla forza delle PMI manifatturiere.»

Le domande e le azioni indicate dalle PMI ai candidati evidenziano il bisogno di progettualità e di obiettivi concreti:

1. Per Regione Lombardia, le PMI manifatturiere sono realmente una priorità?
2. “Permacrisi”, nell’ambito delle competenze di Regione Lombardia quali saranno i progetti?
3. Per contribuire al rilancio della competitività delle PMI, nell’ambito delle competenze di Regione Lombardia, quali saranno i progetti su:
a. sviluppo economico e semplificazione normativa;
b. transizione digitale (in particolare 5G), sostenibilità (in particolare energetica), innovazione;
c. internazionalizzazione;
d. lavoro, formazione, istruzione e Università;
e. infrastrutture, trasporti e mobilità sostenibile
f. PNRR e accessibilità dei fondi alle PMI.


Per favorire il dialogo tra PMI e i candidati alle elezioni regionali facendo emergere le reali esigenze delle imprese manifatturiere, A.P.I. ha organizzato anche un altro incontro, che si è svolto lo scorso 17 gennaio, e ha visto partecipare in un attivo confronto e dibattito sui programmi elettorali Pietro Bussolati (Centro Sinistra), Stefano Bruno Galli (Centro Destra) e Gianmarco Senna (Terzo Polo).


«La Regione Lombardia - conclude Galassi - ha molti strumenti per favorire lo sviluppo delle imprese. Inoltre, ha la possibilità di un dialogo diretto e di un confronto costante con il territorio.
Dopo lunghi anni di crisi, il nostro tessuto imprenditoriale è stanco di contare solo sulle proprie forze. Deve ricevere un segnale certo e positivo dalla politica, con azioni fattive e immediate.
Ci serve stabilità per operare e sostegno per dare alle PMI nuova energia e impulso alla loro crescita. I soldi sono pochi, lo sappiamo, ma non sono l’unico strumento per crescere. La strada è sostenere il tessuto imprenditoriale perché generi posti di lavoro e benessere sociale.
Per questo vogliamo contribuire a costruire una Lombardia sempre più a misura di PMI. È la sfida che lanciamo alle forze politiche. Noi ci siamo.»


Comunicato stampa diffuso il 26 gennaio 2023. Per accedere alla sala stampa sul sito A.P.I., cliccare qui.
Guarda la photogallery degli incontri con i candidati alla carica di Governatore di Regione Lombardia.
Per le imprese associate è possibile visualizzare un sintetico estratto della rassegna stampa, elaborato a poche ore dall'evento, nell'area riservata del sito A.P.I.


Per ulteriori informazioni:
Ufficio Stampa A.P.I.
email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Tel. 02671401
Cell. 3280736266 - 3355344923

 
Trasformazione digitale e sostenibilità dei processi: associata A.P.I., Vesenda lancia con Class CNBC le “CEO Talks powered by eLegere” PDF Stampa E-mail

L'associata A.P.I. Vesenda, in collaborazione con Class CNBC, lancia una serie di Speciali Digital e TV dal titolo “CEO TALKS powered by eLegere”: tre incontri imperdibili per comprendere il futuro della trasformazione digitale sostenibile attraverso la voce esperta dei leader di aziende nazionali e internazionali.

Un viaggio alla scoperta del modo in cui le piccole, medie e grandi imprese di diversi settori stanno digitalizzando i processi, dei cambiamenti delle supply chain in ottica di sostenibilità e dei nuovi trend sul fronte processi, prodotti e tecnologie.

Al centro della prima puntata, condotta dal giornalista di Class CNBC Simone Cerroni, il settore fashion.

Insieme ad Alessandro Giancane, CEO di Vesenda e Co-Founder di eLegere, hanno partecipato al confronto Jacopo Thun, CEO di Tailoor e CIO di Successori Reda, e Flavio Sciuccati, Senior Partner & Director of the Global Fashion Unit di The European House – Ambrosetti.

Per guardare il video della prima puntata, cliccare qui.
La seconda puntata, prevista per i primi di febbraio, sarà focalizzata sull’area amministrazione e controllo di gestione.
Al prossimo appuntamento!

Per informazioni: Servizio Comunicazione, tel. 02671401 - mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
A.P.I. al tavolo intercategoriale per disciplina Area B e Area C PDF Stampa E-mail

Lo scorso 18 gennaio, Stefano Valvason, Direttore Generale di A.P.I., ha partecipato in rappresentanza delle imprese associate al tavolo intercategoriale per disciplina Area B e Area C, convocato telematicamente dall’Assessora alla Mobilità, Arianna Censi.

L’incontro è stato finalizzato a un confronto in merito alle ZTL Area B e Area C, per presentare i dati del monitoraggio della ZTL  Area B e le proposte di modifica alla disciplina della ZTL Area C.

Per informazioni: Segreteria di Direzione, tel. 02671401 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 4 di 1350