Problematiche sui luoghi confinati e ambienti sospetti di inquinamento

La Direzione Centrale Vigilanza e Sicurezza del Lavoro, dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL), ha emanato la nota n. 694 del 24 gennaio 2024, in ordine alle problematiche connesse all’obbligatorietà della certificazione dei contratti ai sensi del Titolo VIII, capo I, del D.Lgs. n. 276/2003, per il personale impiegato in servizi resi in ambienti sospetti di inquinamento o confinati in regime di appalto o subappalto.

Per visualizzare la nota cliccare qui.

Per informazioni: Servizio Relazioni Industriali, tel 02671401, mail: relazioni.industriali@apmi.it

Condividi su: