A.P.I. alla fiera “A&T Automation & Testing”

Lo scorso 16 febbraio, si è svolta la tavola rotonda “Cultura e gestione del dato nelle PMI: dalla raccolta alla valorizzazione” organizzata dagli Osservatori Digital Innovation School of Management del Politecnico di Milano.

L’incontro si è svolto, a Torino – Oval Lingotto fiere,  nell’ambito della 18a edizione di A&T Automation & Testing – la fiera dedicata a innovazione, tecnologie, affidabilità e competenze 4.0.

La tavola rotonda ha illustrato l’approccio delle piccole medie imprese italiane al dato. Essere in grado di raccogliere, gestire e valorizzare i dati costituisce, anche per le imprese più piccole, un’importante opportunità per migliorare sia l’efficienza operativa sia la propensione delle imprese ad adattarsi alla situazione contingente, favorendone così la competitività e la crescita in scenari economici in rapida evoluzione.

Il workshop è stato aperto dalla presentazione dei dati della Ricerca dell’Osservatorio Innovazione Digitale nelle PMI e dalla discussione con i referenti di alcune associazioni di categoria.

Il moderatore, Claudio Rorato, direttore dell’Osservatorio Innovazione Digitale nelle PMI, ha stimolato i relatori alla discussione partendo dai dati della ricerca.

Sono intervenuti Andrea Favazzi, responsabile Area Tecnologica Assomac, Mattia Grossi, Altea Federation in rappresentanza di ANFIA, Giulio Iucci, vicepresidente ANIE con delega alle PMI e, in rappresentanza di A.P.I., Clelia Petri componente del Consiglio Direttivo dell’Associazione e responsabile Controllo Gestione dell’associata CB Brescianini srl.

Clelia Petri ha evidenziato come “oggi, all’interno delle imprese associate ad A.P.I. ci siano sia realtà Data-Driver Entreprise mature sia realtà ancora da supportare e sostenere rispetto a una sistematizzazione del dato e, soprattutto, verso un suo corretto utilizzo, affinché diventi un booster strategico. Sicuramente la scarsa connettività che alcune aree geografiche presentano e la difficoltà a rapportarsi in modalità win-win verso alcuni attori della digitalizzazione rende non sempre facile questo processo. È stato comunque un confronto interessante che ha evidenziato tendenze, criticità, opportunità e visioni; partendo da quanto è stato fatto per arrivare a quanto ancora si può e si deve fare nell’uso del dato per il supporto alla digitalizzazione delle PMI, aiutando sia gli imprenditori che i loro collaborati in un percorso virtuoso e sfidante.”

Per informazioni: Segreteria di Direzione, tel. 02671401 – mail: direzione@apmi.it

Condividi su: