Entro il 30 settembre la richiesta di rimborso IVA estero Stampa

Venerdì 30 settembre 2022 scade il termine per chiedere il rimborso dell'Iva pagata sugli acquisti e sulle importazioni soggetti all'imposta in un paese membro diverso da quello di residenza del contribuente effettuati nel 2021.
La richiesta va presentata per via elettronica all'autorità fiscale del paese di residenza, che provvede ad inoltrarla al paese del rimborso.
Per avere diritto al rimborso dell'IVA pagata negli altri paesi Ue, il soggetto passivo deve effettuare, nello Stato membro in cui è stabilito, operazioni che conferiscono il diritto alla detrazione con riferimento all'attività esercitata nel paese di residenza (in sostanza chi svolge attività totalmente esente non può chiedere il rimborso dell'Iva sugli acquisti effettuati in altri Stati membri). 
Inoltre, il soggetto che chiede il rimborso, è anche soggetto alle stesse limitazioni della normativa dello Stato membro in cui sono effettuati gli acquisti.

Per informazioni: Servizio Fiscale Gestionale Societario, tel. 02.671401 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.