Industria 4.0: comunicazione al MIMIT

Scade il prossimo 30 novembre 2023 il termine per la comunicazione al MIMIT dei dati e delle informazioni rilevanti riguardanti il credito d’imposta per gli investimenti “4.0”.

Il modello di comunicazione sottoscritto digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa, dovrà essere trasmesso tramite PEC all’indirizzo benistrumentali4.0@pec.mise.gov.it.

Ricordiamo che il comma 5 dell’art. 1 del D.Dir. 6 ottobre 2021 prevede che l’invio del modello di comunicazione approvato con il presente decreto non costituisce presupposto per l’applicazione del credito d’imposta e i dati e le informazioni in esso indicati sono acquisiti dal Ministero dello sviluppo economico al solo fine di valutare l’andamento, la diffusione e l’efficacia delle misure agevolative.

L’eventuale mancato invio del modello non determina comunque effetti in sede di controllo da parte dell’Amministrazione finanziaria della corretta applicazione della disciplina agevolativa.

Sempre entro il 30 novembre 2023 scade il termine per il credito ricerca, sviluppo e innovazione (art. 1, commi 200 ss., della Legge n. 160/2019) e per il credito formazione 4.0 (art. 1, commi da 46 a 56, della Legge n. 205/2017).

Si ricorda che anche per tali agevolazioni la comunicazione non costituisce presupposto per la disciplina agevolativa.

I modelli di comunicazione, firmati digitalmente dal rappresentante dell’impresa dovanno essere trasmessi a:

Per informazioni: Servizio Fiscale Gestionale Societario A.P.I., tel. 02.671401 – mail: fiscale@apmi.it

Condividi su: