Home Credito & Fisco - Credito & Fisco
Credito & Fisco


E-commerce: le nuove regole dal 1° luglio PDF Stampa E-mail

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge n. 83 del 25 maggio 2021 che interviene in materia di Iva sulle prestazioni di servizi e vendite a distanza di beni ovvero, cessione di beni spediti o trasportati dal fornitore (o per conto suo) anche quando il fornitore interviene indirettamente nel trasporto (o nella spedizione dei beni) a partire da uno Stato membro UE diverso da quello di arrivo della spedizione (o del trasporto) a destinazione di persone fisiche non soggetti d’imposta o a destinazione dei soggetti nei cui confronti sono effettuate cessioni non imponibili (art. 72 del DPR 633/1972) con esclusione dei beni soggetti ad accisa. 
La norma si pone l’obbiettivo di semplificare gli obblighi relativi all’Iva per le imprese coinvolte nell’e-commerce transfrontaliero ossia, contrastare le frodi e assicurare alle imprese nell’Unione Europea condizioni di parità con le imprese di Paesi terzi.
L’Agenzia delle Entrate con provvedimento numero 168315 del 25 giugno 2021 ha individuato gli uffici competenti allo svolgimento delle attività e dei controlli di cui ai regimi speciale in materia di imposta sul valore aggiunto denominati OSS e IOSS e le modalità operative e gestionali per l’attuazione delle disposizioni.
Di seguito si riporta l’elenco dei regimi speciali in vigore dal prossimo 1° luglio 2021:

Regime Import scheme o Import One Stop Shop o Import Scheme (IOSS)
Assolvimento degli obblighi in materia di Iva, relativi a tutte le vendite a distanza di beni importati da territori o Paesi terzi (eccezione dei beni soggetti ad accisa), in spedizioni di valore intrinseco non superiore a 150 euro. Tale adempimento è rivolto ai:
- soggetti passivi domiciliati nel territorio dello Stato o ivi residenti che non abbiano stabilito il domicilio all'estero;
- soggetti passivi domiciliati o residenti extra-UE che dispongono di una stabile organizzazione nello Stato;
- soggetti passivi domiciliati o residenti extra-UE non stabiliti in alcuno Stato membro dell’UE.
Per procedere alla registrazione cliccare qui.

Regime One Stop Shop (OSS) non UE
Assolvimento degli obblighi in materia di IVA relativamente a tutti i servizi resi nell’Unione europea a committenti non soggetti passivi d'imposta, tale adempimento è rivolto ai soggetti passivi domiciliati o residenti fuori dell'Unione Europea, non stabiliti né identificati in alcuno Stato membro dell'UE.
Per procedere alla registrazione cliccare qui.

Regime One Stop Shop (OSS) UE
Assolvimento degli obblighi in materia di IVA per tutti i servizi resi negli altri Stati membri dell’UE nei confronti di committenti non soggetti passivi d’imposta ossia, per tutte le vendite a distanza intracomunitarie di beni e per tutte le cessioni di beni facilitate tramite l’uso di interfacce elettroniche. Tale adempimento è ricolto ai:
- soggetti passivi domiciliati nel territorio dello Stato, o ivi residenti, che non abbiano stabilito il domicilio all'estero, identificati in Italia;
- soggetti passivi domiciliati o residenti extra-UE che dispongono di una stabile organizzazione nel territorio dello Stato;
- soggetti passivi domiciliati o residenti extra-UE che non dispongono di una stabile organizzazione nell’UE.
Per procedere alla registrazione cliccare qui.

Per informazioni: Servizio Fiscale Gestionale Societario, tel. 02.671401 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 
Autotrasportatori: deduzioni forfettarie per il 2021 PDF Stampa E-mail
Il Ministero dell’Economia e delle Finanze attraverso il Comunicato del 30 giugno 2021 ha annunciato le misure agevolative relative alle deduzioni forfettarie per spese non documentate a favore di autotrasportatori nel 2021. Viene stabilito che per il periodo d’imposta 2021, le deduzioni forfettarie per spese non documentate, siano pari a quelle fissate per l’anno precedente ovvero:
- per i trasporti non effettuati personalmente dall’imprenditore oltre il comune in cui ha sede l’impresa (autotrasporto merci per conto terzi) è prevista una deduzione forfettaria di spese non documentate pari a 48 euro (spetta una sola volta per ogni giorno di effettuazione del trasporto);
- per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore all’interno del comune in cui ha la sede l’impresa è prevista nella misura pari al 35% di 48 euro.
Sempre in data 30 giugno 2021 l’Agenzia delle Entrate ha emanato un Comunicato Stampa con  riferimento alle modalità di compilazione della dichiarazione dei redditi 2021 anno d’imposta 2020.

Per informazioni: Servizio Fiscale Gestionale Societario, tel. 02.671401 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 

 
Posticipati i termini di notifica delle cartelle esattoriali PDF Stampa E-mail
Approvato dal Governo il Decreto n.99 del 30 giugno 2021 con misure urgenti in materia fiscale, di tutela del lavoro, dei consumatori e di sostegno alle imprese.
Nel Decreto è contenuta una nuova proroga di sospensione fino al prossimo 31 agosto 2021 per i seguenti atti:
- cartelle di pagamento (versamenti);
- avvisi di addebito;
- avvisi di accertamento;
- invio di nuove cartelle da parte dell’Agenzia della Riscossione;
- avvio di procedure cautelari o esecutive (riscossione, fermi amministrativi, ipoteche e pignoramenti).
I pagamenti dovuti, riferiti al periodo di sospensiva dall’8 marzo 2020 al 31 agosto 2021, dovranno essere effettuati entro il 30 settembre 2021.

Per informazioni: Servizio Fiscale Gestionale Societario, tel. 02.671401 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Infrastruttura per la ricarica elettrica di veicoli sul territorio lombardo - Approvazione Criteri PDF Stampa E-mail

Bando di Regione Lombardia rivolto alle PMI per aumentare la mobilità sostenibile sul territorio lombardo per interventi di acquisto e installazione di nuovi dispositivi per la ricarica elettrica di veicoli di categoria M, N, L ai sensi dell’art.47 del Codice della Strada, le relative attività infrastrutturali e di adeguamento del sistema elettrico connessi all’installazione. Contributo a fondo perduto (50% delle spese ammissibili) erogato ai sensi del regime “de minimis”; non è prevista la cumulabilità con altre forme di aiuto per investimento per le medesime opere.

Per scaricare la circolare cliccare qui e accedere all’area riservata del sito A.P.I. nella sezione “Notizie e circolari”.

Per informazioni: Servizio Finanziario, tel. 02.671401 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
Fai credito rilancio: misura di abbattimento tassi - Approvazione Criteri PDF Stampa E-mail

Bando di Regione Lombardia e Sistema Camerale Lombardo per favorire l’accesso al credito delle MPMI, attraverso contributi a fondo perduto per l’abbattimento del tasso di interessi fino al 3% (TAEG), per finanziamenti destinati sia a liquidità che a investimenti.
Ammissibili al contributo i contratti di finanziamento stipulati a decorrere dal 1° gennaio 2021, inclusi i contratti stipulati con Finlombarda Spa, limitatamente a favore del rafforzamento patrimoniale delle PMI.

Per scaricare la circolare cliccare qui e accedere all’area riservata del sito A.P.I. nella sezione “Notizie e circolari”.

Per informazioni: Servizio Finanziario, tel. 02.671401 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 1 di 159