Home Legale - Legale
Legale


Covid-19: FAQ del Garante Privacy su app di contact tracing PDF Stampa E-mail

Il Garante privacy ha pubblicato sul proprio sito ulteriori FAQ, dedicate alle problematiche connesse alla realizzazione dell’app nazionale di tracciamento, nonché di altre app da parte di soggetti pubblici o strutture sanitarie.
Come si legge nel comunicato stampa dello scorso 13 luglio, riguardo alle app regionali, il Garante ha chiarito che le persone non possono essere obbligate ad installarle e che la mancata installazione non può comportare alcuna conseguenza pregiudizievole per gli interessati o condizionare l’accesso ad aree o territori.
Con specifico riferimento all’app nazionale di contact tracing (app “Immuni”), già autorizzata dal Garante, l’Autorità ha ribadito che la sua installazione è su base volontaria e che dalla mancata installazione non può derivare alcuna conseguenza pregiudizievole (come, per esempio, limitazioni nella fruizione di beni o servizi).
Per saperne di più, cliccare qui

Per informazioni: Servizio Legale, tel. 02.671401 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Covid-19: pubblicate dal Garante Privacy due nuove FAQ PDF Stampa E-mail

Sul sito del Garante Privacy (nella sezione dedicata a Covid-19 e protezione dei dati personali), sono state pubblicate due nuove FAQ sull’uso di app di contact tracing in ambito aziendale. Ad esempio, il Garante chiarisce che il datore di lavoro può ricorrere all’utilizzo di applicativi, allo stato disponibili sul mercato, che non comportano il trattamento di dati personali riferiti a soggetti identificati o identificabili. Ciò nel caso in cui il dispositivo utilizzato non sia associato o associabile, neanche indirettamente (es. attraverso un codice o altra informazione), all’interessato né preveda la registrazione dei dati trattati. Si pensi alle applicazioni che effettuano il conteggio del numero delle persone che entrano ed escono da un determinato luogo, attivando un “semaforo rosso” al superamento di un prestabilito numero di persone contemporaneamente presenti.

Per saperne di più, cliccare qui

Per informazioni: Servizio Legale, tel. 02/671401 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Due anni di Gdpr: il rapporto della Commissione europea PDF Stampa E-mail

Come si legge nell’ultima newsletter del Garante Privacy (n. 466 dello scorso 26 giugno), a poco più di due anni dalla sua piena applicazione, la Commissione europea ha pubblicato un rapporto di valutazione sul Gdpr.
Il rapporto mostra come il Reg. UE 2016/679 abbia raggiunto la maggior parte dei suoi obiettivi, in particolare garantendo ai cittadini dell’Unione un solido insieme di diritti e creando un nuovo sistema europeo di governance.
Il Gdpr si è altresì dimostrato flessibile nel supportare soluzioni digitali in circostanze impreviste come la crisi dovuta al Covid-19.
Anche fra le aziende si fa strada la cultura della “responsabilizzazione” e l’idea che le misure a protezione dei dati personali possano costituire un vantaggio competitivo. Questi, in sintesi, alcuni degli aspetti di particolare interesse emersi dal riesame del Regolamento Ue.
Per saperne di più e accedere alle altre notizie pubblicate nell’ultima newsletter del Garante Privacy, cliccare qui.

Per informazioni: Servizio Legale, tel. 02.671401 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Privacy e Covid-19: raccolta delle principali disposizioni PDF Stampa E-mail

Il Garante Privacy ha pubblicato sul proprio sito una raccolta, non esaustiva e in costante aggiornamento, di estratti delle principali disposizioni emanate in relazione all’emergenza Covid-19 aventi un impatto sul diritto alla protezione dei dati personali, al fine di consentire in primo luogo ai titolari e ai responsabili del trattamento, con il supporto degli esperti del settore (quali il Responsabile della protezione dei dati, consulente privacy, ecc.), di poter individuare, con una maggiore rapidità, le pertinenti norme, facilitando poi la successiva eventuale ricerca direttamente nel testo ufficiale (quest’ultimo reperibile esclusivamente presso le fonti istituzionali). Per saperne di più e accedere alla raccolta, cliccare qui.
 
Per informazioni: Servizio Legale, tel. 02/671401 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Convenzione recupero crediti, edizione 2020 PDF Stampa E-mail

A.P.I. ha rinnovato anche per l’anno 2020 la convenzione per il recupero crediti stragiudiziale e giudiziale con studi legali di fiducia, a tariffe decisamente vantaggiose per le imprese associate.
Per scaricare la circolare cliccare qui, per accedere all’area riservata del sito A.P.I. nella sezione “Notizie e circolari”. 

Per informazioni: Servizio Legale e Appalti, tel. 02671401- mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 8 di 28